Agosto 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Rivelato: le persone che si sono iscritte alla criptovaluta Magacoin Trump | Criptovaluta

Il Guardian ha rivelato che finora più di 1.000 persone si sono registrate con la criptovaluta Magacoin pro-Trump, inclusi personaggi dei media conservatori e repubblicani.

La notizia arriva dopo che è stata configurata una sicurezza debole in un sito web collegato a sostantivo Ha esposto gli indirizzi e-mail, le password, gli indirizzi dei portafogli crittografici e gli indirizzi IP degli utenti che avevano acquistato quella che i promotori descrivono come “la valuta digitale della comunità MAGA”.

I dati rivelano anche che la parte del leone della criptovaluta prodotta finora è stata assegnata a un creatore di magacoin autodefinito, un consulente pro-Trump che possiede una LLC correlata alle criptovalute e un Super Pac associato allo stesso consulente.

Le informazioni fornite al Guardian su se stesso da un attivista di hacking, rivelano la verità sulla criptovaluta che i suoi creatori dicono sia stata creata “dagli America First Conservatives dalla loro frustrazione per “perdere le elezioni” e dal desiderio di resistere sostenendo i candidati MAGA”.

La stragrande maggioranza di questi abbonamenti ha solo 100 magacoin, che è l’importo dato gratuitamente nella pubblicità iniziale alle iscrizioni anticipate che possono rivendicare la loro quota di “75 milioni di MAGACOINS”. Il sito, che fa eco a diffuse bugie di destra sull’esito delle elezioni del 2020, afferma di aver scelto questo numero “per rappresentare i 75 milioni di elettori che sono stati privati ​​dei diritti civili il 3 novembre 2020”.

Tuttavia, altri utenti hanno partecipazioni più grandi e almeno alcuni di loro potrebbero aver beneficiato del programma Ambassador di criptovaluta, in cui i promotori offrono 1.000 magacoin gratuiti a conduttori radiofonici certificati, personalità dei media, blogger e gruppi popolari che si sono iscritti per aiutare a promuovere il moneta al loro pubblico.

Un account con 1.500 magacoin è associato all’indirizzo e-mail dell’emittente di destra John Rush, che corri a pensare Il programma è trasmesso sulla stazione di conversazione conservatrice KXL a Denver.

Rush ha recentemente ospitato il suo spettacolo per Marc Zelinka, la cui compagnia di auto usate Carmart Inc. con sede a Littleton, in Colorado, ha fatto domanda ad aprile per un marchio per magacoin. Zelinka gestisce anche una pagina magacoin su Facebook, ed è accreditato con i social media conservatori e per aver mostrato Rush come il creatore di magacoin.

Un altro indirizzo email associato a Iniziativa giovanile federale Youth, uno sforzo legato ai repubblicani del Colorado per coinvolgere i giovani. L’e-mail indica che la criptovaluta è in possesso di Evan Underwood, attivista repubblicano del Colorado, podcaster e presidente della Colorado Association of Colleges of Republicans.

Magacoin è stato collegato alla segnalazione da Punto giornaliero Con il compianto attivista politico della Carolina del Nord Riley O’Neill, è il direttore di Magacoin Inc in North Carolina LLC, che è stata registrata lo scorso aprile.

In una conversazione telefonica, il creatore di criptovaluta Zelinka ha dichiarato: “Non ho alcun controllo su di esso” e che ha trasferito il suo intero progetto crittografico a O’Neal.

The Guardian ha scoperto connessioni più complete tra O’Neill e la criptovaluta.

Il mese scorso, un Super Pac chiamato Magacoin Victory Fund è stato registrato presso la Commissione elettorale federale. L’indirizzo postale principale del Super Pac è una casella postale a Raleigh, nella Carolina del Nord, che è anche associata a molte altre aziende ed entità politiche controllate da O’Neal.

Secondo North Carolina State Records, altre società di caselle postali controllate esclusivamente da O’Neal includono Rightside Lists LLC e Mustard Seed Media LLC – comproprietario di Big League Politics.

Sulla prima pagina del sito magacoin e nelle e-mail promozionali, si annuncia che “10 milioni di MAGACOINS sono stati donati al MAGACOIN Victory Fund, un SuperPAC creato per supportare i candidati MAGA in tutto il paese che lotteranno per i diritti individuali, la libertà religiosa, e la protezione dei bambini che non sono ancora nati. Emendamento, libertà di parola e l’intera America First Agenda. “

I registri riflettono questo dono, con 10 milioni di magacoin collegati a un’e-mail ospitata nella società di consulenza politica di O’Neal, Tidewater Strategies. Un altro indirizzo email di Tidewater è associato a poco più di due milioni di magacoin.

Altri due milioni di magacoin sono stati collegati a un numero di telefono di Zelinka e a un vecchio indirizzo e-mail di Zelinka che suggerisce di avere a che fare con la sua auto usata.

In precedenza, O’Neill ha lavorato a numerose campagne politiche nazionali e nazionali in North Carolina, tra cui quella dell’ex giudice pro-Trump e l’incriminazione del pedofilo Roy Moore.

consigliere politico, strategie per l’acqua di mareaHanno ottenuto un sacco di soldi dai candidati per lo più repubblicani di Trump nell’ultimo ciclo elettorale, molti dei quali non sono riusciti a vincere la carica.

Secondo quanto riferito, O’Neal ha anche una partecipazione nella Big League Politics (BLP) di estrema destra attraverso un’altra delle sue società, Mustard Seed Media.

L’editore di quella pubblicazione era Patrick Hawley Ha perso la sua credibilità sul banco dei testimoni Nel processo agli attivisti di sinistra su cui Hawley e altri hanno sollevato teorie cospirative, al fine di spostare la colpa da James Fields dopo aver ucciso Heather Heyer dopo una manifestazione Unite the Right a Charlottesville.

BLP ha recentemente riprodotto un file storia principale su magacoin, promettendo che la criptovaluta “creerà un ecosistema in cui gli individui pro-Trump possono supportare aziende e candidati pro-Trump senza utilizzare uno strumento finanziario a vantaggio della globalizzazione”.

READ  Un padre francese costruisce un esoscheletro robotico per aiutare il figlio sulla sedia a rotelle a camminare