Dicembre 3, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La vittima del serial killer John Wayne Gacy identificata come Frances Wayne Alexander 40 anni dopo

Le autorità degli Stati Uniti hanno identificato i resti di una delle vittime del serial killer John Wayne Gacy, più di 40 anni dopo essere stato condannato per l’omicidio di 33 giovani e ragazzi.

Il sindaco della contea di Cook Tom Dart ha rivelato che la vittima era Frances Wayne Alexander, un uomo della Carolina del Nord che si trasferì a Chicago negli anni ’70.

Aveva 21 o 22 anni quando Gacy lo uccise tra l’inizio del 1976 e l’inizio del 1977.

In una dichiarazione all’ufficio del sindaco, Caroline Sanders, la sorella di Alexander, ha ringraziato per aver dato alla famiglia un po’ di “chiusura”.

“È difficile, anche dopo 45 anni, conoscere il destino del nostro amato Wayne”, ha scritto.

“I nostri cuori sono pesanti e le nostre condoglianze vanno alle famiglie delle altre vittime… Ora possiamo riposare e andare avanti onorando Wayne”.

Foto in bianco e nero di John Wani Gacy
Il serial killer John Wayne Gacy, girato nel 1978, è stato condannato per l’omicidio di 33 giovani uomini e ragazzi.(AP: File)

I resti di Alexander erano tra i 26 gruppi trovati dalla polizia nel vespaio sotto la casa di Gacy fuori città.

Nel frattempo, tre vittime furono trovate sepolte nella proprietà di Gacy e altre quattro che Gacy aveva confessato di aver ucciso furono trovate nei corsi d’acqua a sud di Chicago.

Nel 2011, l’ufficio dello sceriffo Dart ha riesumato i resti di otto vittime, incluso Alexander, che sono stati sepolti senza che la polizia sapesse chi fossero.

Lo sceriffo Dart ha invitato chiunque il cui parente maschio fosse scomparso nell’area di Chicago negli anni ’70 a presentare il proprio DNA.

Questo era il momento in cui Gacy avrebbe attirato giovani uomini e ragazzi nella sua casa per ucciderli finalmente.

Operaio in una copertina rigida accanto a una gru che solleva una bara o una cassa.
La presentazione del DNA di persone che sospettano che Gacy possa aver ucciso i loro parenti ha aiutato la polizia a risolvere almeno 11 casi di omicidio a freddo non collegati al famigerato killer.(AP: Ufficio dello sceriffo della contea di Cook, file.)

In poche settimane, l’ufficio del sindaco ha annunciato di aver individuato una serie dei resti di William Bundy, un operaio edile di 19 anni.

Nel 2017, l’ufficio ha identificato il secondo gruppo come quello del sedicenne Jimmy Haakinson, scomparso dopo aver chiamato sua madre in Minnesota e averle detto che era a Chicago.

Come la vittima interrotta con Gacy rimane un mistero

I dettagli della vita di Alexander a Chicago sono pochi. Nato in North Carolina, si è trasferito a New York e poi a Chicago, dove è rimasto sposato per quasi tre mesi prima di divorziare nel 1975.

Secondo il comunicato stampa dell’ufficio del sindaco, l’ultimo record noto della vita di Alexander è stato una multa per il traffico che ha ottenuto a Chicago nel gennaio 1976, l’anno in cui ha guadagnato pochissimi soldi.

Come abbia incontrato uno dei serial killer più famosi della storia americana è un mistero, con le autorità che dicono tutto ciò che sanno è che “Alexander viveva in una zona frequentata da Gacy e dove vivevano altre vittime precedentemente identificate”.

L’identità di Alexander è stata stabilita quando il dipartimento del sindaco ha collaborato con un’organizzazione senza scopo di lucro chiamata DNA Doe Project, che utilizza le informazioni genetiche per localizzare i parenti dei morti non identificati.

L’organizzazione ha confrontato il profilo del DNA dei resti della vittima sconosciuta con i profili su un sito web di genealogia per trovare possibili parenti.

Due uomini in abiti protettivi cercano materiali in secchi vicino al luogo di sepoltura.
I nomi di cinque delle vittime di Gacy rimangono sconosciuti.(AP: Ufficio dello sceriffo della contea di Cook, File)

Ciò ha portato la famiglia di Alexander, la madre e il fratellastro di Alexander a presentare il DNA per il confronto.

Tra test genetici, documenti finanziari, rapporti post mortem e altre informazioni, gli investigatori sono stati in grado di confermare che i resti provenivano da Alexander.

Fornire il DNA di persone che sospettano che Gacy possa aver ucciso i propri cari ha aiutato la polizia a risolvere almeno 11 casi freddi di omicidio non collegati a Gacy, giustiziato nel 1994.

Ha anche aiutato le famiglie a trovare i propri cari che erano vivi durante la loro perdita, incluso un uomo in Oregon che non aveva idea che la sua famiglia lo stesse cercando.

AP

READ  La polizia italiana ha arrestato tre persone per il disastro della funivia mentre la riparazione è stata rivelata come la causa