Aprile 17, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Perché alcuni sostengono che il piano di Vladimir Putin di spostare la sua malconcia flotta del Mar Nero potrebbe trascinare un altro paese in guerra

Perché alcuni sostengono che il piano di Vladimir Putin di spostare la sua malconcia flotta del Mar Nero potrebbe trascinare un altro paese in guerra

Vladimir Putin viene umiliato nel Mar Nero. Le sue navi sono sottoposte a continui bombardamenti da parte delle forze ucraine.

Dall’inizio dell’invasione di Putin nel febbraio 2022, l’Ucraina ha utilizzato con successo le sue difese aeree senza pilota – inclusi droni e missili – per distruggere circa 80 navi della flotta russa del Mar Nero.

L’attacco è stato così costoso che Mosca ha ritirato la sua flotta dal quartier generale di Sebastopoli, nella Crimea annessa, che è stato distrutto da un attacco missilistico nel settembre dello scorso anno.

Le navi furono spostate a est, a Novorossiysk.

Il mese scorso Putin ha licenziato il comandante della Marina a causa delle pesanti perdite.

Ora, alla ricerca di alternative più sicure, il presidente russo ha rivolto gli occhi a sud, verso un porto in Abkhazia, una regione occupata dai russi dell’ex stato sovietico della Georgia.

Ma il porto necessita di importanti lavori di costruzione per ospitare le navi militari e rimane a breve distanza dalle forze ucraine.

Le immagini satellitari del porto, apparse sui media alla fine dello scorso anno, mostrano come il sito sia cambiato dopo l'invasione su larga scala dell'Ucraina da parte della Russia.

READ  Il senatore Jim Mullane ha detto che Vladimir Putin sarebbe "confuso" se la NATO attaccasse "ciò che resta" del suo esercito

Questa foto è stata scattata nell'ottobre 2019, circa un anno e mezzo prima che Putin inviasse le sue truppe oltre confine.

Questa immagine satellitare del porto, scattata il 4 ottobre 2019, mostra come erano le cose prima dell'invasione su larga scala dell'Ucraina da parte della Russia.(Tecnologie Maxar)

In questa foto del gennaio 2023 si possono vedere diverse nuove strutture nella zona, oltre a segni di dragaggio.

Immagine satellitare del porto, con diversi contrassegni successivamente aggiunti per identificare i nuovi edifici

Un'immagine satellitare del porto di Ochamchira scattata il 18 gennaio 2023 mostra che sono state costruite diverse nuove strutture.(Tecnologie Maxar)

Il porto di Ochamchira si trova sulla costa dell’Abkhazia, che la Russia ha sequestrato illegalmente insieme ad un’altra regione georgiana, l’Ossezia del Sud, nel 2008.

La possibilità di un rafforzamento militare russo nei territori occupati suscita preoccupazione nel governo georgiano, che ha denunciato i piani di Mosca.

Alcuni osservatori ritengono che il piano di Putin riguardi più la politica che qualsiasi strategia militare a lungo termine.

Sa che Kiev dovrà affrontare la difficile decisione di lanciare attacchi contro le navi di stanza lì, perché l'Ucraina, come la maggior parte degli altri paesi, riconosce che la regione appartiene alla Georgia, non alla Russia.

L’esperta russo-ucraina Natia ha detto: “Sarebbe una decisione politica molto pesante per l’Ucraina colpire una regione che le appartiene e che l’Ucraina riconosce come parte della Georgia, soprattutto perché hanno questioni e problemi simili con l’occupazione russa”. Ciscoria ha detto alla ABC.

“Questo è qualcosa che sarà attentamente esaminato e utilizzato dalla propaganda e dalle fonti russe per affermare che l’Ucraina è un aggressore che attacca un territorio straniero”.

READ  Le luci a LED entrano nella battaglia della resistenza ucraina mentre gli alleati di Kiev promettono aiuti per l'inverno

La signora Ciscoria studia la Russia da più di un decennio.

Si ritiene che se l’Ucraina colpisse il territorio georgiano, scatenerebbe una tempesta diplomatica con l’Occidente e gli altri sostenitori di Kiev.

“È un piano pericoloso… per la Georgia. Direi che questo potrebbe trascinare la Georgia nello sforzo bellico russo in corso in Ucraina”, ha aggiunto.

“Penso che l’obiettivo principale dietro la trasformazione di questo porto in una base navale sia che la Russia lo usi contro l’Ucraina, così l’Ucraina avrà una ragione legittima per rispondere agli attacchi russi, e se ciò accadrà la Georgia sarà parte della guerra in corso”.

Una continua presenza navale russa in Abkhazia potrebbe trasformare la regione in un altro fronte, riversando la guerra con l’Ucraina in Georgia.

Darebbe anche a Mosca un trampolino di lancio per lanciare attacchi contro le forze ucraine, ma esporrebbe anche Tbilisi, la capitale georgiana, o altri centri abitati al rischio di diventare un bersaglio involontario degli attacchi di Kiev alla Russia, se deviano dalla rotta. .

“Nonostante Putin abbia investito molto nella guerra in Ucraina, guarda ancora alla Georgia e sta ancora cercando di interrompere i processi interni in Georgia, al fine di garantire [it] “Non si sta allontanando dall’orbita russa”, ha detto la signora Ciscoria.

Una donna sta in piedi e guarda la telecamera vicino a un grande edificio.

Natia Ciscoria è Associate Fellow presso il Royal United Services Institute (RUSI) di Londra.(Notizie ABC: Andrew Graves)

Vakhtang Kapanadze, maggiore generale in pensione dell'esercito georgiano, ha affermato che il piano di Putin non è una strategia militare a lungo termine.

“Non c’è dubbio che la Russia oggi [in the] Il Mar Nero necessita di un’ulteriore espansione perché si trova tra Sebastopoli e Novorossiysk”.

READ  Il bilancio delle vittime delle inondazioni in Sud Africa è salito a 443 poiché i residenti temono più pioggia

“Sarà una base navale aggiuntiva per la Russia, non una base principale”.

Questo piano non si concentra esclusivamente sullo sforzo bellico della Russia contro l’Ucraina. L'influenza di Putin sulla Georgia comincia a diminuire.

Il paese vuole aderire alla NATO e lo scorso anno ha ottenuto lo status di candidatura europea, un precursore della potenziale adesione all’UE.

Vuole costruire un porto nella vicina Anaklia, a circa 30 chilometri da Ochamchira, che aumenterebbe il commercio e consentirebbe alle navi straniere, comprese le navi della NATO, di attraccare.

Ma questi piani sono sospesi.

Un uomo si siede e guarda la telecamera con un'espressione neutra.

Vakhtang Kapanadze è preoccupato per lo sviluppo del porto di Ochamchira da parte della Russia.(Notizie ABC: Andrew Graves)

“Questo è un messaggio politico alla Georgia”, ha detto Kapanadze.

Ha aggiunto: “Se hanno intenzione di sviluppare il porto marittimo di Anaklia, svilupperemo una base militare vicino ad esso”. [the] Un porto marittimo, per questa ragione, sarebbe… di disturbo… per la visita della NATO in Georgia.

“Nessun uomo d’affari si accontenterebbe di soli 30 chilometri dalla base militare russa”.

Nel 2020, il governo georgiano ha annullato il contratto per la costruzione del porto in acque profonde di Anaklia, che secondo i critici mirava a compiacere Mosca.

Il governo insiste di essere impegnato nel piano ma non ha ancora annunciato un nuovo appaltatore.

Ma senza alcun controllo sul territorio occupato dal Cremlino, il governo può fare ben poco per mitigare l’aggressione russa.