Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Catena Media completa la revisione strategica con la vendita delle attività italiane – Fusioni e acquisizioni

Catena Media completa la revisione strategica con la vendita delle attività italiane – Fusioni e acquisizioni

Catena Media ha annunciato accordi per la vendita delle sue attività rivolte all'Italia per circa 20 milioni di euro, completando una revisione strategica iniziata 18 mesi fa.

Catena Media ha concluso accordi con vari acquirenti per un totale di 19,8 milioni di euro (21,7 milioni di dollari/17,3 milioni di sterline). Si afferma che un accordo è stato concluso e che l'altro avverrà entro la fine del 2023. Mercoledì (22 novembre) Oddschecker Global Media è stato confermato come acquirente del marchio di punta Superscommesse.

Catena Media ha affermato che gli accordi segnano la sua uscita dall'Italia e completano una revisione strategica iniziata nel maggio 2022. Da allora Catena ha venduto 76,0 milioni di euro di asset, inclusa una vendita di 45,0 milioni di euro da AskGamblers a GiG nel dicembre 2022.

La revisione ha cercato di razionalizzare l'attività e aumentare il focus operativo sui mercati stabili, in particolare nelle Americhe. Catena ha affermato che il ricavato della vendita verrà utilizzato principalmente per ripagare il debito, riducendo così il rapporto di leva finanziaria.

L'attività italiana del gruppo ha generato ricavi per 7,8 milioni di euro ed un EBITDA di 3,4 milioni di euro nei 12 mesi terminati a settembre 2023. Le transazioni italiane, inclusa Superscommesse, comporteranno una svalutazione di 2,7 milioni di euro.

La vendita dell'azienda italiana è avvenuta mentre il gruppo annunciava oggi anche un calo dei ricavi del 28% su base annua. Ciò riflette principalmente lo spostamento strategico di alcuni contratti in Nord America dal CPA alla compartecipazione alle entrate, ha affermato. Alla fine del periodo, al 30 settembre, il debito netto riportato ammontava a 25,4 milioni di euro. Dopo aver adeguato l’afflusso pianificato di 46,6 milioni di euro dai proventi del disinvestimento dal 2023 al 2025, il Gruppo ha una posizione finanziaria netta di 21,2 milioni di euro.

READ  3 ristoranti OC inclusi nella causa contro Farmers Insurance per perdite pandemiche - Orange County Registry

Il CEO di Catena Media punta sulle Americhe

Discutendo della vendita italiana, il CEO Michael Daly ha dichiarato: “Oggi siamo lieti di aver ottenuto un risultato positivo per i nostri marchi italiani. Crediamo che la loro nuova proprietà fornirà loro l'ambiente giusto per prosperare e crescere.

I prezzi di acquisto totali saranno pagati per vendite di tre tonnellateContadino. Tra ottobre e novembre 2023 è previsto il rimborso di circa 12,8 milioni di euro, nel quarto trimestre 2024 3,5 milioni di euro e nel secondo trimestre 2025 3,5 milioni di euro.

Il gruppo ha completato una serie di accordi da quando ha annunciato la revisione nel maggio 2022. Ha inoltre venduto asset nel Regno Unito e in Australia per 6,0 milioni di euro e altri per un valore di 5,2 milioni di euro. Catena Media è stata recentemente lanciata nel Kentucky, espandendo le proprie attività a 27 stati degli Stati Uniti e ad una provincia canadese.

In un periodo intenso per gli affari, ha anche avviato un programma di riacquisto di azioni proprie da 100 milioni di corone svedesi e ha emesso nuove azioni.

Ad agosto il gruppo aveva dichiarato che nell'ambito della revisione si sarebbero ottenuti risparmi sui costi compresi tra 3,8 e 4,2 milioni di euro. Ciò sarà realizzato in gran parte razionalizzando le funzioni di supporto nelle operazioni della CE.

Catena Media ha aggiunto in una nota: “Questo riallineamento aziendale riflette la convinzione di Catena Media che mercati stabili e regolamentati forniscano il quadro migliore per un impegno a lungo termine e una crescita sostenibile nel tempo.

“Oggi questi mercati sono concentrati principalmente nel Nord America, che in futuro sarà il punto focale della strategia di crescita del gruppo”.

READ  Il produttore turco di macchine per parchi di divertimenti riprende le esportazioni

Catena Media accetta “un impatto sugli utili a breve termine” nel terzo trimestre

Catena ha affermato che i risultati del terzo trimestre hanno mostrato un impatto sugli utili a breve termine prima di raggiungere una posizione finanziaria più forte. Ciò consentirebbe il passaggio a un modello di entrate più sostenibile, ha affermato.

I ricavi delle attività continue ammontano a 15,9 milioni di euro, con un decremento del 28%. All'interno di questo, i ricavi provenienti dal Nord America sono diminuiti del 29% a 13,3 milioni di euro. Pertanto, il reddito nordamericano equivaleva all'84% dei ricavi del gruppo derivanti dalle operazioni continuative.

Il gruppo ha affermato che la maggiore concorrenza ha avuto un impatto negativo sui ricavi, così come hanno fatto gli operatori che hanno ridotto le spese di marketing a causa di una maggiore attenzione alla redditività. Nel settore delle scommesse sportive, sono aumentate le pressioni da parte degli operatori che si muovono per proteggere i margini abbassando le tariffe CPA che pagano. In alcuni casi, le tariffe CPA erano inferiori del 25% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Durante il trimestre, Catena Media ha compiuto il primo passo importante per convertire alcuni contratti CPA in un modello di compartecipazione alle entrate. In questo trimestre, circa il 17% dei nuovi clienti di deposito in Nord America è stato assegnato alla quota di compartecipazione alle entrate. Catena ha affermato che il riequilibrio garantirà un flusso di entrate più sostenibile nel tempo.

L'EBITDA rettificato delle operazioni continue è diminuito del 65% a 3,1 milioni di euro, corrispondente a un margine EBITDA rettificato del 19%.

“La crescente pressione competitiva è inevitabile man mano che nuovi attori entrano nell’arena, attratti dai processi di regolamentazione governativa e dai solidi fondamentali del settore”, ha aggiunto.

READ  Stanno arrivando Coppolillo's Italian Steakhouse, Peach Cobbler Factory, That's a Cake, Pepe's Mexican Restaurant, Wingstop, Physiopoint e Crew Car Wash; Panini & Company non viene più; Irish Lion chiuso per pranzo