Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli scienziati avvertono che l’Oceano Atlantico potrebbe essere inghiottito da un “anello di fuoco”

Gli scienziati avvertono che l’Oceano Atlantico potrebbe essere inghiottito da un “anello di fuoco”

notizie dal mondo

Gli scienziati avvertono che l’Oceano Atlantico potrebbe “presto” essere inghiottito da una vasta serie di placche tettoniche in collisione soprannominate “Anello di Fuoco”.

I geologi dell’Università di Lisbona in Portogallo hanno osservato in un recente studio che le placche tettoniche sotto l’Africa scivolano sotto le placche sotto l’Eurasia per circa 30 milioni di anni. Pubblicato sulla rivista “Geologia”.

Mentre questa tendenza al ribasso continua, la cosiddetta Fossa di Gibilterra – situata sotto lo Stretto di Gibilterra lungo 10 miglia che separa Spagna e Marocco – si espanderà verso ovest, costringendo i continenti sempre più vicini, fino a quando l’Oceano Atlantico scomparirà del tutto. Gli scienziati hanno scoperto.

Gli scienziati dell'Università del Portogallo hanno messo in guardia dalla possibilità che l'Oceano Atlantico venga inghiottito dalle placche tettoniche. Noè

Il processo potrebbe essere già iniziato, nonostante le affermazioni di altri scienziati secondo cui la trincea è inattiva.

“Abbiamo buone ragioni per credere che l’Oceano Atlantico stia iniziando a chiudersi”, ha affermato lo scienziato capo João Duarte. Lo ha detto al Daily Mail.

Lui e i suoi colleghi hanno deciso di indagare sul movimento a lungo termine della fossa di Gibilterra, che Duarte ha descritto come una “inestimabile opportunità” per osservare come la placca africana si muove sotto la placca eurasiatica “nelle sue fasi iniziali, quando sta semplicemente accadendo”. Lui Lo ha detto in un comunicato.

Il team ha creato un modello computerizzato per tracciare i cambiamenti nella fossa da quando si è formata nell’epoca dell’Oligocene tra 34 e 23 milioni di anni fa.

Circa 30 milioni di anni fa, la fossa di Gibilterra si formò quando le placche tettoniche sotto l’Africa iniziarono a scivolare sotto quelle sotto l’Eurasia. Immagini Getty

Hanno scoperto che la subduzione delle placche non è così inerte come pensavano i geologi, ma si è invece mossa a un ritmo lento negli ultimi cinque milioni di anni.

READ  La ricerca ha scoperto che un comune strumento da salone di bellezza può causare danni al DNA e mutazioni nelle cellule umane

Ma nei prossimi 20 milioni di anni – che secondo loro sono “vicini” in termini geologici – la fossa potrebbe quadruplicare le sue dimensioni.

Gli scienziati hanno detto che attualmente si pensa che sia lungo circa 125 miglia, ma potrebbe arrivare fino a 500 miglia.

I geologi pensavano che la placca africana avesse smesso di scivolare, ma i ricercatori hanno scoperto che si muoveva a un ritmo lento. Andrea Dante/Shutterstock

L’espansione innescherebbe quindi una reazione a catena, formando una nuova zona di subduzione nell’Oceano Atlantico chiamata “Anello di Fuoco”, come quella che si è formata nell’Oceano Pacifico.

Lo studio ha scoperto che mentre le placche continuavano a muoversi, il fondale oceanico affondava e i continenti si aggregavano.

“Gli oceani sembrano eterni per la nostra vita, ma non restano qui a lungo: nascono, crescono e un giorno si avvicinano”, hanno detto i ricercatori in un comunicato stampa che annunciava le loro scoperte.

Durante questo periodo potrebbero verificarsi anche altri terremoti come quello che colpì Lisbona nel 1775.

Lo storico terremoto ha misurato 7,7 gradi della scala Richter e ha ucciso quasi 12.000 persone, quasi distruggendo la capitale portoghese e le aree circostanti.

Carica altro…




https://nypost.com/2024/03/20/world-news/atlantic-ocean-could-be-wallowed-up-in-ring-of-fire-scientists-warn/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign =posizione%20pulsanti

Copia l'URL di condivisione