Maggio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia Meloni sta facendo ciò che la Gran Bretagna può solo sognare

L’Italia Meloni sta facendo ciò che la Gran Bretagna può solo sognare

Ti suona familiare? Forse non abbiamo avuto così tanti governi, ma qui in Gran Bretagna abbiamo avuto cinque primi ministri in otto anni, che presto saranno sei – uno dei quali è durato appena 49 giorni – e sette cancellieri. La politica è passata violentemente da un estremo all’altro e da un disastro all’altro.

Lungi dal ripristinare il senso di scopo, unità e fiducia in se stessi della Gran Bretagna, la Brexit li ha profondamente minati tutti e tre, e ora ci troviamo di fronte a un’economia che sembra irrimediabilmente bloccata nel tempo come lo era l’Italia durante i lunghi anni di governo delle porte girevoli. .

La Meloni italiana, ovviamente, deve affrontare sfide altrettanto difficili mentre lotta per tornare a un’economia più dinamica, ma finora questa ammiratrice confessa di Benito Mussolini ha confuso i suoi critici con un approccio pragmatico al governo che sembra essere la soluzione ideale. È completamente contraddittorio rispetto alle radici populiste da cui trae origine.

Ha abolito il cosiddetto “reddito di cittadinanza di base”, che fungeva da deterrente alla ricerca di un lavoro, e ha ridotto le tasse straordinarie sulle banche, sebbene avesse forti opinioni pro-Putin ed euroscettiche all’interno del suo partito. Si è allineato con il resto d’Europa sull’Ucraina e in generale ha concordato con l’agenda di riforma che era una condizione per gli stimoli monetari dell’UE.

Altrettanto importante, dice De Moli di Ambrosetti, è che ha legittimità democratica e, a differenza di alcuni precedenti governi tecnocratici in Italia, deve affrontare un'opposizione irrimediabilmente divisa e incapace di contrastarlo.

Storicamente, l’Italia è il fondamento della civiltà europea e possiede ancora molti punti di forza economici. Dietro uno dei rapporti debito/PIL più alti al mondo si nasconde un’abbondanza di ricchezza familiare e aziendale, insieme ai più alti tassi di proprietà immobiliare in Europa.

READ  Solo lo 0,7% nel 2024 e l’ultima nel 2025

Un giorno, Davide Serra, uno dei principali finanziatori d'impresa italiani, mi disse che se potessimo sposare il concetto anglosassone di dovere fiduciario con il senso italiano di lealtà alla famiglia e alla tribù, otterresti l'economia perfetta.

Forse non accadrà mai, ma per come stanno andando le cose, presto la stampa italiana potrà nuovamente gridare “il sorpasso”, come fece nel 1987, e poi una seconda volta nel 2009, quando fu in gran parte grazie ai tassi di cambio, l’economia italiana è diventata per breve tempo più grande in termini nominali rispetto alla sua controparte britannica.

La stabilità politica e la certezza non sono tutto, ma sono una componente vitale di qualsiasi economia sana. È strano ammettere che l’Italia alla fine sembra avere più di noi.