Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Le evacuazioni di massa mentre le inondazioni nella regione russa di Kurgan raggiungono il picco | Notizie sull'alluvione

Le evacuazioni di massa mentre le inondazioni nella regione russa di Kurgan raggiungono il picco |  Notizie sull'alluvione

Le regioni russe di Kurgan e Tyumen, e parti del Kazakistan, sono minacciate da alcune delle peggiori inondazioni della storia.

Le autorità russe hanno avvertito le persone di evacuare le aree colpite dopo che le regioni di Kurgan e Tyumen in Russia e le aree del Kazakistan settentrionale sono state inondate. Decine di migliaia hanno già lasciato le loro case.

Si prevede che le inondazioni raggiungeranno il picco lunedì a Kurgan, una regione di 800.000 abitanti alla confluenza dei Monti Urali e della Siberia, dove il fiume Tobol è scoppiato a causa dell'acqua di disgelo e ha straripato dalle sue sponde, innalzando il livello dell'acqua a 6,31 metri (20,7 piedi). città principale.

La Russia e il vicino Kazakistan stanno affrontando alcune delle peggiori inondazioni a memoria d’uomo, dopo che grandi quantità di neve si sono sciolte rapidamente a causa delle forti piogge su terre che erano già sommerse prima dell’inverno.

Il governatore di Kurgan Vadim Shumkov ha detto che c'è quasi un “mare” d'acqua che si avvicina alla zona e che le nuove piogge stanno peggiorando la situazione.

“La stessa città di Kurgan sarà la prossima”, ha detto Shumkov.

“Il flusso del Tobol sta accelerando. Il suo livello dell'acqua è in costante aumento”, ha aggiunto, invitando i suoi cittadini a “lasciare immediatamente le zone allagate”.

Ma ha detto che alcuni si rifiutavano di evacuare.

Più di 7.100 persone sono state evacuate domenica da diverse centinaia di edifici residenziali allagati, con le acque che minacciavano 62 insediamenti e 4.300 case, ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale RIA Novosti, citando il Ministero russo della Difesa Civile, delle Emergenze e dei Soccorsi in caso di calamità.

READ  Un incidente con un SUV a Chicago ha ucciso una persona e ne ha ferite gravemente altre sei
Alcune auto attraversano un tratto di strada allagato in una città nel nord del Kazakistan, vicino al confine con la Russia [File: Evgeniy Lukyanov/AFP]

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto lunedì che le regioni di Kurgan e Tyumen sono le più vulnerabili alla minaccia di inondazioni e che si stanno adottando misure per affrontare tali rischi.

“Grandi ondate d'acqua si stanno dirigendo verso la regione di Kurgan e quella di Tyumen”, ha detto ai giornalisti.

“È stato fatto molto lavoro lì, ma sappiamo che l’acqua è insidiosa, quindi c’è ancora il rischio che vaste aree vengano sommerse”.

L'Agenzia d'informazione russa ha citato il governatore regionale Alexander Moore che ha affermato che il livello dell'acqua nei fiumi della regione di Tyumen potrebbe raggiungere i livelli più alti mai raggiunti.

Inondazioni altrove

In Kazakistan, dove più di 108.000 persone sono state evacuate dall'inizio delle inondazioni del mese scorso, domenica più di 1.000 altre case sono state allagate nella città di Petropavlovsk, costringendo l'evacuazione di oltre 4.500 persone.

Il presidente kazako Kassym-Jomart Tokayev ha dichiarato all’inizio di questo mese che questo è il peggior disastro naturale a cui il Paese abbia assistito negli ultimi 80 anni.

Il livello del fiume Tobol, un affluente del fiume Irtysh, è aumentato di 23 cm (9 pollici) nelle quattro ore fino alle 6:00 (01:00 GMT) di lunedì, hanno detto le autorità regionali.

Le inondazioni hanno sommerso anche le case nella regione di Tomsk, nella parte sud-occidentale della Siberia, hanno riferito funzionari regionali sull’app Telegram.

Lunedì quasi 140 case sono state allagate vicino alla città di Tomsk, il centro amministrativo regionale, e 84 persone sono state evacuate.