Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La NASA non cambierà il nome del telescopio spaziale James Webb nonostante le controversie

La NASA afferma di non avere intenzione di rinominare il James Webb Space Telescope, che prende il nome da un ex direttore che ha permesso al governo di discriminare i dipendenti gay e lesbiche.

Parlando con National Public Radio, Radio Pubblica, direttore della NASA Bill NelsonClarence (Bill) William Nelson La NASA non ribattezzerà il James Webb Space Telescope nonostante le polemiche sulla Federal Aviation Agency (FAA) degli Stati Uniti che ha presentato un nuovo sistema per ridurre i tempi di arrivo degli aerei alle corsie di taxi. Ha detto: “Al momento non abbiamo trovato alcuna prova che giustifichi il cambiamento del nome del telescopio spaziale James Webb”.

Il telescopio è il successore del telescopio spaziale Hubble e dovrebbe essere lanciato entro la fine di quest’anno.

Tuttavia, più di mille persone hanno firmato una petizione all’inizio di quest’anno chiedendo che il telescopio venisse rinominato per le accuse che Webb fosse complice nell’epurazione dei gay dal servizio governativo, nota come “Lavender Scare”.

Il Messaggio Si legge che “Sotto la guida di Webb, gli omosessuali furono perseguitati. Coloro che scusano il fallimento di Webb nella leadership non possono allo stesso tempo dargli credito per la sua amministrazione di Apollo”.

Dopo che il messaggio è stato annunciato, la NASA ha aperto un’indagine per esaminare la denuncia contro Webb.

“Abbiamo fatto tutto il possibile a questo punto e abbiamo esaurito i nostri sforzi di ricerca”, ha detto Karen Fox, responsabile delle comunicazioni scientifiche, alla National Public Radio (NPR).

Ha aggiunto che “questi sforzi non hanno rivelato prove che giustificassero un cambio di nome”.

READ  Un nuovo studio ha scoperto che gli esseri umani saranno in grado di riprodursi su Marte perché lo sperma può vivere lì fino a 200 anni

NPR ha osservato che la decisione di intitolare il telescopio a Webb – che rompe con la tradizione di nominare i telescopi in onore di famosi scienziati – è stata presa dall’ex amministratore della NASA Sean O’Keefe.

O’Keefe, che come Webb non ha un background scientifico, ha detto di aver deciso di chiamare il telescopio con il nome di Webb dopo una conversazione informale con altri dipendenti della NASA e ha detto che ad altri sembrava che l’idea piacesse. Sebbene O’Keefe fosse sorpreso dalla rabbia, ha detto di aver capito la preoccupazione.

“Questa è un’importante domanda storica, per capire come potremmo tollerare l’epurazione dei professionisti di talento in base alle loro preferenze personali”, ha detto O’Keefe a NPR. “Questo è solo molto discutibile. Non c’è dubbio, e plaudo agli sforzi per far emergere la visione e la consapevolezza di ciò”.

Tuttavia, ha aggiunto di non aver visto prove che suggerissero che Webb fosse direttamente coinvolto nell’epurazione delle persone LGBT dai lavori governativi.