Maggio 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Roma cita la magistratura italiana per complicità nel genocidio

Roma cita la magistratura italiana per complicità nel genocidio

Un gruppo di avvocati e rappresentanti della comunità palestinese residente in Italia hanno presentato una denuncia formale alla Procura di Roma contro il governo italiano per complicità nel genocidio di Israele a Gaza.

Hanno anche richiesto.Cessare e desistereNei confronti del Ministero degli Esteri italiano dovrebbe essere emessa un’ordinanza per la vendita di armi a Tel Aviv.

I ricorrenti hanno chiesto ai magistrati italiani di confermare se l’Italia fosse in violazione. Convenzione sul genocidio del 1948E se Roma è colpevole di aver contribuito alla guerra genocida di Tel Aviv nella Striscia di Gaza

Avremmo dovuto denunciare gli orribili abusi dei diritti umani da parte di Israele a Gaza molto tempo fa.


La nostra azione è un tentativo di porre fine ad ogni forma di arroganza e criminalità; I crimini di guerra, i genocidi e i massacri non dovranno mai più essere tollerati in tutto il mondo.


Negli ultimi quattro o cinque anni l’Italia ha cambiato la sua politica nei confronti dei territori palestinesi occupati e ha inviato più armi a Israele.


Hatem Sandoka, cittadino italo-palestinese

Per decenni l’Italia ha cercato di disinnescare il conflitto nella regione dell’Asia occidentale. Ma recentemente, il governo italiano si è rivolto alla sua guerra genocida contro Tel Aviv e Gaza.

Dal ministro della Difesa italiano Di Guido Croceto propria ammissione, Roma esportava armi in Israele Nonostante le assicurazioni dello scorso anno secondo cui il governo avrebbe bloccato tali vendite dopo l’invasione della Striscia di Gaza da parte di Tel Aviv.

Secondo la legge italiana, le esportazioni di armi ai belligeranti e a coloro che si ritiene violino le norme internazionali sui diritti umani sono vietate.

L’Italia è il terzo esportatore mondiale di armi verso Israele, nonostante il ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani abbia affermato che il suo paese ha bloccato tutte le esportazioni di armi verso Tel Aviv.


Come uno dei firmatari della denuncia, credo che l’Italia, firmatario della Convenzione sul genocidio, non solo non abbia fatto nulla per prevenire il genocidio a Gaza, ma abbia aiutato e incoraggiato i crimini di guerra israeliani inviando armi e finanziamenti. Armi su richiesta di Israele.


Di conseguenza, l’Italia viola la Convenzione.


Fabio Marcelli, accademico di diritto internazionale

Gruppi per i diritti umani, enti di beneficenza e singoli individui in tutto il mondo stanno portando avanti azioni legali contro i loro governi per la complicità di Israele nel genocidio palestinese.

READ  Sky Resorts in Italy resterà chiuso fino al 5 marzo. Il rinvio della loro riapertura per la quinta volta è stato duramente criticato

Dall’inizio di ottobre si sono svolte in Italia centinaia di manifestazioni e altre iniziative in solidarietà con i palestinesi assediati.