Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gary Oldman si unisce al nuovo film di Paolo Sorrentino ambientato a Napoli

Gary Oldman si unisce al nuovo film di Paolo Sorrentino ambientato a Napoli

Gary Oldman si è unito al cast del nuovo film di Paolo Sorrentino in corso di riprese a Napoli.

I dettagli sul ruolo di Oldman nel dramma in lingua italiana ancora senza titolo sono ancora tenuti nascosti.

Il decimo film di Sorrentino parla di una donna di nome Partenope che “porta il nome della sua città ma non è né una ninfa né un mito”, ha detto l'autore – premio Oscar internazionale nel 2013 per “La grande bellezza” – in una dichiarazione a diversificato A giugno, quando sono iniziate le riprese.

Nella mitologia greca, Partenope, come è conosciuta in inglese, è il nome della sirena che non riuscì a tentare Ulisse con i suoi canti, si gettò in mare e annegò. Il suo corpo fu lavato su una simbolica roccia fondazionale dove si trova Napoli. In Italia i Napoletani sono conosciuti anche come i “Parthenobe”.

“La sua lunga vita incarna l’intero repertorio dell’esistenza umana: la leggerezza e la caducità della giovinezza, la bellezza classica e le sue ostinate permutazioni, amore insensato e impossibile, flirt insensati e passione vertiginosa, baci notturni a Capri, lampi di gioia e sofferenza costante,” Sorrentino ha aggiunto: “Veri padri”. E inventori, nuovi finali e nuovi inizi”.

Nel cast si uniscono anche gli attori italiani Nello Macchia e Biagio Izzo.

Il cast principale del film, precedentemente annunciato, include – senza alcuna indicazione su chi interpreterà quale ruolo – Luisa Ranieri, che interpretava la zia Patricia emotivamente disturbata in Hand of God; Silvio Orlando, che interpretava il cardinale Voiello in “The Young Pope”; Stefania Sandrelli, che fu la musa ispiratrice di Bernardo Bertolucci e che recitò in numerosi film italiani di vario genere; Isabella Ferrari (“La Grande Bellezza”); Pepe Lanzetta (“Spettro”); Alfonso Santagata (“Gomorra” di Matteo Garrone); Lorenzo Gleggeses (“Il bambino”); Sylvia DeGrande (“Doc”, “Petra”); e l'esordiente Celeste Dalla Porta.

READ  Dubai è pronta per la partita della Coppa del Mondo FIFA: spiagge, mense aziendali, il più grande schermo cinematografico della regione, tutto pronto per l'azione dal vivo - Notizie H24

Il nuovo film di Sorrentino si gira tra Napoli e Capri. È una coproduzione italo-francese prodotta da Lorenzo Meli per The Apartment Pictures, società di Fremantle. Scritto da Anthony Vaccarello per Saint Laurent; Paolo Sorrentino per Numero 10 e Ardavan Safaee per Pathé. Douglas Urbanski è il produttore esecutivo.

L'autore italiano ha iniziato la sua carriera con “L'uomo in Più” ambientato a Napoli, un dramma a doppia trama in cui Toni Servillo interpreta l'anziano cantante. Cervello divenne successivamente la musa ispiratrice del regista, recitando anche in Le conseguenze dell'amore (2004), Il Divo (2008) e nel film premio Oscar di Sorrentino del 2013 La grande bellezza, una lettera d'amore a Roma in cui Cervello interpreta un romanziere e giornalista di origine dantesca. che soffre del blocco dello scrittore tra il fascino della Città Eterna e il malessere e l'impasse culturale del Paese.

Dopo l'incursione di Sorrentino in televisione con The Young Pope e The New Pope di Sky e HBO, che hanno ottenuto consensi globali, il prolifico regista era sul punto di realizzare il suo primo film hollywoodiano, ma la pandemia si è messa in mezzo. È tornato a Napoli per La mano di Dio, un film Netflix uscito nel novembre 2021 che ha vinto due premi a Venezia, consolidando la posizione di Sorrentino come il regista più bancabile d'Italia.

Il suo nuovo film sembra, molto semplicemente, una lettera d'amore a Napoli con una protagonista femminile.

Le vendite saranno gestite da UTA e Fremantle.

Oldman è rappresentato da IAG, Douglas Management Group e Paul Hastings LLP