Giugno 29, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Svezia pone fine alla sua neutralità e si unisce alla Finlandia nella ricerca di un ormeggio nella NATO

Svezia Lunedì, il Primo Ministro ha annunciato che la Svezia si unirà alla Finlandia nel perseguimento dell’adesione alla NATO sulla scia di Russia Invasione dell’Ucraina, un cambiamento storico che arriva dopo oltre 200 anni di non allineamento militare nella nazione scandinava.

Il primo ministro Magdalena Andersson lo ha definito un “cambiamento storico nella politica di sicurezza del nostro paese” quando si è rivolta ai legislatori della capitale svedese.

Il primo ministro Magdalena Andersson interviene durante il dibattito parlamentare sulla domanda di adesione della Svezia alla NATO, a Stoccolma. (AFP)

“Informeremo la NATO che vogliamo diventare un membro dell’alleanza”, ha detto. La Svezia ha bisogno delle garanzie formali di sicurezza che derivano dall’adesione alla NATO.

Andersen ha aggiunto che la Svezia sta lavorando al fianco della Finlandia, il cui governo ha annunciato domenica che avrebbe cercato di aderire all’alleanza.

L’annuncio è arrivato dopo un dibattito in Parlamento, o in Parlamento, all’inizio di lunedì, che ha mostrato che c’era un sostegno significativo per l’adesione alla NATO. Degli otto partiti in Svezia, solo due piccoli partiti di sinistra si sono opposti.

Domenica i socialdemocratici svedesi hanno rotto con la posizione consolidata del partito secondo cui la Svezia dovrebbe rimanere non allineata, aprendo la strada a una chiara maggioranza per l’adesione alla NATO in parlamento.

L’opinione pubblica in entrambi i paesi scandinavi era fermamente contraria all’adesione alla NATO prima dell’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio, ma in seguito il sostegno all’adesione alla NATO è cresciuto rapidamente in entrambi i paesi.

“Il governo svedese intende fare domanda per l’adesione alla NATO. Giornata storica per la Svezia”, ​​ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri Anne Linde. “Con l’ampio sostegno dei partiti politici in Parlamento, il risultato è che la Svezia sarà più forte con gli alleati della NATO”.

FILE – Il presidente finlandese Sauli Niinisto fa un punto durante una conferenza stampa congiunta con il primo ministro britannico Boris Johnson al Palazzo Presidenziale di Helsinki, in Finlandia, mercoledì 11 maggio 2022. (AFP)

Un tempo potenza militare regionale, la Svezia ha evitato le alleanze militari dalla fine delle guerre napoleoniche. Come la Finlandia, è rimasta neutrale durante la Guerra Fredda, ma ha stretto legami più stretti con la NATO dopo il crollo dell’Unione Sovietica nel 1991.

Dopo l’invasione russa dell’Ucraina, i governi di Finlandia e Svezia hanno risposto avviando rapidamente discussioni tra i partiti sull’adesione alla NATO e contattando Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania e altri paesi della NATO per il loro sostegno.

Ma il Cremlino ha più volte avvertito che la mossa avrebbe conseguenze destabilizzanti per l’Europa.

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato lunedì che Mosca “non ha problemi” con la Svezia o la Finlandia mentre chiedono l’adesione alla NATO, ma che “l’espansione delle infrastrutture militari in questa regione porterà ovviamente alla nostra reazione”.

A Helsinki, il leader repubblicano del Senato Mitch McConnell ha affermato lunedì che c’è un sostegno “molto importante” al Congresso e che si aspetta una rapida ratifica. Ha detto che sperava di tenere una votazione prima della pausa di agosto.

Nel parlamento svedese, solo i piccoli partiti di sinistra e i verdi si sono opposti alla richiesta di adesione alla NATO.

Il presidente russo Vladimir Putin presiede una riunione del Consiglio di sicurezza tramite collegamento video presso la residenza di Novo Ogaryovo fuori Mosca. (AFP)

Anderson ha detto che la Svezia rifiuterebbe le armi nucleari o le basi NATO permanenti sul suo suolo, condizioni simili a quelle su cui hanno insistito Norvegia e Danimarca quando l’alleanza è stata formata dopo la seconda guerra mondiale.

Sebbene i funzionari della NATO abbiano espresso la speranza di un rapido processo di certificazione, tutti e 30 gli attuali membri della NATO devono accettare di consentire l’ingresso di Finlandia e Svezia. La Turchia ha sollevato alcune obiezioni la scorsa settimana, accusando i due paesi di sostenere i militanti curdi e altri la Turchia considera dei terroristi.

Il ministro della Difesa svedese Peter Hultqvist ha detto all’emittente pubblica SVT che una delegazione svedese sarebbe stata inviata ad Ankara per discutere la questione.

READ  La "minima incursione" di Joe Biden in Ucraina suscita confusione