Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il leader ucraino in guerra Serhiy Volina invia un messaggio disperato al mondo

un anziano ucraino Il comandante ha lanciato un appello disperato per aiutare le sue truppe e i civili rintanati nella tempesta russo Attacchi per fuggire dalla città assediata di Mariupol nel sud-est in un terzo paese.

Il destino della città dipende da un numero imprecisato di difensori in piedi alla loro ultima resistenza in un’acciaieria.

Oltre a bombardare le roccaforti a Mariupol, le forze russe hanno intensificato i loro attacchi altrove nel Donbass, sede di miniere di carbone, impianti metallurgici e fabbriche vitali per l’economia ucraina.

Il comandante della marina ucraina, il maggiore Serhiy Volina, ha affermato che la situazione a Mariupol è “critica” e chiede sforzi di evacuazione internazionale. (fornito)

Il maggiore Serhiy Volina, comandante della 36a brigata marina separata ucraina, ha chiesto aiuto ai leader mondiali in un video sensazionale pubblicato mercoledì.

“Ho una dichiarazione al mondo”, ha detto.

“Questa potrebbe essere la mia ultima affermazione, perché ci restano solo pochi giorni, o addirittura ore.

Le unità nemiche sono dieci volte più grandi delle nostre.

“Hanno superiorità in aria, artiglieria, unità smantellate a terra, equipaggiamento e carri armati”.

I civili locali passano davanti a un carro armato distrutto durante pesanti combattimenti in un’area controllata dalle forze separatiste sostenute dalla Russia a Mariupol.. (AP Photo/Alexei Alexandrov) (AFP)

Il comandante ucraino ha stimato che c’erano “centinaia di civili” che si rifugiavano nei terreni della fabbrica, insieme a 500 militari feriti che lottavano per le cure mediche.

“Ci appelliamo ai leader mondiali affinché attuino procedure di estrazione per l’esercito nella guarnigione di Mariupol e per i civili che sono con noi qui alla fabbrica”, ha affermato.

“Vi chiediamo di portarci nel territorio di un paese terzo e di fornirci sicurezza”.

Un anziano residente si trova dietro una parte distrutta della fabbrica di lavorazione del ferro e dell’acciaio di Ilish a Mariupol. (AFP)

Alcune migliaia di soldati ucraini sarebbero rimasti, secondo le stime dei russi, nascosti nell’acciaieria.

La squadra russa ha emesso un nuovo ultimatum ai difensori di arrendersi mercoledì, ma gli ucraini hanno ignorato le loro richieste di lasciare il labirinto di tunnel e bunker della stazione.

Anche durante l’offensiva russa, mercoledì si sono rinnovate le speranze che migliaia di civili sarebbero stati evacuati dalla città portuale in frantumi.

Il sindaco di Mariupol Vadim Boychenko ha esortato i residenti locali a lasciare la città, nonostante la rottura di accordi precedenti, poiché i russi hanno vietato agli autobus destinati al trasporto di sfollati di entrare in città o hanno bombardato le vie di fuga.

“Non aver paura ed evacuare a Zaporizhzhia, dove puoi ottenere tutto l’aiuto di cui hai bisogno – cibo, medicine, necessità – l’importante è che sarai al sicuro”, ha scritto in una dichiarazione del consiglio comunale.

I funzionari hanno fornito stime diverse su quante persone sono rimaste nella città, che aveva una popolazione prebellica di oltre 400.000.

Una foto aerea scattata il 12 aprile mostra la città di Mariupol, durante l’invasione militare russa. (Photo by Andrey Borodulin/AFP via Getty Images) (AFP tramite Getty Images)

S. ha detto. Boychenko ha detto che metà di loro era fuggita e ha chiesto a coloro che dovevano chiamare i parenti che erano ancora in città e li ha esortati a evacuare, dicendo che sarebbero stati forniti autobus e un punto di raccolta sarebbe stato vicino all’acciaieria Azovstal.

La caduta di Mariupol priverebbe l’Ucraina di un porto vitale, completerebbe un ponte terrestre tra Russia e Crimea, che Mosca ha sequestrato all’Ucraina nel 2014, e libererebbe le forze russe per trasferirsi altrove nel Donbass.

Se l’offensiva russa nel Donbass avrà successo, dividerà in due l’Ucraina e darà al presidente Vladimir Putin la tanto necessaria vittoria sulla scia del fallito tentativo delle forze di Mosca di prendere d’assalto la capitale, Kiev, e una resistenza più forte del previsto a la guerra di quasi due mesi. .

Ma gli analisti affermano che potrebbe anche trasformarsi in un’orribile guerra di logoramento mentre la Russia cerca di sconfiggere le forze ucraine più esperte e difficili da combattere, che hanno già combattuto le forze separatiste filo-Mosca per otto anni nel Donbas in gran parte di lingua russa .

Un residente locale osserva i danni subiti durante i pesanti combattimenti in un condominio vicino alla fabbrica metallurgica di ferro e acciaio di Elish. (AFP)

In mezzo a questo potenziale attacco cruciale, la Russia ha dichiarato mercoledì di aver presentato all’Ucraina una bozza di documento in cui delineava le sue richieste nell’ambito dei colloqui volti a porre fine al conflitto, pochi giorni dopo che Putin aveva dichiarato che i negoziati avevano raggiunto uno “stallo”.

“La palla è nel campo (degli ucraini) e stiamo aspettando una risposta”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in una teleconferenza con i giornalisti.

Gli ucraini sfollati celebrano la Pasqua in Slovacchia

Non ha fornito dettagli sulla bozza e non era chiaro quando il documento russo fosse stato inviato o se avesse offerto qualcosa di nuovo agli ucraini, che hanno avanzato le loro richieste il mese scorso.

Un consigliere presidenziale ucraino ha detto che Kiev sta esaminando le proposte.

READ  La corte giordana incarcera ex funzionari per 15 anni per presunto complotto reale | Giordania