Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un’altra ondata di Covid colpisce gli Stati Uniti poiché JN.1 diventa la variante dominante

Gli Stati Uniti stanno vivendo un’altra ondata di COVID-19 e stanno diventando più forti Uno schema del virus in aumento durante le vacanze mentre medici e funzionari della sanità pubblica si preparano a una maggiore diffusione dopo che gli americani torneranno a scuola e al lavoro questa settimana.

Campioni di coronavirus Rilevato nelle acque reflueLa misura migliore per stimare l’attività virale della comunità suggerisce che le infezioni potrebbero essere dilaganti come lo scorso inverno. Una manciata di strutture sanitarie in tutto il paese, comprese tutte nella contea di Los Angeles, richiedono nuovamente maschere. JN.1, la nuova variante dominante, sembra essere particolarmente abile nell'infettare coloro che sono stati vaccinati o precedentemente infetti.

Mentre le foto di test positivi al coronavirus si diffondono ancora una volta sui social media, meno persone si recano in ospedale rispetto a un anno fa. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie Nella settimana prima di Natale sono stati segnalati 29.000 ricoveri ospedalieri, il numero più alto Ultimi datiRispetto ai 39mila dell'anno precedente. L'agenzia ha riportato una media di 1.400 Morti settimanali Dal Ringraziamento, meno della metà dei decessi si sono verificati nello stesso periodo dell’anno scorso.

Tuttavia, il coronavirus rimane una delle principali cause di morte, nonché uno dei principali fattori di ricovero ospedaliero a causa di virus respiratori, esacerbando la pressione sugli ospedali, come dimostra l’afflusso di casi di influenza e virus respiratorio sinciziale.

“Dei tre principali virus, è ancora quello che costringe maggiormente le persone a ricoverarsi in ospedale e a togliergli la vita”, ha detto mercoledì il direttore del CDC Mandy Cohen in un’intervista.

Anche i casi lievi possono portare a complicazioni permanenti causate dal lungo Covid.

Il Covid è qui per restare. Come sapremo quando smetterà di essere speciale?

IL Il CDC raccomanda ancora Le persone si isolano per cinque giorni dopo essere risultate positive, anche se molti americani hanno smesso di farlo e i test gratuiti sono difficili da ottenere, rendendo più facile per il virus continuare a diffondersi se le persone non sanno che il loro raffreddore è in realtà il coronavirus.

“Come per qualsiasi consiglio sulla salute pubblica, convincere le persone ad aderire alle politiche è sempre una sfida”, ha affermato Simbo Ige, commissario del Dipartimento di sanità pubblica di Chicago, che esorta i residenti a seguire queste linee guida. “Fare appello al desiderio delle persone di essere parte della soluzione per porre fine al coronavirus o limitarne l’impatto è ciò che abbiamo visto essere più efficace”.

READ  Guarda SpaceX lanciare 53 satelliti Starlink lunedì presto

Michihiko Goto, uno specialista in malattie infettive che ha notato un modesto aumento del numero di pazienti Covid presso il Dipartimento per gli affari dei veterani di Iowa City, teme che il ritorno degli studenti universitari porterà a più infezioni nelle prossime settimane.

Quando hai il coronavirus, ecco come sapere se non sei più contagioso

Ha affermato che le linee guida del CDC sull’isolamento hanno senso, ma la realtà è che molte persone non hanno la flessibilità sul lavoro per farlo.

“Le persone che non hanno pagato il congedo per malattia potrebbero non essere in grado di farlo [isolate] Perché devono sfamare le loro famiglie”.

Sebbene i casi di coronavirus siano aumentati ogni inverno dall’inizio della pandemia, il CDC afferma che non è ancora considerata una malattia stagionale come l’influenza. Il coronavirus oscilla durante tutto l’anno e le tipiche ondate invernali possono essere influenzate da altri fattori come i viaggi per le vacanze, il clima freddo che tiene le persone in casa e l’evoluzione del virus. La variante JN.1, che ora è la più comune negli Stati Uniti, presenta molte più mutazioni rispetto ai suoi predecessori, il che potrebbe spiegare perché le persone che hanno evitato l’infezione durante l’ondata estiva si sono ammalate.

“Se si considerano i diversi picchi di casi dall'inizio della pandemia, ognuno di essi è coinciso con l'emergere di una nuova variante”, ha affermato Michael Osterholm, direttore del Centro per la ricerca e la politica sulle malattie infettive dell'Università del Minnesota. . . “Molte persone lo attribuiscono alla stagionalità.”

Pochi americani si tengono aggiornati sui vaccini contro il coronavirus per addestrare il proprio sistema immunitario a stare al passo con l’evoluzione del virus. secondo Stime del CDCSolo il 19% degli americani ha ricevuto l’ultima versione del vaccino Esperimenti di laboratorio L'offerta garantisce una migliore protezione contro la variante JN.1 rispetto alla formulazione precedente.

READ  Rilevare la materia oscura usando computer quantistici

“Ciò non è sufficiente per impedire al virus di evolversi, diventando più forte e più evasivo”, ha affermato Jessica Malaty-Rivera, epidemiologa e consulente senior per le comunicazioni scientifiche presso la Fondazione de Beaumont, un’organizzazione di sanità pubblica.

I professionisti medici e i funzionari della sanità pubblica affermano di dover affrontare un crescente scetticismo sui vaccini contro il coronavirus, soprattutto tra i conservatori. L'ultima risposta è arrivata mercoledì dall'alto funzionario sanitario della Florida, che ha esortato le persone a smettere di ricevere vaccini contro il coronavirus mRNA, citando false affermazioni secondo cui potrebbero contaminare il DNA dei pazienti.

Cosa sapere sui nuovi vaccini contro COVID, RSV e influenza

I principali funzionari sanitari hanno incoraggiato la vaccinazione, soprattutto per le persone sopra i 65 anni, per ridurre al minimo i danni derivanti dalle ondate di Covid.

Monitoraggio delle acque reflue Uno studio di Biobot Analytics mostra che gli ultimi livelli di coronavirus erano leggermente inferiori allo stesso punto dell’anno scorso, tranne che nel Midwest. Questa differenza potrebbe essere determinata da cambiamenti in I vaccini e le varianti influenzano la quantità di virus che le persone diffondono, ha affermato Marissa Donnelly, epidemiologa di Biobot.

Donnelly ha detto I dati sulle acque reflue sono meglio utilizzati come segnale di avvertimento quando i livelli sono in aumento.

“In questo momento, mentre vedo tassi molto elevati di COVID-19 nelle acque reflue, sto iniziando a preoccuparmi per le persone che sono immunocompromesse o hanno fattori di rischio che le rendono più a rischio di COVID grave”, ha detto Donnelly.

Mentre il CDC aveva segnalato New York e New Jersey a metà dicembre, essendo tra i primi stati a registrare la più alta percentuale di infezioni causate dal nuovo ceppo e alti livelli di virus respiratori, gli ospedali di quegli stati affermano che queste tendenze non si sono tradotte in crisi nei loro dipartimenti .

“È incontrollabile e non è come lo era l'anno scorso”, ha affermato Kathy Bennett, presidente e amministratore delegato della New Jersey Hospital Association.

I leader ospedalieri stanno ora parlando del coronavirus nel contesto della più ampia stagione dei virus respiratori. L’RSV, che si osserva più spesso nei neonati e nei bambini piccoli nei reparti pediatrici, ha raggiunto il picco a livello nazionale. La stagione influenzale è iniziata più tardi del solito e ora sta accelerando, con 136.000 visite al pronto soccorso per influenza la scorsa settimana rispetto a 79.000 visite per Covid.

READ  I protettori del Wakanda della Marvel rivelano le origini di Dora Milaje

Northwell Health, il più grande sistema sanitario di New York, ha registrato un picco nel numero di persone che si sono presentate al pronto soccorso e nelle strutture ambulatoriali risultate positive al coronavirus, previsto dopo il Ringraziamento. Questi pazienti vengono solitamente dimessi rapidamente e raramente finiscono per ammalarsi gravemente.

“Se si considerano persone molto malate nelle unità di terapia intensiva, è più probabile che si tratti di influenza che di Covid”, ha affermato Bruce Farber, responsabile della sanità pubblica ed epidemiologia del sistema. “Se si guarda alla popolazione ospedaliera complessiva con persone che hanno qualche malattia respiratoria, la maggior parte di loro ha il coronavirus”.

Ma l’aggiunta del coronavirus al consueto turbinio invernale di virus respiratori ha messo a dura prova altri ospedali, incluso il Minnesota, dove i livelli delle acque reflue sono aumentati di dieci volte nella settimana prima di Natale.

L’inverno COVID rende le lunghe attese in ospedale la nuova normalità

“Ogni ospedale che fornisce assistenza pediatrica è saturo”, ha affermato John Heck, medico d’urgenza presso l’Hennepin Healthcare nel centro di Minneapolis, che dispone di 25 letti pediatrici.

Nell’ultimo mese, i funzionari ospedalieri di tutto lo stato hanno tenuto chiamate di coordinamento tre volte a settimana per stabilire quali strutture dispongono di letti per bambini e se alcuni pazienti possono essere trasferiti in unità per adulti, ha detto Heck. La settimana scorsa, l’ospedale ha iniziato a richiedere ai pazienti e ai medici di indossare nuovamente le mascherine quando interagiscono.

Nell'ultimo turno di emergenza di Heck, pochi giorni prima di Natale, la metà dei pazienti aveva il coronavirus o l'influenza. Si prevede che nelle prossime settimane si verificheranno più casi di malattia, a causa dei bassi tassi di vaccinazione.

Ciò che è ancora più allarmante è che molti di questi casi sono prevenibili, ha affermato.

Teddy Amenabar ha contribuito a questo rapporto.