Luglio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il supervulcano italiano mostra segni di disordini sismici

Il supervulcano italiano mostra segni di disordini sismici

Centinaia di scosse di assestamento, un terremoto di magnitudo 4.2, hanno scosso un’area densamente popolata a ovest della città italiana di Napoli nelle ultime settimane.

Gli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno avvertito funzionari e residenti che le scosse potrebbero intensificarsi in futuro, aggiungendo che questo tipo di comportamento sismico non è nuovo nell’area vulcanica.

«L’attività sismica si sta intensificando da mesi. “Abbiamo osservato più di 3.000 terremoti dall’inizio del 2023”, ha affermato il dott. Gianfilippo D’Astiha detto un ricercatore senior dell’INGV Stampa associata“Tuttavia, solo 65 erano superiori a 2,0.”

La città di Napoli è circondata da tre vulcani attivi: l’Isola Ischia e Campy Flechry a ovest, e Monte Vesuvio verso est.

IL Campy Fleury o di cui fanno parte i Campi Flegrei Supervulcano Quello eruttò tra 37.000 e 15.000 anni fa. Queste due superversioni crearono una caldera larga 12 chilometri mentre la camera magmatica parzialmente svuotata collassava sul pavimento. Negli ultimi tempi si sono verificate 56 eruzioni vulcaniche minori. L’ultimo avvenne nel 1538.

La regione rimane attiva oggi con una diffusa attività idrotermale e attività sismica registrate negli anni ’50, ’70 e ’80. Anche il pavimento si solleva lentamente e ridiscende: questo si chiama processo Prodigio– ogni pochi decenni. La città costiera di Pozzuoli si trova al centro della caldera dei Campi Flegrei e negli ultimi 50 anni si è innalzata di quasi 4 metri.

Uno studio All’inizio di quest’anno è stato pubblicato che gli sconvolgimenti e l’attività sismica sono stati causati da gas e fluidi vulcanici che penetrano negli spazi vuoti e riempiono la camera magmatica crostale spessa tre chilometri come una spugna.

Questo non è necessariamente un segno di un’imminente eruzione vulcanica. Si verifica un effetto molto simile Yellowstone, ma qui non si sono verificate grandi eruzioni negli ultimi 70.000 anni.

“Questo è lo stesso per tutti i vulcani che sono stati quiescenti per generazioni. Come visto in vulcani simili in tutto il mondo, i Campi Flegrei potrebbero stabilirsi in una nuova routine di lento innalzamento e abbassamento o semplicemente rilassarsi. Non possiamo ancora dirlo. Cosa accadrà che accada è certo. L’importante è essere preparati a tutte le conseguenze”, ha detto l’autore dello studio Dr. . Stefano Carlino Conclusione dal Vesuvius Lab.

READ  Sta per aprire lo spazio all'avanguardia in Italia 'Cinema America Kids'