Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Camera di Commercio Indiana inaugura il suo primo ufficio estero in Italia

La Camera di Commercio Indiana inaugura il suo primo ufficio estero in Italia

Calcutta, 5 dicembre (PTI) Segnando una pietra miliare nella sua strategia di espansione internazionale, la Camera di Commercio indiana (ICC) ha aperto il suo primo ufficio estero in Italia.

L’ICC ha affermato che questo passo strategico sottolinea il suo impegno nel rafforzamento delle forti relazioni commerciali tra India e Italia e nell’espansione delle opportunità per le aziende indiane nel mercato europeo.

La Camera di Commercio Internazionale ha nominato Vas Shenoy, un esperto uomo d’affari, stratega e analista geopolitico, come Rappresentante Capo per l’Italia che svolgerà un ruolo chiave nel guidare l’impegno della Camera con la comunità imprenditoriale italiana e gli enti governativi.

“L’apertura del nostro primo ufficio estero in Italia rappresenta un passo fondamentale nella strategia di espansione globale dell’ICC”, ha affermato il presidente dell’ICC Amiya Prabhu. L’obiettivo principale di ICC Italia sarà quello di promuovere l’India come destinazione attraente per gli investimenti per le aziende italiane e facilitare l’ingresso delle aziende indiane nel mercato italiano.

L’istituzione della CPI in Italia è in linea con il recente rafforzamento delle relazioni diplomatiche tra India e Italia. I due paesi hanno trasformato la loro relazione in un partenariato strategico e hanno firmato accordi per la cooperazione in materia di difesa e la mobilità della forza lavoro nel 2023.

I crescenti legami economici tra India e Italia sono evidenti nell’aumento del commercio bilaterale, che ha raggiunto i 14,88 miliardi di euro nel 2022.

Anche le esportazioni dell’India verso l’Italia hanno registrato un aumento significativo, evidenziando i profondi legami economici tra i due paesi. PTIBSM NN

Questo rapporto viene generato automaticamente da PTI News Service. ThePrint non si assume alcuna responsabilità per il suo contenuto.

READ  L'Unione Europea è pronta a raccogliere 750 miliardi di euro sui mercati pubblici