Agosto 9, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Addio Berlusconi Gran Bretagna? Paragonando il primo ministro di Boris Johnson a Silvio Berlusconi

Ben Degno Confrontando Boris Johnson e Silvio Berlusconi hanno scritto che il primo è stato rimosso dall’incarico per le stesse ragioni del secondo, in particolare il loro coinvolgimento in numerosi scandali e la loro incapacità di fare qualsiasi cosa di fronte alla crisi economica.

Era un comunicatore meraviglioso e un vincitore delle elezioni. Detto questo, aveva il tocco di Mida e poteva raggiungere elettori al di fuori del normale raggio di azione di un politico. Il suo stile casual, le battute oltraggiose e i commenti fuori colore, che spesso diventano razzisti e offensivi, gli davano un sapore “intruso”. Nonostante fosse salito al potere in mezzo a una profonda crisi, il suo solare ottimismo prometteva un cambiamento. Amarlo o odiarlo, e spesso faceva entrambe le cose, dominava tutte le discussioni politiche. Un famoso giornalista ha elogiato la sua “energia” e ha visto nella sua “maggioranza senza precedenti” una “tremenda opportunità per pubblicizzare la sua visione”. Eppure ha virato in mezzo alla crescente crisi economica e ondata dopo ondata di scandali personali e morali, mentre il suo ritiro dalla realtà e la menzogna patologica diventavano più evidenti.

Il politico era, ovviamente, Silvio Berlusconi, il tre volte primo ministro italiano, e l’imponente giornalista lo era Il giovane Boris Johnson Visita la sua villa. Johnson ha scritto difendendo il fascino e la popolarità di Berlusconi, ma dubitava che tutto ciò potesse tradursi in un cambiamento politico.

Come altri hanno sottolineato prima, Johnson era come Berlusconi in molti modi. Ora, finalmente, i parallelismi sono piuttosto interessanti. L’uscita di Boris Johnson e della Gran Bretagna dall’Unione Europea è stata davvero? “Berlusconificare” la Gran Bretagna? I due leader sono tipici di un certo tipo di non convenzionale”.famoso politicoEntrambi hanno governato le crisi che hanno contribuito a creare, che si trattasse della Brexit o dell’Italia Tangentopli Scandalo di corruzione. A livello elettorale, Johnson e Berlusconi hanno stretto, a volte per forza di carattere, dure alleanze elettorali nel nord e nel sud dei loro paesi. La loro personalità e il loro stile dominavano il dibattito politico, mentre la loro filosofia sufi mescolava la tradizionale politica di estrema destra e grandi progetti di spesa. Condividevano persino l’ossessione per i ponti promettenti che non sono mai stati costruiti, sia esso Berlusconi’Stretto di MessinaPonte sospeso, o ponti inesistenti di Johnson per la Francia o Irlanda del Nordquest’ultimo lo farebbe salta Un milione di tonnellate di ordigni inesplosi, oltre ad armi chimiche e scorie radioattive.

READ  Corona Virus: cosa sta succedendo sabato in Canada e nel mondo

Il loro stile è abilitato dal sistema stesso. Berlusconi e Johnson sono entrambi esempi estremi di leader presidenziali e altamente personali all’interno dei sistemi parlamentari. Questi leader, anche se in realtà non sono capi, seguono La “logica” di agire come loro. Nel Regno Unito c’è stato un lungo dibattito sul predominio dei primi ministri “presidenziali” e si è assistito al susseguirsi dei leader sull’esecutivo, sui loro partiti e sulla competizione elettorale. In Italia, fino alla fine degli anni ’80, i primi ministri erano poco più che mecenati fino a quando una serie di riforme istituzionali, insieme alla pressione elettorale e mediatica, hanno cambiato la posizione negli anni ’90. Berlusconi ha già provato a creare un file Più sistema presidenziale nel 2006Johnson e i suoi sostenitori credevano chiaramente che lo facesse Una forma di autorizzazione personale delle persone.

Silvio Berlusconi e Boris Johnson sono stati “eletti alla presidenza” in un certo modo, come leader personale agendo da “capo comunicatore” o “leader mediatore”. È stata questa presunta forza comunicativa, legata al successo elettorale, che ha permesso ai due leader di prendere il controllo. Al centro delle loro strategie di comunicazione e stile politico c’era l’affermazione che erano “estremisti” e populisti, antielitari, in qualche modo incarnavano “il popolo”. Questo potere è stato il fulcro delle loro vittorie elettorali, poiché ogni elezione stava per accadere essi. E hanno vinto. Berlusconi ha vinto nel 1994, di nuovo nel 2001, e si è ripreso inaspettatamente nel 2008. Johnson è stata la chiave per vincere il referendum sulla Brexit e la maggioranza nel 2019 è stata la sua vittoria.

Entrambi i leader hanno usato il loro potere per promettere riforme e cambiamenti drastici, che si trattasse di un “nuovo miracolo italiano” o di un “rafforzamento”. Lo usarono anche, in modo altamente populista, per dividere i loro oppositori, una coalizione piuttosto inaspettata di fanatici di sinistra e immigrati secondo Berlusconi, o resti e nemici della volontà popolare di Johnson. Entrambi i leader hanno cercato di raggiungere i loro partiti e oltre con promesse molto personali: chi può dimenticare lo stesso Johnson che ha promesso di “porre fine alla Brexit” attraverso la leadership Un JCB attraverso una parete di polistirene? Berlusconi È andato oltree ha firmato un contratto da cinque punti con il popolo italiano in diretta con cinque promesse, promettendo di non correre più se non avesse mantenuto almeno quattro promesse.

READ  La grande fuga: il Rinascimento a Firenze, Italia

Nonostante il loro stile presidenziale e gli ampi mandati, Johnson e Berlusconi sono visti come fallimento. Nessuna delle loro ampie riforme politiche si è verificata. I piani “presidenziali” di Berlusconi furono sconfitti nel referendum del 2006 e nel Comitato per la Grande Democrazia di Johnson È semplicemente svanito lentamente. Sarai sorpreso di sapere, caro lettore, che Berlusconi non ha mantenuto le sue cinque promesse contrattuali ma poi non è riuscito a lasciare la politica. Anche il più grande risultato di Johnson, quello di “portare a termine la Brexit”, potrebbe non essere definitivo come il suo. gennaio 2020 farlo apparire. un Un recente sondaggio d’opinione Il 51% ha affermato che la Brexit “non è avvenuta” E solo il 21% di coloro che la pensavano così non era d’accordo. Può essere diverso se la Brexit sia “finita” se ti trovi a Londra, Dover, Edimburgo o Belfast. Anche l’aggiornamento, ancora Più dalla voce di Wikipedia che dalla politica.

Il problema era che il loro stile presidenziale era mal fondato. In primo luogo, le loro capacità di comunicazione La loro debolezza e forza. Le loro strane promesse hanno creato un enorme divario tra ciò che è stato detto e ciò che è successo, e le loro azioni solari hanno nascosto la riluttanza a prendere decisioni o affrontare fatti spiacevoli. Johnson, di fronte al COVID-19, si è semplicemente congelato e rapporto successivo Ha concluso che la mancanza di risposta del governo confonde il “fatalismo” con il pensiero di gruppo e l’ignoranza della pratica altrove. per lui Frequenza Le chiusure e la mancata protezione delle cure hanno provocato migliaia di morti inutili.

In secondo luogo, le alleanze su cui si basava il suo stile presidenziale si sono rivelate fragili e instabili. L’alleanza mutevole di Berlusconi e quella di Johnson tra il Muro Rosso ei tradizionali parlamentari hanno cominciato a disfarsi mentre la loro popolarità svaniva. Alleati e rappresentanti alleati si rivoltarono contro i loro “capi”. Mentre Berlusconi era veramente popolare, il sostegno di Johnson era più tenue, essendo relativo piuttosto che assoluto. Era Theresa May Più popolare di Johnson maie impopolare profondità dell’impianto idraulico Potrebbe non essere mai arrivato.

READ  L'Italia non è riuscita a qualificarsi. Reazione, notizie, analisi, Roberto Mancini

Terzo, l’approccio di Johnson e Berlusconi ha seminato ulteriori divisioni. Entrambi hanno attaccato regolarmente giudici, politici o giornalisti che hanno osato mettere in discussione o sfidare la “volontà dei popoli” che incarnano come leader. I loro tentativi di eludere e minare le norme e le regole democratiche hanno portato all’opposizione di tribunali, investigatori, oppositori e, infine, di coloro che li circondano. I tribunali si ritiravano regolarmente dalla politica, che fosse per le ricadute di Johnson o per i voli in Ruanda o per il conflitto di interessi di Berlusconi.

Soprattutto, l’attenzione al carattere e al potere personale ha reso tutto su di loro, il che ha portato alla vittoria ma anche al controllo. Entrambi i leader erano, agli occhi di molti, falsi e corrotti. Sono entrati al potere con enormi domande sulla loro idoneità a governare e, una volta in carica, hanno corrotto coloro che li circondavano (vedi I 50 più grandi scandali di Johnson o esteso”Polemiche intorno a Silvio Berlusconi‘ pagina). Indagini ufficiali, inchieste e domande della stampa ruotano attorno e dominano il loro ruolo di premier, rivelando un mix tossico di illeciti personali, politici e finanziari. Lo scandalo in corso ha eroso la fiducia del pubblico e ha sbalordito i loro alleati. Il loro stile presidenziale e la politica personale furono le radici del loro successo, ma anche la ragione del loro declino.

__________________

Circa l’autore

Ben Degno Senior Lecturer in Politica alla Birkbeck, University of London.

foto dalla fotografia Annie Spratt su di me Spruzza.

Stampa facile, PDF ed e-mail