Maggio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La governatrice del South Dakota Kristi Noem sta affrontando una reazione negativa per aver ucciso un cane da compagnia

La governatrice del South Dakota Kristi Noem sta affrontando una reazione negativa per aver ucciso un cane da compagnia
“Non è stato un lavoro divertente”: Kristi Noem difende sparando a morte al suo cane. – AFP/File

La governatrice del South Dakota Kristi Noem sta affrontando una reazione negativa dopo aver fatto rivelazioni scioccanti in un nuovo libro che descrive in dettaglio come ha ucciso il suo cane. La collina menzionato.

Sebbene abbia menzionato gli omicidi come un aneddoto per spiegare quanto fossero necessarie decisioni difficili, la mossa le si è ritorta contro gravemente.

Nel suo libro No Going Back: The Truth About What's Wrong in Politics and How to Move America Forward, ha descritto come si arrabbiava con il suo cane di 14 mesi di nome Cricket.

Ha descritto il cane come “non addestrabile” e “pericoloso”.

Ha raccontato un incidente in cui, al ritorno da una battuta di caccia con la famiglia, un grillo ha attaccato i polli di una famiglia locale, “afferrando un pollo alla volta, schiacciandolo a morte con un morso e poi lasciandolo cadere per attaccarne un altro”.

Quando lei ha cercato di fermarlo, lui si è scagliato contro di lei e l'ha morsa. Spiega che è stato allora che ha capito che doveva fare qualcosa.

“Odiavo quel cane”, ha scritto.

Poi lo ha portato in una cava di ghiaia nella sua proprietà e gli ha sparato. “Non è stato un lavoro divertente”, ha scritto. “Ma doveva essere fatto.”

Tuttavia, dopo che la storia ha suscitato molte reazioni da parte delle persone online, Noem si è rivolta a X per difendersi.

“Amiamo gli animali, ma decisioni difficili come questa accadono continuamente nella fattoria. Purtroppo, qualche settimana fa abbiamo dovuto lasciare andare tre cavalli che facevano parte della nostra famiglia da 25 anni”, ha scritto.

READ  Gli archeologi scoprono un fiume nascosto sotto il deserto