Febbraio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Clive Palmer, i sindacati sono tra i maggiori donatori nella corsa alla finanza politica

Clive Palmer, i sindacati sono tra i maggiori donatori nella corsa alla finanza politica

I risultati sugli ultimi due decenni fanno parte di un nuovo documento sulla concentrazione delle donazioni dal 1999 al 2021, quando i principali partiti politici hanno ricevuto circa 1,3 miliardi di dollari in donazioni e il 5% più ricco dei donatori ha contribuito con 996,7 milioni di dollari del totale. Le cifre sono presentate in dollari odierni corretti per l’inflazione.

“I nostri partiti politici sono controllati da un piccolo numero di contributori con enormi fondi”, ha detto Jo Cheong Tham, professore alla Melbourne Law School che siede nel consiglio del Center for Public Integrity.

“Abbiamo urgentemente bisogno di una revisione del sistema di finanza politica federale attraverso l’emanazione di limiti ai contributi e alla spesa”.

Il gruppo di difesa dei diritti umani Transparency International ha pubblicato martedì i risultati annuali elogiando l’Australia per aver legiferato una Commissione nazionale anticorruzione, ma sottolineando le debolezze nel finanziamento della campagna e chiedendo limiti alle donazioni e divulgazione in tempo reale.

Caricamento in corso

Il documento del Center for Public Integrity chiede modifiche alle politiche, inclusa la divulgazione delle donazioni entro una settimana la maggior parte del tempo ed entro 24 ore dal pagamento durante la campagna elettorale.

Il documento sostiene l’espansione della definizione di “donazione” per includere i proventi delle raccolte fondi del partito, la sponsorizzazione aziendale di forum aziendali e le quote associative.

In un appello che impedirebbe a Palmer e ad altri importanti donatori di ottenere il controllo della finanza politica, il gruppo chiede anche un limite di $ 2.000 all’anno per i candidati e $ 5.000 all’anno per i partiti.

Ma Simon Holmes, un membro della Conferenza Climate 200, il cui gruppo ha raccolto quasi 13 milioni di dollari per candidati indipendenti nelle ultime elezioni, ha avvertito che limitare le donazioni potrebbe aiutare i principali partiti.

READ  Boeing consegna la prima Orca XLUUV alla Marina degli Stati Uniti

Disse: “Dobbiamo stare attenti a ciò che desideriamo”.

Il fondatore di Climate 200 Simon Holmes, nella foto nella sua fattoria vittoriana, avverte che le donazioni di copertura possono frustrare i liberi professionisti.credito:Cristoforo Paulsen

“A meno che non facciano parte di una più ampia riforma del finanziamento elettorale, le donazioni e i limiti di spesa stanno scoraggiando i nuovi arrivati ​​e rafforzando ulteriormente un monopolio politico in Australia, che è esattamente ciò che vogliono coloro che sono al potere”.

Caricamento in corso

Il segretario speciale di Stato Don Farrell ha dichiarato a questo discorso che quest’anno presenterà progetti di legge per fornire “maggiore trasparenza e maggiore rappresentanza”, compreso l’impegno nei confronti dei donatori a riferire i loro pagamenti in tempo reale.

Un cambiamento importante nel piano di Farrell è quello di ridurre la soglia di divulgazione da $ 14.800 a $ 1.000 per garantire che vengano fatte più donazioni alla Commissione elettorale australiana.

Il nuovo documento nomina i primi 10 donatori nei due decenni dal 1999 e nomina due società Palmer, Mineralogy con $ 110,3 milioni e Queensland Nickel con $ 24,2 milioni, nell’elenco.

Il più grande singolo donatore del Partito Liberale nell’elenco è stata la Cormac Foundation, istituita dai liberali vittoriani nel 1988, con 63,6 milioni di dollari.

I principali donatori di Labour Holdings includevano Workers, con $ 62,4 milioni, John Curtin House, con $ 49,9 milioni e Labor Resources, con $ 24,1 milioni.

I maggiori donatori del movimento sindacale includono la Shop Distribution & Allied Employees Association, con 34,8 milioni di dollari, United Voice, con 33,1 milioni di dollari, CFMMEU, con 25,9 milioni di dollari, e l’Unione elettrica con 23,8 milioni di dollari.

READ  La verità su quanto spesso dovresti lavarti i capelli