Maggio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Dagli annunci economici: La perfetta Jaguar a due porte?

Dagli annunci economici: La perfetta Jaguar a due porte?
La XJ220 dal chilometraggio basso è una supercar degli anni '90 che può essere tua

Dal momento della produzione Giaguaro XJ220 È stato lanciato e criminalmente sottovalutato.

Ricordiamo che questa è stata (seppur brevemente) l'auto più veloce del mondo, con una velocità massima superiore a 340 km/h (inizialmente 341,7 km/h, poi 349 km/h con alcune “modifiche”) registrata sul famoso circuito di Nardò di Sud Italia. .

Ha anche ottenuto un tempo sul giro del Nürburgring Nordschleife di 7:46.36 con la Jaguar guidata dal vincitore di Le Mans del 1990, John Nielsen.

Tuttavia, gli oppositori (e i potenziali proprietari) saranno pronti a dirti che anche quest'ultima cifra si traduce in “solo” 217 mph – ed è quindi inferiore al soprannome di “220”.

Per loro, questo è stato l'ultimo di un lungo e doloroso processo dal prototipo alla produzione; Dall'apparizione della concept car al Motor Show di Birmingham del 1988 fino al completamento della prima vettura di serie a metà del 1992, la XJ220 ha perso gran parte del suo splendore.

Le specifiche iniziali – sufficientemente speciali da attrarre una richiesta di deposito di £ 1.400 pari a £ 50.000 e progettate pensando alle corse del Gruppo B – includevano un motore V12 a carter secco da 6,2 litri derivato da Le Mans, sospensioni adattive, sterzo posteriore e quattro ruote motrici. guidare.

La leggenda narra che abbia messo in ombra la Ferrari F40 che fece il suo debutto britannico nello stesso show.

Naturalmente, la realtà dell'industria automobilistica impone che non tutti i sogni di un'auto da poster o di un'auto skunkworks (o il “Saturday Club” guidato dal professor Jim Randle, nel folklore della XJ220) realizzino il loro sogno… In un certo senso, è un miracolo che l'XJ220 sia prodotto in tutti.

READ  Age Of Empires 4 contiene alcune idee futuristiche killer per i nuovi giocatori RTS

Con Ford che ora controllava i penny, la XJ220 divenne una joint venture tra Tom Walkinshaw Racing e Giaguaro gli sport; È una scelta logica data la tradizione Jaguar TWR, che comprende numerosi titoli del Campionato Europeo Turismo, una vittoria alla Bathurst 1000 nel 1985 e la 24 Ore di Le Mans nel 1988 e 1990.

Le auto di produzione hanno sostituito 12 cilindri per la metà di quel numero. Tuttavia, non erano sei normali. Derivato dalla leggendaria MG Metro 6R4 V6 Gruppo B da 3,0 litri, l'XJ220 ha aumentato la sua cilindrata a 3,5 litri e ha aggiunto due turbocompressori.

Il risultato è un’enorme potenza di 404 kW a 7.200 giri/min e 644 Nm di coppia a 4.500 giri/min – aumenti significativi rispetto ai 352 kW/577 Nm generati dalla venerabile Ferrari F40.

Il motore aveva anche un pedigree da pista, essendo stato utilizzato nell'auto da corsa TWR Jaguar XJR-11 nel 1989-1990.

Questo motore è goffamente montato al centro e alimentato tramite un cambio manuale a cinque velocità con le gambe lunghe, ma solo alle ruote posteriori (oh, l'umanità). Non c'era lo sterzo posteriore e l'XJ220 si accontentava di una sospensione fissa convenzionale.

Delle categorie Jaguar XJ220 10 del 1993

Bridgestone ha montato una gomma posteriore da 345 sezioni (con un piccolo profilo da 35 su ruote Speedline da 18 pollici con bloccaggio centrale) che massimizzava la trazione disponibile, (erroneamente) abbinata ai anteriori 255/45 da 17 pollici.

I freni sono dotati di pinze a quattro pistoncini anteriori e posteriori, sebbene Jaguar non abbia specificato alcun servoassistenza, il che ha aumentato significativamente lo sforzo sul pedale nel tentativo di massimizzare la sensazione.

Un'elegante carrozzeria in alluminio, progettata internamente da Keith Helvet e modellata a mano, divideva l'aria e sollevava la coda ricurva in uno spoiler posteriore relativamente sottile, garantendo stabilità a 340 km/h.

READ  5 cose da sapere oggi in Australia

All'interno dell'abitacolo a due posti, la XJ220 ha scambiato lo stile da corsa spartano con un ambiente che si addice al badge Jaguar. C'erano lussuosi rivestimenti in pelle, sedili riscaldati, aria condizionata, chiusura centralizzata e un impianto stereo Alpine. Stranamente, non c'era il servosterzo elettrico.

Il Jaguar-Daimler Heritage Trust afferma che tra il 1992 e il 1994 furono costruiti 281 XJ220, ciascuno al prezzo di £ 400.000. Per contestualizzare, la fastidiosa F40 era molto più diffusa, con circa 1.300 esemplari prodotti.

Al prezzo di $ 789.990, la Jaguar XJ220 del 1993 è l'unica auto attualmente in vendita.

Con solo 9.000 miglia (o circa 14.000 km) sul contachilometri, il numero di telaio 220739 è uno dei 69 XJ220 con guida a destra costruiti, con dati che mostrano una data di costruzione di maggio 1993.

L'auto è rifinita in Spa Silver con rivestimenti in Smoke Grey e, secondo l'agente di vendita, è stata sottoposta a una “recente revisione”.

Delle categorie 1993 Jaguar XJ220 12

I riferimenti online mostrano che è in Australia almeno dal 2017, quando Lecha Khauri di Supercar Advocates l’ha acquistata. Come sempre, ti consigliamo di contattare il tuo attuale venditore per ulteriori informazioni.

Avendo vissuto la gestazione della Jaguar XJ220 ricercando questo articolo e vedendo i dettagli di questo esemplare, riteniamo che il prezzo richiesto sia molto ragionevole.

Più raro e più veloce di una F40 contemporanea, il suo motore derivato dalle corse del Gruppo B e di Le Mans è originale come qualsiasi altro, costruito da una squadra pluripremiata a Le Mans.

Potrebbe essere il momento per i conducenti di supercar di aprire gli occhi… e vedere cosa li sorpassa nella corsia di sorpasso.

READ  Dovresti consentire lo sblocco automatico del Battle Pass?

Clicca qui per visualizzare l'elenco completo finché duri!

Imparentato: Dagli annunci economici: 2004 Renault Clio V6
Il nostro team di esperti revisori di auto e giornalisti indipendentiIncontrare la squadra