Luglio 30, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il regista della cerimonia di apertura, Kentaro Kobayashi, è stato licenziato

Kobayashi, 48 anni, è stato assunto a marzo dopo che l’ex direttore creativo senior Hiroshi Sasaki aveva dichiarato La comica giapponese Naomi Watanabe Dovresti interpretare il ruolo di “Olimpico”.

Gli organizzatori di Tokyo avevano sperato che i Giochi avrebbero alimentato il cambiamento culturale in Giappone, ma la serie di polemiche ha evidenziato le opinioni e le azioni di alcuni dei suoi leader.

Il direttore del Segretariato olimpico giapponese Makoto Hirano ha dichiarato: Sydney Morning Herald E il Età Prima dei giochi che sperava avrebbero portato a un cambiamento culturale più ampio.

“Spero che sarà un incentivo per noi a portare avanti le cose”, ha detto.

Maki Kobayashi, direttore esecutivo del Comitato organizzatore di Tokyo, ha affermato che le Olimpiadi sarebbero “un’opportunità per cambiare la nazione”.

“Una delle intuizioni importanti per noi è l’unità nella diversità”, ha detto. “Non si tratta solo di genere, razza o qualsiasi altra differenza. Vogliamo rendere la società più accessibile e conveniente per tutti”.

“Questo è un problema molto più grande delle Olimpiadi e speriamo che aiuti a cambiare le strutture più grandi che esistono nella società giapponese”.

Il licenziamento di Kobuyashi arriva dopo che il compositore della cerimonia di apertura Keijo Aoyamada si è dimesso all’inizio di questa settimana dopo che sono emerse interviste in cui si vantava di aver abusato di bambini disabili mentre era a scuola.

Una persona scatta una foto dal ponte di osservazione dello Stadio Nazionale, dove si terrà la cerimonia di apertura il 23 luglio. a lui attribuito:AP

Oyamada, noto anche con il nome d’arte Cornelius, ha detto in precedenti interviste di aver costretto un compagno di classe disabile a mangiare feci e masturbarsi di fronte ad altri studenti.

READ  Morto a 97 anni il primo presidente dello Zambia, Kenneth Kaunda

Yoshiro Mori, il presidente delle Olimpiadi di Tokyo 2020, si è dimesso a febbraio dopo aver affermato che le donne non dovrebbero essere incluse nelle decisioni del gabinetto perché “parlano troppo”.

Caricamento in corso

I commenti di genere dell’ottantatreenne hanno scatenato settimane di pressione da parte dei parlamentari dell’opposizione e dei leader giovanili che hanno protestato contro il radicato pregiudizio istituzionale del paese nei confronti dei maschi di 80 anni.

Non perdere mai una medaglia o un grande momento sportivo con il nostro aggiornamento olimpico inviato via email ogni giorno. Iscriviti alla nostra newsletter sportiva qui.