Luglio 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Queste statue potrebbero essere alcuni degli esseri viventi fossili più antichi sulla Terra

La posizione del campo in Sud Africa, che un tempo era un sistema sottomarino nei primi giorni del pianeta.

La posizione del campo in Sud Africa, che un tempo era un sistema sottomarino nei primi giorni del pianeta.
immagine: un. Hoffmann

Un team di ricercatori in Sud Africa ha messo una parte della roccia al microscopio e ha trovato resti di vita che hanno 3,42 miliardi di anni. Questi fossili – i sinuosi resti microscopici di organismi che vivevano di metano – ampliano la gamma di habitat adatti alla vita sulla Terra durante l’Archeano.

La vita sorse molto prima dell’esplosione del Cambriano 541 milioni di anni fa, che preannunciava una nuova era di vita più complessa sotto il mare. Ma la vita prima di essa (la vita precambriana) sembrava meno vivida a occhio nudo. I più antichi segni di vita sulla Terra sono stati trovati in rocce di 3,5 miliardi di anni chiamate stromatoliti, che sono cumuli di accumuli fossilizzati di biofilm. I fossili microscopici appena scoperti risalgono all’incirca allo stesso periodo, ma rappresentano una forma di vita diversa, un tipo di microbo che prosperava nel sistema idrotermale marino. I risultati del team sono stati pubblicati oggi su Science Advances.

“Abbiamo trovato prove eccezionalmente ben conservate di microbi fossili che sembrano prosperare lungo le pareti delle cavità create dalle acque calde dei sistemi idrotermali a pochi metri dal fondo del mare”, ha detto Barbara Cavalzi, geobiologa dell’Università di Bologna e autrice principale . Dal giornale all’università pubblicazione. “È possibile che gli habitat del sottosuolo, riscaldati dall’attività vulcanica, abbiano ospitato alcuni dei più antichi ecosistemi microbici sulla Terra e questo è l’esempio più antico che abbiamo rilevato fino ad oggi”.

Un'immagine al microscopio ottico di microfossili.

Un’immagine al microscopio ottico di microfossili.
immagine: Cavalazi

I microfossili che il team di Cavalazzi ha trovato sono fili fossili; Al microscopio, sembrano crepe e macchie sfocate. I fossili sono costituiti da guaine di carbonio con una sostanza centrale nettamente separata dalla sostanza esterna, indicativa di una parete cellulare che circonda gli oggetti intracellulari. Non è molto sorprendente trovare la vita intorno a un sistema idrotermale; Oggi, Le bocche idrotermali pullulano di vita ultraterrena. Questi siti non sono solo interessanti per comprendere le origini della vita sulla Terra, ma anche per identificare le condizioni che potrebbero ospitare la vita su altri mondi, come Marte o le lune di Europa ed Encelado.

L’età dei fossili dipendeva dall’età delle rocce in cui sono stati trovati, e in cui sono stati identificati تحديد Studi precedenti Uso Cronologia zirconi. altro lavoro Hanno localizzato i microfossili di Archean Eon nella stessa cintura di pietra, quindi il team aveva buone ragioni per credere che avrebbero potuto trovare qualcosa di interessante qui. Nel documento, il team osserva che i microfossili sono ipotetici, nel senso che potrebbero essere qualcos’altro e non una registrazione di esseri viventi. Potrebbero essere artefatti del sistema idrotermale, qualcosa che potrebbe semplicemente sembrare vita. Con forme di vita antiche e primitive, Non è così semplice Come cercare scheletri o impronte fossili.

In questi sistemi idrotermali, l’acqua di mare fredda si mescola con i fluidi caldi del sottosuolo, dando luogo a una zuppa chimica. Oggi, questa zuppa è una casa felice per i vermi tubicoli e i granchi. Nell’Archeano, una vita così complessa non esisteva, ma i microbi che vivevano di metano avrebbero avuto una giornata campale. I ricercatori hanno notato che le concentrazioni di nichel nei composti organici nei depositi fossili sono coerenti con il contenuto di nichel trovato nei microbi moderni, che sono anaerobici (che vivono senza ossigeno) e metabolizzano il metano.

La roccia di selce da cui provengono i fossili è stata depositata.

La roccia di selce da cui provengono i fossili è stata depositata.
immagine: Cavalazi e altri

“Gli autori hanno organizzato una serie impressionante di osservazioni e hanno dimostrato che i filamenti erano un tempo antichi microbi che abitavano le fratture prima di essere sepolti con cemento di silice”, ha detto Berger Rasmussen, un geologo dell’UWA che non era affiliato all’UWA. con l’ultimo foglio. Ha notato che alcuni avranno domande sulla forma dei filamenti e altri esperti potrebbero volere ulteriori prove che i microfossili fossero cavi, il che potrebbe indicare la struttura della cellula del filamento.

“Indipendentemente da queste stranezze, questa scoperta è certamente intrigante e indica la possibilità che la vita microbica abiti negli angoli e nelle fessure della superficie terrestre più di 3,42 miliardi di anni fa”, ha detto Rasmussen. “Il tempo dirà se vengono adottati come possibili o probabili microfossili, o qualcos’altro”.

Altro: “È davvero Oothe”erworldly’: Com’è visitare una sorgente termale di acque profonde

READ  L'elicottero Marte creativo della NASA supera un allarmante test di rotazione