Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il premio Oscar Asghar Farhadi è stato accusato di aver rubato un eroe

Il premio Oscar Asghar Farhadi è stato accusato di aver rubato un eroe

Asghar Farhadi

Asghar Farhadi
Foto: Monica Schipper (Getty Images per Amazon Studios)

Asghar Farhadi un eroe È stato uno dei film più popolari dell’ultimo anno. Sebbene il film non abbia ricevuto una nomination all’Oscar (due dei film di Farhadi hanno vinto l’Oscar per il miglior film in lingua straniera, 2012) Separazione e 2018 il venditore), un eroe Ha vinto il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes 2021. un eroe Classificato anche n. 5 nei nostri migliori film del 2021. Tuttavia, se l’idea originale di Farhadi fosse o meno che un tribunale iraniano decidesse.

Uno degli ex studenti del direttore, Azadeh Masihzadeh, ha intentato una causa contro Farhadi, sostenendo di aver rubato l’idea per la causa. un eroe Da un documentario che ho realizzato per la sua classe, Tutti vincitori, tutti perdenti. per ogni Il giornalista di HollywoodE Masih Zadeh e l’uomo che ha ispirato Tutti vincitori E il un eroe Citano Farhadi per diffamazione.

Masihzadeh ha frequentato un seminario tenuto da Farhadi nel 2014 presso il Karnameh Institute di Teheran. Durante il corso, gli studenti hanno ricercato storie di vita reale su argomenti documentari. Sebbene la maggior parte dei casi provenga dalle notizie, Masihzadeh si è imbattuto nella storia del signor Shukri, che ha trovato una borsa d’oro mentre era in licenza dalla prigione dei debitori e ha restituito il denaro. I dettagli dell’esperienza di Shukri sono molto simili a una trama un eroe.

Mesihazida Al-Fasl ha partecipato al film documentario. I suoi compagni di classe e l’insegnante sono rimasti “scioccati” dalla storia. “Ricordo molto bene quel momento perché eravamo tutti scioccati – anche il signor Farhadi era scioccato – perché la storia di Azadeh era così interessante e lei aveva inventato tutto da sola”, ha detto la compagna di classe di Masih Zadeh, Rula Shammas. THR.

La posta in gioco è troppo alta per Masih Zadeh, che rischia fino a due anni di carcere e 74 frustate se condannato per falsa accusa. Nel frattempo, se Farhadi viene ritenuto colpevole, potrebbe essere tenuto a dare via “tutte le entrate che ha guadagnato dalla proiezione del film nelle sale o online” al suo ex studente.

In una situazione adatta a uno dei film di Farhadi, le cose si complicano ancora di più. Masihzadeh ha affermato nel 2019 che Farhadi le ha fatto firmare i diritti sulla storia per lui, cosa che ha accettato ma in seguito si è pentita. “Non avrei dovuto firmarlo, ma ho sentito molta pressione per farlo”, ha detto Masihzadeh. “Il signor Farhadi è il grande professore di cinema iraniano. Ha usato quel potere che aveva su di me per farmi firmare”.

L’avvocato di Farhadi, Sophie Borowski, che lavora per conto di un eroe Il co-produttore, Memento Production e il distributore francese Memento Distribution affermano che l’idea è nata molto prima. Il giornalista di Hollywood continuo:

“Il signor Farhadi ha trovato ispirazione per il tema principale della storia – la creazione di eroi nella società – basato su due linee [the] Il gioco di Bertolt Brecht [Life of] Galileo(Galileo racconta lo scontro dell’astronomo italiano con la Chiesa cattolica per la sua fede nella scienza), dice Borowski. Quando Farhadi ha riconsiderato l’idea nel 2019, afferma Borowski, ha deciso di “scrivere e dirigere un lungometraggio basato su una libera interpretazione della storia del signor Shukri, che è stata pubblicata sui media prima dell’inizio del suddetto seminario”.

Questa non è la prima volta che Farhadi si trova in disaccordo sull’autenticità. Un altro dei suoi studenti crede di aver usato uno dei suoi compiti come base per un film. Tuttavia, non lo vedevano come un problema. “Signor,” disse lo studente, “Farhadi è un regista geniale”. Il giornalista di Hollywood. “Quello che ha fatto con la mia storia è il suo lavoro, non la mia storia.”

AV Club Contatta Prime Video per un commento.

READ  La società italiana di radiodiffusione pubblica ha chiesto di cessare la promozione di contenuti "intollerabili" Italia