Giugno 29, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Soldati ucraini lasciano le acciaierie di Mariupol, dichiarando la fine della battaglia più lunga della guerra con la Russia

Le truppe rintanate nell’ultima roccaforte dell’Ucraina nel porto assediato di Mariupol hanno iniziato a evacuare, sembrando cedere il controllo della città un tempo prospera alla Russia dopo mesi di bombardamenti.

Il comando militare ucraino ha dichiarato nelle prime ore di martedì mattina che il compito di difendere l’acciaieria Azovstal da parte degli “eroi del nostro tempo” era terminato e ha promesso di salvare i soldati ancora intrappolati all’interno.

“La guarnigione di Mariupol ha portato a termine la sua missione di combattimento”, ha affermato in una nota lo stato maggiore delle forze armate ucraine.

“L’alto comando militare ha ordinato ai comandanti delle unità di stanza ad Azovstal di salvare la vita del personale”, ha aggiunto.

Il vice ministro della Difesa ucraino, Anna Maliar, ha detto che 53 soldati feriti delle acciaierie sono stati portati in un ospedale nella città di Novoazovsk, controllata dai russi, a circa 32 chilometri a est.

Ha detto che altre 211 persone sono state portate nella città di Olenivka, che si trova in un’area controllata dai separatisti sostenuti dalla Russia.

Ha aggiunto che tutti gli sfollati sarebbero soggetti a un possibile scambio di prigionieri con la Russia.

Un soldato delle forze filo-russe in piedi accanto a un veicolo da combattimento con il simbolo "z" Lo guarda dalla sua parte.
Un combattente con forze russe fa la guardia prima che i soldati ucraini vengano evacuati da un’acciaieria.(Reuters: Aleksandr Ermoshenko)

La Reuters ha visto cinque autobus che trasportavano soldati provenienti dall’Azovstal arrivare a Novoazovsk alla fine di lunedì.

Il filmato mostrava vari autobus con una croce rossa e il simbolo “Z” che trasportavano soldati ucraini.

Non c’era una parola immediata sul fatto che i feriti sarebbero stati considerati prigionieri di guerra.

Alcuni soldati sono rimasti gravemente feriti

Alcuni degli sfollati che sono stati portati via dagli autobus in barella sono rimasti feriti.

Si ritiene che all’interno dell’acciaieria fossero circa 600 soldati.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha descritto lunedì come una giornata “difficile”.

“Speriamo di poter salvare la vita dei nostri uomini”, ha detto il signor Zelensky in un discorso a tarda notte.

Un soldato ucraino ferito viene trasportato su una barella fuori da un autobus.
Volodymyr Zelensky afferma che l’evacuazione spera di salvare vite umane.(Reuters: Aleksandr Ermoshenko)

Ha aggiunto: “Sono in corso i lavori per riportare i ragazzi alle loro case e questo lavoro richiede precisione e tempo”.

Le forze ucraine affermano di aver resistito ad Azovstal per 82 giorni, fornendo tempo al resto dell’Ucraina per combattere le forze russe e assicurarsi le armi occidentali necessarie per resistere all’assalto della Russia.

Ma è probabile che l’evacuazione segnerà la fine della più lunga sanguinosa battaglia della guerra in Ucraina e una grave sconfitta per l’Ucraina.

Non vi è stata alcuna risposta immediata da parte delle autorità russe agli sviluppi in Azovstal.

Il fumo sale su un'acciaieria durante la guerra.
I difensori ucraini hanno resistito per settimane nello stabilimento di Azovstal.(Reuters: Aleksandr Ermoshenko)

La città fu lasciata in rovina

Mariupol è ora in rovina dopo un blocco russo che secondo l’Ucraina ha ucciso decine di migliaia di persone in città.

READ  Guerra tra Russia e Ucraina: gli Stati Uniti esortano gli alleati dell'Ucraina a muoversi "a velocità di guerra" per consegnare più armi a Kiev - come è successo