Giugno 12, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Adelaide ha superato le rivali interstatali ed è stata dichiarata la terza città più vivibile al mondo

Adelaide è salita in cima alla classifica delle città più vivibili del mondo, arrivando al terzo posto assoluto e superando le rivali interstatali.

L’ultimo Global Living Index dell’Economist Intelligence Unit – che ha preso in considerazione fattori quali sanità, istruzione e infrastrutture in 140 città in tutto il mondo – ha elencato Adelaide appena dietro Auckland e Osaka, e davanti a Wellington, in termini di stile di vita locale.

Quattro delle 10 più grandi città australiane, dove il rapporto ha attribuito la forte performance alla risposta della nazione al coronavirus e alle restrizioni di viaggio.

Perth è sesto, equamente davanti a Melbourne, ottava testa di serie, Brisbane, decima e Sydney, undicesima.

“Molte città europee e canadesi sono tornate in classifica, dopo aver combattuto la seconda ondata di COVID-19 limitando gli eventi culturali e sportivi e chiudendo scuole e ristoranti”.

L’indice ha dato ad Adelaide punteggi perfetti per l’assistenza sanitaria e l’istruzione, e anche la città delle chiese ha ottenuto ottimi punteggi per la stabilità e le infrastrutture.

Oggi, il primo ministro Stephen Marshall ha dichiarato: “Tutti apprezzano il nostro modo di vivere meraviglioso – uno stile di vita molto sicuro e sostenibile – e questo è ora riconosciuto in tutto il mondo”.

Lo skyline di Brisbane
Brisbane si è classificata decima nella classifica, dietro Adelaide, Perth e Melbourne ma davanti a Sydney.(

Fornito: Brisbane City Council

)

Melbourne, che in precedenza aveva preso il comando, È stata tra le migliori scalatrici, saltando di 16 punti in classifica, nonostante il suo punteggio sanitario di 83,3 su 100.

I dati del sondaggio sono stati raccolti a febbraio e marzo, quando le città erano “in diverse fasi della loro battaglia” contro il coronavirus.

L’Economist Intelligence Unit è affiliata al tradizionale quotidiano e rivista a favore del libero mercato The Economist.

La sua valutazione semestrale ha rilevato che le chiusure delle frontiere e la risposta all’epidemia “e il ritmo con cui lo stanno facendo” [cities] Le campagne di vaccinazione lanciate “hanno influenzato in modo significativo le classifiche, con Auckland che è stato elogiato.

Il rapporto affermava che “a causa della chiusura delle frontiere e quindi del basso numero di casi di COVID-19, la Nuova Zelanda è stata in grado di mantenere aperti i suoi teatri, ristoranti e altre attrazioni culturali”.

“Più in basso nella classifica, più scuro è il quadro, in particolare in Europa. Vienna, la capitale dell’Austria, ha tenuto il primo posto per tutto il 2018-20, ma è scesa al 12° nel sondaggio attuale, dopo la seconda ondata di COVID-19”.

Secondo l’indice, Damasco rimane nella Siria devastata dalla guerra, la città meno vivibile del mondo.

valutazione

Città

calendario

il primo

Auckland, Nuova Zelanda

96,0

Il secondo

Osaka, Giappone

94,2

Adelaide

94,0

quarto (uguale)

Wellington, Nuova Zelanda

93,7

Tokyo, Giappone

93,7

VI

Perth

93,3

Zurigo, Svizzera

92,8

ottavo (uguale)

Ginevra, Svizzera

92,5

Melbourne

92,5

Decimo

Brisbane

92,4

READ  La Cina si impadronisce della terra e secondo quanto riferito sta costruendo villaggi oltre i confini internazionali