Novembre 27, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il capo della BoE esorta le banche a esercitare moderazione sui bonus; Le azioni globali si riprendono – come è successo | Affare

Il riconoscimento da parte della Russia delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk (DLPR) ha suscitato indignazione globale e ha innescato la prima serie di sanzioni. Sebbene i mercati russi siano chiusi per un giorno festivo, gli spettacoli commerciali all’estero hanno continuato a vendere il debito in dollari russi.

Non c’era circolazione di valuta locale Obbligazione sovrana russa OFZ Oggi, tuttavia, l’eurobond più liquido di $ 2.047 è stato ulteriormente svenduto, con rendimenti in aumento di altri 50 punti base vicino al 6,00%. Alla luce del nuovo divieto di negoziazione di obbligazioni sovrane russe nel mercato secondario, per i nuovi titoli di debito emessi dal 1 marzo in poi, gli investitori monitoreranno attentamente l’andamento degli OFZ quando riapriranno domani.

Prima dell’annuncio della sanzione del debito sovrano, i non residenti possedevano 2,8 trilioni di rubli russi (35,3 miliardi di dollari), ovvero circa il 18% del mercato totale OFZ. La Russia sta ora vivendo il quinto mese consecutivo di deflussi di portafogli esteri da OFZ.

Il rubli Inizialmente le nuove sanzioni hanno fatto passi da gigante, ma sono ancora vulnerabili.

merce Un premio per il rischio abbastanza elevato è stato scontato dall’intensificarsi delle tensioni tra Russia e Ucraina. Questa non è una sorpresa, dato il Il potere della Russia quando si tratta di merci. Questo è particolarmente vero per petrolio greggio, gas naturale, palladio, platino, nichel, alluminio e grano. La preoccupazione era che eventuali sanzioni dall’Occidente potessero interrompere i flussi di esportazione di questi beni, in un momento in cui alcuni di questi mercati sono già ristretti e scambiati vicino ai massimi pluriennali.

Tuttavia, le sanzioni annunciate finora avranno scarso impatto sulla maggior parte di queste merci. Pertanto, non sorprende vedere i mercati del petrolio e di alcuni metalli (alluminio e nichel) scambiati al ribasso rispetto ai massimi recenti. Tuttavia, poiché permangono molte incertezze su come si svilupperà la situazione, prevediamo che i mercati continueranno a scontare un premio per il rischio abbastanza elevato, soprattutto considerando che l’attuale ristrettezza in alcuni di questi mercati li rende più vulnerabili all’offerta. traumi;

READ  Recensione degli occhiali Oakley: opzioni, pro e contro