Gennaio 23, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Due nuovi casi da Omicron legati a un viaggio oltreoceano

I nuovi casi arrivano mentre il gabinetto nazionale si riunisce venerdì per discutere la decisione del governo federale di chiudere le frontiere a otto paesi sudafricani, nonostante la scoperta di Omicron in paesi di tutto il mondo.

L’Alto Commissario sudafricano in Australia Marthinus van Schalkwyk ha criticato il divieto, che secondo lui discrimina i paesi africani e dovrebbe essere immediatamente abrogato.

All’ordine del giorno c’è anche l’obbligo per i viaggiatori di altri paesi di mettere in quarantena per 72 ore, così come le discussioni sull’opportunità o meno di consentire ai titolari di visto, come i migranti qualificati e gli studenti internazionali, di venire in Australia dal 15 dicembre.

Giovedì, le autorità sanitarie del Victoria hanno annunciato che è Indagine su due casi sospetti Nella società oltre a Due sono stati rivelati mercoledì È soggetto al sequenziamento del genoma.

Tutti i casi sono stati catturati dopo che i test della reazione a catena della polimerasi (PCR) hanno mostrato una perdita genetica del virus, che potrebbe indicare il nuovo ceppo.

Il primo caso Omicron di Victoria ha coinvolto un viaggiatore internazionale che si è recato a Melbourne dai Paesi Bassi via Abu Dhabi all’inizio di questo mese.

Il viaggiatore, che era completamente vaccinato, è risultato negativo al coronavirus il 4 dicembre prima di mostrare i sintomi e ha restituito il risultato positivo per il secondo test effettuato il 6 dicembre.

Mercoledì, il sequenziamento genomico ha confermato che la persona aveva contratto la variante Omicron.

Mentre le autorità adottano un approccio cauto al nuovo ceppo ed estendono le quarantene per i contatti stretti, giovedì il primo ministro Daniel Andrews ha dichiarato che Victoria non mirava a sradicare la variante.

READ  L'OMS tiene riunione sulla nuova variante COVID

Caricamento in corso

Ha affermato che è improbabile che il governo intensifichi le restrizioni per proteggersi da questo ceppo perché gli alti tassi di vaccinazione del Victoria significano che il paese è più protetto dal virus rispetto ad altre giurisdizioni, come la Gran Bretagna.

“Non stiamo inseguendo una strategia Omicron-zero – non è una cosa intelligente da fare e non si avvererà”, ha detto giovedì.

“Questa cosa nel nostro paese, sarà più diffusa… ci sono sempre più casi di quanto immagini. La buona notizia è che siamo uno dei paesi e delle società più vaccinati al mondo”.

Il Victoria ha riportato 1.206 casi di COVID-19 e due decessi venerdì, portando il numero totale di casi attivi nello stato a 11.145.

Attualmente ci sono 313 vittoriani infetti dal virus in ospedale. Di questi, 61 sono in terapia intensiva e 25 sono su un ventilatore. Altri 43 pazienti in terapia intensiva sono stati guariti dal virus.

Più di 3.920 vittoriani si sono rimboccati le maniche per farsi vaccinare contro il COVID-19 nelle cliniche statali giovedì, portando il numero totale di dosi assunte nelle strutture statali a quasi 5 milioni, il che significa circa il 92% dei vittoriani che hanno 12 anni vecchio e finito. Sono completamente immunizzati contro il virus.

Più di 25.000 contatti stretti di casi confermati di COVID-19 in tutto il Victoria sono stati messi in quarantena.

Con Sumaya Ilan Bey.

La newsletter Morning Edition è la nostra guida alle notizie, alle analisi e agli approfondimenti quotidiani più interessanti. Registrati qui.