Dicembre 3, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Crisi climatica: i livelli di gas serra hanno raggiunto un nuovo record nonostante il blocco, rapporti delle Nazioni Unite | emissioni di gas serra

L’Organizzazione meteorologica mondiale delle Nazioni Unite ha annunciato che i livelli di gas per il riscaldamento climatico nell’atmosfera hanno raggiunto livelli record nel 2020, nonostante le chiusure legate al coronavirus.

La concentrazione di anidride carbonica, il più importante gas serra, è ora superiore del 50% rispetto a prima della rivoluzione industriale che ha innescato la combustione di massa dei combustibili fossili. I livelli di metano sono più che raddoppiati dal 1750. Tutti i principali gas serra nel 2020 sono aumentati più rapidamente della media del decennio precedente e questa tendenza è continuata nel 2021, Rapporto dell’Organizzazione meteorologica mondiale ho trovato.

I dati mostrano che la crisi climatica continua a peggiorare e invia un messaggio “palese” ai paesi che si incontrano in Vertice sul clima COP26 a Glasgow Entro una settimana, secondo il presidente dell’OMM, prof Petteri Taalas: “Siamo molto lontani dalla strada giusta”.

I negoziatori al vertice devono agire per mantenere l’obiettivo di porre fine alle emissioni di gas serra entro il 2050 ed evitare i peggiori impatti climatici. L’arresto delle emissioni stabilizzerà solo i livelli di gas e fermerà l’aumento delle temperature che guidano Aumento dei danni da ondate di calore, inondazioni e siccità.

“Con l’attuale tasso di aumento delle concentrazioni di gas serra, vedremo un aumento della temperatura entro la fine di questo secolo che supererà di gran lunga gli obiettivi dell’Accordo di Parigi da 1,5°C a 2°C”, ha affermato Taalas. “[Rising levels of GHGs] Ha significative ripercussioni negative sulla nostra vita quotidiana e sul nostro benessere, e sul futuro dei nostri figli e nipoti”.

“Si spera” poliziotto 26 Vedrai un enorme aumento degli impegni.” “Dobbiamo trasformare il nostro impegno in azioni che abbiano un impatto sui gas serra. Dobbiamo ripensare l’intero sistema dell’industria, dell’energia, dei trasporti e del modo di vivere: i cambiamenti necessari sono sia economicamente accessibili che tecnologicamente fattibili. Non c’è tempo da perdere.”

READ  I monaci tibetani sono stati accusati in processi segreti cinesi di crimini sconosciuti, suscitando nuove paure

La combustione di carbone, petrolio e gas è la più grande fonte di anidride carbonica2, che è la causa del 66% del riscaldamento globale. ko2 Le emissioni sono diminuite di circa il 5% nel 2020 a causa delle restrizioni Covid, rispetto al 2019. Ma diversi miliardi di tonnellate di anidride carbonica2 L’Organizzazione meteorologica mondiale (OMM) ha affermato che il rallentamento economico del Covid “non ha avuto alcun impatto notevole sui livelli atmosferici e sui tassi di crescita dei gas serra”.

tabella delle emissioni di anidride carbonica

Circa la metà dell’anidride carbonica2 Delle attività umane è ancora nell’atmosfera, e l’altra metà è assorbita dagli oceani e dagli alberi e dalle piante sulla terraferma. Ma l’Organizzazione meteorologica mondiale ha avvertito che il riscaldamento globale sta danneggiando la capacità del mondo naturale di resistere alle emissioni, come Ora che Amazon è passata dall’assorbire anidride carbonica all’emetterla Incendi boschivi, siccità e disboscamento distruggono gli alberi.

Il metano rappresenta il 16% del riscaldamento globale e la maggior parte delle sue emissioni deriva da attività umane come l’allevamento di bestiame e la produzione di combustibili fossili. Il metano è un gas serra potente e di durata relativamente breve, quindi la riduzione delle emissioni ha un impatto rapido. prima della Cop26, Gli Stati Uniti e l’Unione Europea si sono impegnati a ridurre le emissioni di metano del 30% entro il 2030.

Un altro importante gas serra è il protossido di azoto, responsabile del 7% del riscaldamento globale. Queste emissioni derivano principalmente dall’uso eccessivo di fertilizzanti chimici nell’agricoltura e nel letame. I dati sui gas serra vengono raccolti da Programma di osservazione dell’atmosfera globale dell’OMM.

I livelli di gas serra nell’atmosfera sono più alti che mai per la razza umana e sono i più alti in 3-5 milioni di anni. A quel tempo, la temperatura globale era di 2-3 gradi Celsius più alta e il livello del mare era di 10-20 metri più alto di oggi, ha detto Talas, “ma a quel tempo non c’erano 7,8 miliardi di persone”.

“Il vero successo, o fallimento, di Cop26 sarà scritto nei nostri cieli sotto forma di concentrazioni di gas serra. Questo rapporto dell’OMM fornisce una valutazione molto sincera di ciò che è stato scritto finora. Finora lo è stato”, ha affermato Professor Dave Ray, dell’Università di Edimburgo. Un fallimento epico.”

“La piccola possibilità di stabilizzare le concentrazioni di gas serra a un livello che soddisfi gli obiettivi climatici di Parigi sta per svanire”, ha affermato. “Questo ventiseiesimo poliziotto riuscirà dove i precedenti 25 hanno fallito? La nostra atmosfera sarà testimone”.