Maggio 18, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Lo spread sui titoli italiani scende al minimo degli ultimi due anni mentre l’economia sovraperforma quella tedesca

Lo spread sui titoli italiani scende al minimo degli ultimi due anni mentre l’economia sovraperforma quella tedesca

Un aumento dei titoli di stato italiani ha ridotto il divario attentamente monitorato tra i costi di finanziamento del paese e quelli della Germania al livello più basso in più di due anni, mentre gli investitori diventano sempre più ottimisti sulle prospettive dell’economia italiana e sulla sua posizione di taglio dei tassi di interesse.

Il cosiddetto spread, o divario, tra i costi di finanziamento a 10 anni dell’Italia e della Germania è sceso giovedì a 1,16 punti percentuali, il livello più basso da novembre 2021, prima di risalire a 1,28 punti percentuali. Ciò rappresenta uno spostamento significativo rispetto al livello di oltre 2 punti percentuali di ottobre, riflettendo la crescente fiducia del mercato nella gestione dell’economia da parte del Primo Ministro Giorgia Meloni, in un momento in cui la crescita in Germania è in fase di stallo.

“Tre o quattro mesi fa nessuno avrebbe immaginato che lo spread oggi, a metà marzo, avrebbe potuto raggiungere i 123 punti base”, ha detto il ministro delle Finanze italiano Giancarlo Giorgetti al Financial Times prima delle mosse di giovedì.

Ha aggiunto che spera che il divario nei costi di finanziamento – noto localmente come “lo spread” – “continui questa tendenza” a 110 punti base mentre Roma cerca di ridurre il deficit di bilancio e l’allentamento dei tassi di interesse aiuta a ridurre i costi del servizio del debito.

Il forte calo della prevalenza mette in discussione i primi timori di molti commentatori secondo cui l’elezione del blocco di destra Meloni nel settembre 2022 scatenerà spese folli populiste e metterà pressione sul rapporto dell’Italia con l’UE. Tuttavia, la Meloni ha sfidato queste aspettative, poiché il suo governo ha perseguito un percorso di rettitudine fiscale e ha stabilito un forte rapporto di lavoro con Bruxelles.

READ  Eurozona: l'aumento dei tassi di interesse "kamikaze" della BCE rischia di crollare a causa dell'euro e del crollo economico in Italia | mondo | Notizia

Le preoccupazioni sono riemerse lo scorso autunno quando il governo ha dichiarato che non avrebbe ridotto il deficit di bilancio del paese al di sotto del limite fissato dall’Unione Europea fino al 2026.

Tuttavia, da allora, l’economia italiana ha registrato risultati relativamente buoni, mentre le prospettive per la Germania sono diventate fosche e il governo del Cancelliere Olaf Scholz è passato da una crisi all’altra.

Il restringimento dello spread riflette anche la sete degli investitori per asset ad alto rendimento in vista dei tagli dei tassi di interesse attesi da parte della Banca Centrale Europea quest'estate, così come la relativa resilienza dell'economia italiana.

I rendimenti dei titoli di stato tedeschi di riferimento sono aumentati dal 2,03% al 2,43% dall’inizio di gennaio, riflettendo i prezzi più bassi. Gli oneri finanziari equivalenti dell'Italia sono pari al 3,72%, leggermente al di sotto del livello di inizio anno.

L’opinione pubblica italiana è consapevole degli “spread più bassi” sin dalla crisi del debito dell’Eurozona più di dieci anni fa, quando le preoccupazioni sulla sostenibilità del debito di Roma o su una possibile uscita dal blocco valutario fecero sì che il divario si allargasse drammaticamente a oltre il 5%. nell’area dell’euro. Picco nel 2011.

La diminuzione del premio di rischio sul debito italiano quest’anno è una buona notizia per la Meloni. Negli ultimi giorni, ha visibilmente esultato per il successo delle recenti emissioni obbligazionarie italiane e per il restringimento degli spread, che ha dichiarato essere un riflesso della “percezione della solidità dell’economia”.

L’economia italiana è cresciuta nell’ultimo trimestre dello scorso anno mentre l’economia tedesca si è contratta. Questa insolita sovraperformance potrebbe continuare, con la Banca d'Italia che prevede una crescita dello 0,6% quest'anno, mentre la Bundesbank prevede una crescita solo dello 0,4% per la Germania.

READ  L'Italia non giocherà, ma è destinata alla finale

Francesco Giavazzi, consigliere economico dell’ex primo ministro Mario Draghi, ha dichiarato: “L’Italia non è cambiata nel bene e nel male, ma la Germania è improvvisamente diventata un paese a rischio”. “I mercati iniziano a diventare un po’ nervosi”.

Un grafico a barre dei rendimenti totali dei titoli di Stato da inizio anno (%) mostra l’Italia in testa ai principali mercati dei titoli di Stato europei

La performance delle obbligazioni italiane arriva nonostante l’enorme accumulo di debito, che secondo l’agenzia di rating Fitch salirà al 140,6% del PIL quest’anno. In Germania, invece, la percentuale scenderà al 64,1%, secondo le aspettative dell’agenzia.

L’agenzia prevede che l’Italia abbia anche un massiccio programma di emissione per contribuire al servizio del proprio debito, con i costi degli interessi che dovrebbero salire a oltre il 9% delle entrate pubbliche quest’anno. Anche se UniCredit prevede che il deficit di bilancio italiano quest'anno si ridurrà al 4,6%, questo valore è ancora ben al di sopra della previsione tedesca del 2%.

“È vero che l’Italia sta andando meglio della Germania in termini di crescita, e questo è straordinario”, ha affermato Thomas Vieladek, capo economista europeo presso T. Rowe Price. “Le migliori condizioni macroeconomiche prevalgono sui peggiori fondamentali finanziari”.

La velocità con cui lo spread si è ridotto ha sorpreso molti investitori. Alcuni attribuiscono questo al desiderio di asset ad alto rendimento mentre la Banca Centrale Europea si prepara a iniziare a tagliare i tassi di interesse.

“Le persone sono state colte di sorpresa nelle ultime due settimane, quando lo spread è stato di oltre 1,5 punti percentuali e da allora è in caduta libera”, ha affermato Len Graham Taylor, capo stratega dei tassi di interesse presso Rabobank. Molti investitori hanno avuto la tendenza a “comprare, a meno che non venga stabilito diversamente, e a godersi la situazione”. [higher yields]”, Egli ha detto.

READ  Sherk Group ha portato a Pune il marchio italiano Stosa Cucine

Le obbligazioni italiane sono state sostenute da un afflusso di fondi da parte degli investitori al dettaglio. Meloni ha sottolineato l'importanza della proprietà retail del debito italiano: i BTP Valore, venduti esclusivamente a privati ​​e che offrono un bonus a chi li acquista all'emissione e li detengono fino alla scadenza, hanno raccolto da giugno 53,7 miliardi di euro. Su tre segmenti.

Meloni ha detto in una cerimonia tenutasi martedì: “È un elemento molto importante per noi, e non ve lo nascondo, e che il nostro obiettivo è mettere la maggior parte possibile del debito italiano nelle mani degli italiani”. “Più sei padrone dei tuoi debiti, più sei padrone del tuo destino.”