Febbraio 5, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Camerun si prepara a tornare alle finali della Coppa del Mondo dopo aver eliminato il portiere National News

Al Wakrah, Qatar (AFP) – Il Camerun ha messo in scena un’impressionante rimonta dopo il pareggio per 3-3 in Coppa del Mondo contro la Serbia, nonostante il portiere sia stato sostituito all’ultimo minuto.

Andre Onana, che gioca per il club italiano dell’Inter, non era tra i convocati del Camerun e nemmeno in campo per assistere alla partita del Gruppo G.

L’allenatore Rigobert Song ha detto di aver rilasciato il suo portiere titolare per “motivi disciplinari”, ma non ha fornito dettagli.

“In un gruppo devi rispettare le regole che valgono per tutti, e preferisco assicurarmi che la squadra abbia la precedenza sui singoli”, ha detto Song. “Se non riesci a rientrare in ciò che è richiesto per far parte di una band, allora penso che tu debba esserne all’altezza e accettarne la responsabilità”.

Ha sostituito Song Onana con Devis Epassy, ​​​​che stava facendo solo la sua sesta apparizione in nazionale.

“Ho corso un rischio e me ne sono reso conto. Forse dovremmo spiegare cosa è successo dopo”, ha detto Song.

Song ha detto che Onana non è stato espulso o escluso dall’ultima partita della fase a gironi del Camerun contro il Brasile venerdì.

“Per il momento, gli ho chiesto di aspettare e vedremo se rimane con noi”, ha detto Song. “Dipende anche da lui in una certa misura. Dovrà accettare di rispettare le regole magari per entrare in squadra”.

Ibasi ha detto di aver scoperto domenica sera che avrebbe sostituito Onana, che lo ha incoraggiato.

“Non abbiamo alcun problema insieme”, ha detto Ibasi. “Tocca a me farmi trovare pronto.”

Il Camerun è caduto 3-1, ma il subentrato Vincent Aboubakar nel secondo tempo ha ribaltato la partita con un gol e un assist.

Ha battuto il portiere serbo Vanja Milinkovic-Savic al 64 ‘per segnare il suo 34esimo gol per gli Indomitable Lions, schierando l’attaccante Eric Maxim Choupo-Moting due minuti dopo per pareggiare.

Aboubakar ha dichiarato: “Il ruggito del leone oggi, dedico questo risultato alla squadra e al popolo del Camerun”.

L’entusiasmante sorteggio è stata la prima partita della Coppa del Mondo in Qatar in cui entrambe le squadre hanno ceduto il comando.

Ma il risultato non è stato adatto a nessuna delle due parti.

Sono un punto dopo due partite nel Gruppo G, due punti di vantaggio sulla Svizzera, dopo che la Svizzera ha perso 1-0 contro il Brasile più tardi lunedì. La vittoria ha spinto i cinque volte campioni della Coppa del Mondo agli ottavi di finale con una partita rimasta.

Il Camerun si è portato in vantaggio nel primo tempo con il difensore Jean-Charles Castelletto al 29′, ma ha subito due gol in rapida successione nei tempi di recupero. Strahinja Pavlović di testa su punizione pareggia i conti prima che Sergej Milinković-Savic tiri a casa da 20 metri dopo appena due minuti.

Abubakar è entrato subito dopo e ha guidato la rimonta del Camerun.

Il Ct della Serbia Dragan Stojkovic ha dichiarato: “Non siamo stati abbastanza intelligenti da concludere la partita a nostro favore”. “Dobbiamo essere completamente concentrati e dobbiamo essere ad un livello più alto, soprattutto nella nostra linea di fondo perché tali errori non dovrebbero essere commessi e non dovrebbero più essere ripetuti”.

Entrambe le squadre hanno perso le prime partite, con la Serbia sconfitta 2-0 dal Brasile e il Camerun perso 1-0 contro la Svizzera.

Abubakar è in testa all’ultima Coppa d’Africa con otto gol. Ma è stato il suo primo gol in nazionale da quel torneo e ha portato il totale del 30enne attaccante a 34 gol in nazionale.

Ha superato Patrick Mboma per occupare il terzo posto tra i migliori marcatori nella storia del paese, dietro la stella della Coppa del Mondo 1990 Roger Milla (43) e Samuel Eto’o (56).

La Svizzera deve vincere l’ultima partita contro la Serbia per assicurarsi un posto nella fase successiva. Un pareggio potrebbe bastare a seconda della partita tra Brasile e Camerun, terzi davanti alla Serbia, ultima per differenza reti.