Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I porti a terra di Mymensingh sono pronti per operare a pieno regime

Potrebbe cambiare lo scenario economico della regione

I lavoratori sono visti spalare carbone per il trasporto nel porto terrestre di Goprakura a Halwaghat Upazila, Mymensingh. La stazione doganale vecchia di dieci anni è stata a lungo utilizzata per importare carbone e pietre dalla vicina India. La foto è stata scattata di recente. Collage di foto

“> title=

I lavoratori sono visti spalare carbone per il trasporto nel porto terrestre di Goprakura a Halwaghat Upazila, Mymensingh. La stazione doganale vecchia di dieci anni è stata a lungo utilizzata per importare carbone e pietre dalla vicina India. La foto è stata scattata di recente. Collage di foto

I porti onshore di Gubrakura e Karaitali nell’Haluaghat upazila di Mymensingh che collegano il Bangladesh con l’India non sono stati pienamente operativi anche se sono stati aperti circa 10 anni fa.

Tuttavia, le autorità affermano di sperare che il lavoro di sviluppo relativo al porto venga completato entro aprile di quest’anno, consentendo ai due terminal doganali di facilitare il commercio bilaterale.

“Apriremo i porti entro maggio e giugno”, ha affermato Muhammad Alamgir, capo della Bangladesh Land Ports Authority.

L’ex ministro della navigazione Shajahan Khan ha aperto ufficialmente i porti terrestri il 15 settembre 2012.

Gli uomini d’affari locali hanno affermato che dagli anni ’90 Goprakura e Karitali erano considerati terminal doganali terrestri con l’unico scopo di importare carbone e pietra dall’India.

Hanno aggiunto che i porti terrestri, che si trovano a 57 chilometri dalla città di Mymensingh, hanno un enorme potenziale per rilanciare le attività economiche nella regione.

READ  Lucky dà un'altra possibilità all'angolo squallido

Secondo un funzionario delle entrate, finora i commercianti hanno importato più di 100.000 tonnellate di carbone attraverso i porti da dicembre dello scorso anno e il governo ha guadagnato circa 22,5 milioni di taka.

I lavori di sviluppo dei due terminal doganali che coinvolgono più di 67 crore taka sono iniziati a luglio 2018 con una data di completamento prevista per giugno 2020. Tuttavia, la pandemia di coronavirus in corso ha costretto le autorità a prolungare la durata del progetto di due anni fino a giugno 2022 .

I mercanti locali hanno sempre sollecitato lo sviluppo di infrastrutture adeguate, come strade larghe, magazzini, piazze, ponti ed edifici amministrativi nei porti terrestri per promuovere il commercio.

Ciò include la costruzione di un’autostrada a quattro corsie dai porti di terra a Mymensingh per garantire un trasporto facile e veloce di articoli sia di importazione che di esportazione.

I commercianti hanno affermato che se il porto terrestre diventerà pienamente operativo, il governo e le persone ne trarranno vantaggio, soprattutto in questa regione, dove le attività economiche vedranno un impulso, il che creerà più opportunità di lavoro nel processo.

Circa 300 importatori regolari sono attualmente impegnati nell’importazione di carbone attraverso i porti terrestri di Karaitali e Gubrakura.

“Se le operazioni inizieranno a pieno regime, saremo in grado di importare non solo carbone e pietra, ma anche calcare, fertilizzanti chimici, frutta, spezie, argilla cinese, legname, senape, riso, ecc.”, ha affermato Ashok Sarkar Abu. Segretario del gruppo degli esportatori e importatori di aureole.

Inoltre, i porti completati faciliteranno l’esportazione di indumenti, cemento, melamina, ceramica, cosmetici, succhi, pesce congelato e secco e altri prodotti alimentari confezionati anche in India e Bhutan.

READ  Don Giovanni's Pizza apre a Porto Arancio

“Per un po’, i commercianti locali hanno chiesto strutture per l’immigrazione e l’esportazione nei porti, che se introdotte aumenterebbero le entrate multiple del governo”, ha affermato Shahid Al-Islam, un commerciante di carbone.

I commercianti hanno anche richiesto servizi di autobus diretti da Dhaka a Guwahati, nello stato indiano dell’Assam, per facilitare le visite nella regione e in altri paesi collegati, come Meghalaya e Tripura.

Il signor Sajedul Karim, sovrintendente alle dogane, all’IVA e alle tasse presso il Mymensingh Circle-2, afferma che se il commercio bilaterale attraverso i porti verrà potenziato, ci saranno ampie possibilità per il governo di guadagnare più entrate durante l’anno.