Giugno 30, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il governo italiano finanzia la riabilitazione di altre cinque scuole pubbliche in Libano [EN/AR] – Libano

Il governo italiano finanzia la riabilitazione di altre cinque scuole pubbliche in Libano [EN/AR] – Libano

Collegamenti

Dal 2015 l’Italia sostiene la riabilitazione di 45 scuole

Beirut, 08 giugno 2022 – L’Ambasciata d’Italia a Beirut, attraverso l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, ha annunciato oggi una sovvenzione di 2,2 milioni a sostegno del Programma di riabilitazione scolastica dell’UNICEF per creare un ambiente di apprendimento più favorevole per studenti e insegnanti in Libano.

Dal 2015, con il finanziamento dell’Italia, l’UNICEF ha svolto importanti lavori di riabilitazione in 38 scuole pubbliche in tutto il paese, a beneficio di 22.000 studenti che frequentano le classi in strutture migliorate e più sicure. Altre 7 scuole sono attualmente in fase di riabilitazione con il sostegno dell’Italia.

Nel suo intervento, il Sig. Capo del Dipartimento di Educazione Primaria presso MEHE. George Dawood, in rappresentanza del Dr. Abbas Al Halabi, Ministro dell’Istruzione e dell’Istruzione Superiore, ha espresso il suo apprezzamento per tutti gli sforzi compiuti dal governo italiano e dall’UNICEF. “Questi sforzi indicano la preoccupazione globale dei donatori sostenendo il Libano migliorando le scuole libanesi, creando una crescita di qualità e salvaguardando un ambiente educativo confortevole e sicuro per gli studenti”.

In conclusione, invitiamo tutti i donatori a “continuare a sostenere, soprattutto in questi tempi difficili che attraversano il Libano, in particolare il settore dell’istruzione pubblica e privata”.

Il nuovo finanziamento aiuterà l’UNICEF a migliorare gli standard di salute, igiene e sicurezza di altre cinque scuole. I lavori di riabilitazione renderanno queste scuole luoghi più amichevoli per i bambini con disabilità installando piste tra le strutture e rendendo accessibili i bagni.

L’Ambasciatore d’Italia Nicoletta Bombardiere ha dichiarato: “L’Istituto Italiano per la Cooperazione allo Sviluppo concentra i suoi sforzi nel campo dell’educazione per la riabilitazione delle scuole pubbliche per garantire un ambiente sicuro e positivo in cui i bambini possano ricevere un’istruzione di qualità.

READ  Svolta in Italia: i principi ESG Principi fondamentali della costituzione italiana

“Le scuole di riabilitazione con migliori standard di costruzione e sicurezza stanno avendo un impatto molto positivo sull’ambiente di insegnamento e apprendimento dei bambini”, ha affermato Edouard Beigbeder, rappresentante dell’UNICEF in Libano. “L’interruzione dell’istruzione negli ultimi tre anni ha portato a una grave perdita di apprendimento. Garantire che i bambini rimangano a scuola è una priorità dell’UNICEF e le strutture di riabilitazione non solo miglioreranno la salute e la sicurezza degli studenti, ma anche il benessere generale degli studenti. Le loro nuove classi. “

I lavori di ristrutturazione comprendono l’installazione e la riparazione di porte e pavimenti delle aule, la piastrellatura degli atri delle scuole, la pittura di edifici e aule scolastiche, l’intonacatura di nuove finestre e facciate in vetro e la manutenzione degli impianti elettrici.

Ogni scuola sarà valutata per l’accesso ai sistemi di accumulo di energia, comprese le batterie fotovoltaiche e i pannelli solari che completeranno l’infrastruttura pubblica in Libano. Queste misure aiuteranno a ridurre il costo dell’elettricità nel lungo periodo e contribuiranno alla distribuzione dell’elettricità alle scuole durante l’anno accademico.

Contatti con i media

Capo bianco

Specialista in comunicazione

Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia Libano

Maya fuorilegge

Associato di comunicazione

Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia Libano