Febbraio 26, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il presidente Joe Biden promette di rispondere all’attacco mortale dei droni

Il presidente Joe Biden promette di rispondere all’attacco mortale dei droni

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che il suo Paese “reagirà” dopo che tre soldati americani sono stati uccisi e dozzine feriti in un attacco di droni nel nord-est della Giordania, vicino al confine siriano.

Biden ha incolpato le milizie appoggiate dall’Iran per le prime morti americane dopo mesi di attacchi lanciati da questi gruppi contro le forze americane in tutto il Medio Oriente nel mezzo della guerra tra Israele e Hamas.

Biden, che era in viaggio nella Carolina del Sud, ha chiesto un momento di silenzio domenica (ora australiana) durante la sua apparizione nell'auditorium della Chiesa Battista.

Questa immagine satellitare di Planet Labs PBC mostra una base militare statunitense conosciuta come Burj 22 nel nord-est della Giordania, dove almeno tre soldati americani sono stati uccisi dopo un attacco di droni da parte di un gruppo sostenuto dall'Iran. (AP)

“Abbiamo avuto una giornata difficile ieri sera in Medio Oriente. Abbiamo perso tre vite coraggiose in un attacco a una delle nostre basi”, ha detto. “E noi risponderemo”, ha aggiunto Biden dopo un momento di silenzio.

Con l’aumento del rischio di un’escalation militare nella regione, i funzionari statunitensi stavano lavorando per identificare in modo definitivo l’esatto gruppo responsabile dell’attacco, ma stimavano che dietro l’attacco ci fosse uno dei numerosi gruppi sostenuti dall’Iran.

Biden ha affermato in una dichiarazione scritta che gli Stati Uniti “riterranno tutti i responsabili responsabili nel momento e nel modo che sceglieranno”. Il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha dichiarato: “Adotteremo tutte le azioni necessarie per difendere gli Stati Uniti, le nostre forze e i nostri interessi”.

Secondo un funzionario statunitense, il numero dei soldati feriti in un attacco di droni di sola andata è salito ad almeno 34. Un altro funzionario, che ha parlato anche lui in condizione di anonimato per discutere dettagli che non sono stati resi pubblici, ha detto che un grosso drone ha colpito la base, che altri due funzionari statunitensi hanno identificato come una struttura in Giordania conosciuta come Torre 22. Si trova lungo la confine siriano ed è ampiamente utilizzato. Forze che partecipano alla missione di fornire consulenza e assistenza alle forze giordane.

La piccola struttura, che la Giordania non ha reso pubblica, ospita le forze di ingegneria, aviazione, logistica e sicurezza statunitensi. Austin ha detto che le forze sono state schierate lì “per lavorare verso la sconfitta permanente dell’Isis”. Tre funzionari hanno affermato che il drone ha colpito un'area vicino a dove dormivano le truppe, il che spiega l'elevato numero di vittime.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha promesso che il suo Paese avrebbe risposto all’attacco mortale contro le sue forze armate. (AP Photo/Jacqueline Martin) (AP)

La base militare statunitense di Al-Tanf in Siria si trova a soli 20 chilometri a nord della Torre 22. La struttura giordana fornisce un importante hub logistico per le forze statunitensi in Siria, comprese quelle di Al-Tanf, che si trova vicino all'intersezione dei confini tra Iraq, Siria e Iran. Confini della Giordania.

La televisione ufficiale giordana ha citato Muhannad Al-Mubaideen, portavoce del governo, che insiste sul fatto che l'attacco è avvenuto oltre il confine con la Siria.

Le forze statunitensi utilizzano da tempo la Giordania, il regno confinante con Iraq, Israele, i territori palestinesi della Cisgiordania, Arabia Saudita e Siria, come punto di partenza.