Agosto 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La concorrenza Revolut delle banche irlandesi utilizza la tecnologia italiana per un’app mobile

Synch ha affermato che la nomina di Nexi come partner tecnologico è una pietra miliare verso il lancio della sua app, dopo che il progetto ha ricevuto il via libera questo mese dal CCPC.

Synch Payments, il progetto di applicazione mobile delle principali banche irlandesi per rilevare Revolut e N26, ha nominato una società italiana di tecnologie di pagamento come piattaforma e fornitore di servizi.

Synch ha affermato che la nomina di un partner tecnologico è una pietra miliare significativa verso il lancio dell’intera app mobile, che si chiamerà Yippay.

L’azienda italiana Nexi è ben nota nel settore dei pagamenti mobili in Europa, con la sua piattaforma Jiffy che alimenta Bancomat Pay in Italia.

In collaborazione con Nexi, Synch prevede di offrire alle banche irlandesi un’esperienza mobile riservata ai consumatori, per ridurre i costi e accelerare l’uso dei pagamenti digitali in Irlanda.

Una joint venture tra AIB, Bank of Ireland, Permanent TSB e KBC, Synch è costituita per assumere nuove banche emergenti come Revolut e N26 che offrono più opzioni bancarie e di pagamento digitali.

Il progetto è stato avviato nel 2020 ma ha subito problemi con la Commissione per la concorrenza e la protezione dei consumatori (CCPC).

Lo scorso dicembre, il CCPC ha avviato un’indagine completa su Synch per determinare se significasse “impedire a potenziali nuovi concorrenti di entrare nel mercato per fornire prodotti bancari” non consentendo loro di partecipare al servizio di pagamento mobile.

Dopo questi ostacoli, Synch ha ottenuto il via libera dal CCPC all’inizio di questo mese, portando alla possibilità di lanciare l’app Yippay il prima possibile verso la fine dell’anno.

READ  I piani di Scion Benetton cambiano in una holding di famiglia

“Dall’ultimo annuncio del CCPC una settimana fa, abbiamo ricevuto una serie di richieste da organizzazioni che desiderano aderire al servizio”. ha detto l’amministratore delegato di Synch Inez Cooper. “È un momento davvero emozionante e siamo lieti che Nexi stia lavorando al nostro fianco, assicurandoci di avere un partner fidato con credenziali globali nei pagamenti digitali”.

Il direttore delle carte e dei pagamenti digitali di Nexi, Andrea Mencarini, ha affermato che la società è stata la prima in Italia a offrire un “servizio P2P e P2B” basato su smartphone con Jiffy. Ha aggiunto che Nexi desidera lavorare con Synch per portare una “piattaforma mobile istantanea” in Irlanda.

Non è chiaro quale partecipazione avrà KBC Ireland in Synch poiché è una delle due principali banche ad uscire dal mercato irlandese quest’anno, l’altra è l’Ulster Bank. Le nuove banche emergenti come la società fintech olandese Bunq hanno gli occhi puntati sui clienti che lasceranno alle spalle.

10 cose che devi sapere direttamente nella tua casella di posta ogni giorno della settimana. Iscriversi per riassunto giornalieroRiassunto delle notizie di base sulla scienza tecnica di Silicon Republic.