Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il modulo solare orbitante cattura la delicata corona del Sole con dettagli sorprendenti [Video]

Il modulo solare orbitante cattura la delicata corona del Sole con dettagli sorprendenti [Video]

La missione di Solar Orbiter è studiare il Sole da vicino e ad alte latitudini, fornire le prime immagini dei poli solari ed esplorare l’eliosfera. Fonte: medialab ESA/ATG

Splendide viste ravvicinate del Sole rivelano la sua struttura magnetica dinamica e le temperature estreme, catturate dal Solar Orbiter dell’Agenzia spaziale europea in collaborazione con… NASASonda solare Parker.

Questo paesaggio in continua evoluzione (guarda il video qui sotto) è l’aspetto del sole da vicino. IL Agenzia spaziale europea‘S Orbita solare Viene raffigurata la transizione dall’atmosfera inferiore del Sole alla corona esterna più calda. Le strutture simili a capelli sono composte da gas carico (plasma), tracciando le linee del campo magnetico che emergono dall’interno del sole.

Le aree più luminose sono circa un milione di gradi CentigradoMentre la materia fredda appare oscura perché assorbe le radiazioni.

Questo video è stato registrato il 27 settembre 2023 dallo strumento Extreme Ultraviolet Imager (EUI) su Solar Orbiter. A quel tempo, la navicella spaziale si trovava a circa un terzo della distanza della Terra dal sole, dirigendosi verso il suo avvicinamento più vicino di 27 milioni di miglia (43 milioni di km) il 7 ottobre 2023.

Lo stesso giorno in cui è stato registrato questo video, la sonda solare Parker della NASA stava semplicemente effettuando la scansione 4,51 milioni miglia (7,26 milioni di chilometri) Dalla superficie del sole. Invece di immaginare direttamente il Sole, Parker ha misurato le particelle e i campi magnetici nella corona solare e nel vento solare. Questa è stata un’opportunità ideale per le due missioni di collaborare, poiché gli strumenti di telerilevamento del Solar Orbiter guidato dall’ESA hanno monitorato la regione di origine del vento solare che sarebbe poi fluito attraverso la Parker Solar Probe.

READ  La NASA dice ad Artemis che andrò a lanciarmi sulla luna e ritorno

Individua muschio, spicole, eruzioni e pioggia

Angolo in basso a sinistra: una caratteristica interessante che può essere vista in tutto il film è il gas luminoso che forma delicati motivi simili a merletti attraverso il sole. Questo è chiamato “muschio” coronale. Di solito appare intorno alla base di grandi anse coronali che sono troppo calde o troppo deboli per essere viste con le impostazioni dello strumento scelte.

Sull’orizzonte solare: torri di gas, note come spicole, si elevano in alto sopra la cromosfera solare. Può raggiungere un’altitudine di 10.000 km (6.200 mi).

Centro intorno a 0:22: una piccola eruzione al centro del campo visivo, con materiale freddo che risale verso l’alto prima che la maggior parte ricada sul fondo. Non fatevi ingannare dall’uso della parola “piccolo” qui: questa eruzione è più grande della Terra!

A sinistra del centro intorno alle 0:30: la pioggia coronale “fredda” (probabilmente inferiore a 10.000°C/18.000°F) appare scura sullo sfondo luminoso dei grandi anelli coronali (circa 1 milione di gradi Celsius). La pioggia è costituita da grumi di plasma ad alta densità che si ritirano verso il Sole sotto l’influenza della gravità.


Questo è lo stesso video di sopra ma senza didascalie. Credito immagine: ESA/NASA/Solar Orbiter/EUI Team