Maggio 24, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia sta valutando un nuovo ruolo per Tracy. Che la politica abbia inizio.

La segretezza e la natura egoistica della parola la fanno maturare per influenzare. Negli ultimi giorni, il gioco d’azzardo iniziale ha preso la forma di avvertimenti finali per la caduta del governo, Mr. Berlusconi, Mr. Drake ha detto che avrebbe estromesso il suo partito dal governo se fosse stato eletto presidente.

Sono già in corso trattative segrete tra la Lega Nazionalista guidata da Matteo Salvini e i Democratici di centrosinistra, con l’obiettivo di evitare nuove elezioni, magari di Mr. Tracy potrebbe essere il primo ministro di un governo con leader politici. Tecnici.

Molti, forse il sig. Nonostante l’assenza di Tragi, un riluttante Mr. Matterella, 80 anni, crede che un’ampia coalizione possa giocare o almeno attenersi a un altro termine. Lascia un altro paio di anni e un nuovo periodo in anticipo.

In teoria, fino a quando non saranno implementati significativi schemi di fondi di recupero, il sig. Drake gli permetterà di posticipare il lavoro dei suoi sogni. Ma uno o due anni sono un’eternità nella politica italiana in continua evoluzione.

Sig. Draghi, non ci sono intrighi politici Ha aggiunto la propria pressione, Chiede ai partiti politici se possono immaginare una “magica riunione” per guidare il Paese – indipendentemente dal fatto che il governo sia diviso nell’elezione di un presidente – sia lui che chiunque altro.

Ma il sig. Anche Tragi non è stato contaminato da spari politici. I suoi sostenitori affermano che è diventato politicamente troppo cauto Intermediario tra partiti in lotta piuttosto che il loro fermo leader. Nella sua ultima conferenza stampa, il Primo Ministro si è messo sulla difensiva, insistendo sul fatto che era lui a prendere effettivamente le decisioni. La sua luna di miele sembra essere finita.

READ  La rimozione dello stato italiano di Tragi ha i suoi limiti

“C’è molto rumore nel sistema a causa di questa corsa presidenziale”, ha detto. Kolao ha affermato, tuttavia, che la pressione politica era “ai margini” e ha aumentato l’urgenza di progetti di modernizzazione degli oleodotti.