Maggio 18, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Vodafone cede le attività italiane a Swisscom per 8 miliardi di euro

Vodafone cede le attività italiane a Swisscom per 8 miliardi di euro

Apri Editor's Digest gratuitamente

Vodafone ha accettato di vendere le sue attività italiane a Swisscom per 8 miliardi di euro in contanti nell'ambito dei piani dell'amministratore delegato Margherita Della Valle di razionalizzare il gruppo di telecomunicazioni con sede nel Regno Unito.

La società ha inoltre affermato che restituirà fino a 4 miliardi di euro agli azionisti attraverso riacquisti e taglierà il dividendo a 4,5 centesimi per azione a partire dal prossimo anno, in calo rispetto ai 9 centesimi del 2024.

Della Valle ha affermato che la vendita rappresenta “il terzo e ultimo passo nel rimodellamento delle nostre attività europee” dopo la cessione della sua unità spagnola e la fusione delle sue attività nel Regno Unito che sono attualmente in fase di revisione da parte dell’autorità di regolamentazione della concorrenza britannica.

In ottobre, la società FTSE 100 ha accettato di vendere le sue attività spagnole per un massimo di cinque miliardi di euro a Zigona Communications, fondata da due ex dirigenti di Virgin Media.

I riacquisti di azioni proprie da 4 miliardi di euro consistono fino a 2 miliardi di euro a seguito del completamento della vendita di Vodafone Spagna nel 2025 e fino a 2 miliardi di euro dalla vendita di Vodafone Italia, che è soggetta ad approvazioni normative e di altro tipo.

Vodafone ha affermato che l'accordo prevedeva per il gruppo britannico di telecomunicazioni un'uscita completa dall'Italia, dove “non era possibile” ottenere rendimenti sufficienti sul capitale investito. Le azioni della società FTSE 100 sono aumentate del 4% nelle prime negoziazioni.

“In futuro, la nostra attività opererà nei mercati in crescita delle telecomunicazioni – dove deteniamo una posizione forte – consentendoci di raggiungere una crescita più forte e prevedibile in Europa”, ha affermato Della Valle.

READ  Siena Italian ora offre musica dal vivo e balli quattro sere a settimana.

La società ha affermato che la sua più grande opportunità di crescita era nel settore degli affari e che la domanda di servizi digitali era “forte”.

Nell'ambito dell'accordo italiano Vodafone continuerà a fornire determinati servizi a Swisscom per un periodo massimo di cinque anni. La tassa annuale pagata da Swisscom per il primo anno dopo il completamento è stimata a 350 milioni di euro, che secondo Swisscom dovrebbe diminuire nel tempo.

Swisscom ha dichiarato che intende fondere Vodafone Italia con Fastweb, la sua filiale in Italia, che “riunirà infrastrutture, competenze e capacità complementari mobili e fisse di alta qualità” per creare un concorrente leader convergente in un mercato con opportunità di crescita materiali. Ha aggiunto che l'accordo sarà interamente finanziato dal debito.

Christoph Aeschlimann, amministratore delegato di Swisscom, ha affermato che l'azienda “si rafforzerà nel suo insieme, permettendoci di continuare a fare investimenti significativi sul mercato svizzero e italiano”.

L'accordo arriva sulla scia dell'annuncio fatto lo scorso gennaio da parte della società di telecomunicazioni Iliad, di proprietà del miliardario francese Xavier Niel, che Vodafone aveva rifiutato la sua offerta di fusione delle sue attività italiane.

Della Valle ha affermato che la vendita a Swisscom ha fornito a Vodafone “la migliore combinazione di creazione di valore e sicurezza nelle transazioni”. La proposta dell'Iliade era «pericolosa [regulatory] Vodafone sarebbe rimasta esposta ad un indebitamento elevato [joint venture] “In Italia, questo ha comportato per noi una maggiore complessità nella gestione del gruppo”, ha aggiunto.

Vodafone prevede di ristrutturare la propria organizzazione a partire dal prossimo mese in cinque divisioni aziendali: Germania, Mercati Europei, Africa, Vodafone Business e Vodafone Investments, con Philippe Rogge che si dimetterà dalla carica di CEO di Vodafone Germania e lascerà il gruppo.

READ  Un tribunale italiano condanna Uber Eats per aver licenziato 4.000 lavoratori

L'annuncio arriva mentre l'autorità britannica di regolamentazione della concorrenza a gennaio ha avviato un'indagine formale sulla proposta di fusione delle attività locali di Vodafone con Three UK di CK Hutchison, che dovrebbe creare il più grande operatore di telefonia mobile della Gran Bretagna.

Il termine per l'istruttoria è venerdì prossimo, dopodiché l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato potrà rinviare la fusione per un'indagine più approfondita.

Il direttore finanziario di Vodafone Luka Music si è detto “molto fiducioso che vedremo effettivamente i ricavi migliorare nel tempo” alla luce dei cambiamenti che l'azienda sta apportando.

“Mentre andiamo avanti e aumentiamo il flusso di cassa libero, questo per me è il parametro chiave che determinerà il potenziale di crescita degli utili”, ha aggiunto.