Ottobre 17, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Uno sguardo all’eredità dei wrestler italiani in Oklahoma

Cerco di seguire tutte le regole quando si tratta di diversi mesi o festività del patrimonio e delle loro connessioni con il wrestling dell’Oklahoma State. Un evento che non ho ancora avuto è il mese del patrimonio italo-americano ad ottobre.

È possibile che le persone nel New Jersey cercheranno di affermare che Rutgers prenderà il titolo del programma di wrestling italiano. Ma quando si guarda all’eredità che la Ohio State University ha con i wrestler italiani, è difficile sostenere che l’Oklahoma State non abbia il miglior programma di wrestling di qualsiasi altro programma di wrestling.

John Smith

Smith, non è esattamente il nome più italiano in circolazione. Ma John è stato il primo wrestler ad essere inserito nella Sports Hall of Fame italo-americana ed è uno dei due soli wrestler dilettanti a ricevere tale riconoscimento.

Smith, per metà italiano da parte di madre (nome di battesimo Voltoro), è ovviamente l’attuale allenatore dell’Oklahoma State.

I successi dell’allenatore Smith non sono nascosti alla comunità di wrestling dell’Oklahoma State. Il sei volte campione del mondo/olimpico è ampiamente considerato come il più grande wrestler americano di tutti i tempi e ha portato il suo programma a cinque titoli a squadre NCAA e innumerevoli premi individuali.

Pat Smith, Lee Roy Smith, Mark Smith, Chris Perry, Joe Smith, ecc…

Riunirò il resto dell’equipaggio di Smith in uno qui. Ovviamente dello stesso lignaggio di John, anche il resto della sua famiglia ha origini italiane. Pat è stato il primo quattro volte campione NCAA, Lee Rui è stato campione NCAA e medaglia d’argento mondiale, Chris è stato due volte campione NCAA e Mark e Joe sono stati entrambi più volte All-Americans.

READ  I Red Devils si riprendono per essere sconfitti

Zack Esposito

Tanto sapore italiano nello staff tecnico dell’Oklahoma State. Esposito è stato un campione NCAA per l’OSU nel 2005 e ha fatto parte di tutte e quattro le squadre del campionato NCAA dell’Oklahoma State nei primi anni 2000. Ora è l’assistente del direttore tecnico sotto John Smith e ha prestato servizio per cinque anni prima.

Pat Populizio

Pat Pupolizio è probabilmente l’allenatore di maggior successo nell’albero degli allenatori di John Smith. Ha reso NC State una potenza assoluta nell’ACC e non solo ha vinto diversi titoli ACC, ma ha portato la sua squadra alle finali della Coppa della squadra NCAA e a diversi campioni individuali NCAA.

Popolizio e la sua squadra hanno persino combattuto l’Oklahoma State in una doppietta in Italia nel 2018.

Nick Piccininn

Il newyorkese Nick Piccininni era un beniamino dei fan durante il suo periodo all’Oklahoma State mentre faceva esplodere il tetto di Gallagher-Iba con la sua spilla su Spencer Lee in Iowa in quello che sarebbe diventato un grande momento per molti fan dell’Oklahoma State.

Nick ora si sta allenando all’American Kickboxing Academy ed è 1-0 all’inizio della sua carriera nelle MMA.

AJ Ferrari

Ultimo ma non meno importante, un uomo che non ha bisogno di presentazioni ed è uno dei migliori italiani che abbia mai incontrato, il campione NCAA AJ Ferrari.

La Ferrari è nota da tempo ai fan dell’Oklahoma State poiché hanno seguito il suo arruolamento e l’eventuale impegno con i Cowboys nel 2019. Ha fatto un tuffo a livello nazionale la scorsa primavera quando ha vinto il titolo NCAA come una vera matricola a 197 sterline. Ha la possibilità di diventare il primo cinque volte campione NCAA.

Ovviamente ci sono stati altri wrestler italiani nella Oklahoma State Chamber nel corso degli anni, ma questa breve lista è solo alcuni degli atleti più leggendari di questo sport.