Novembre 30, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Un nuovo accordo tra Francia e Italia eleva la politica dell’UE

D.lui elenca Le cose che Francia e Italia hanno discusso nell’ultimo decennio sono inizialmente serie e divertenti. Nicolas Sarkozy e Silvio Berlusconi hanno abbandonato gli emigranti dall’Italia alla Francia. quando Biancheria intima gialla Apparendo in Francia, l’allora vice primo ministro Luigi de Mayo ha offerto il suo sostegno alle proteste dei benzinai. “Il vento del cambiamento ha soffiato attraverso le Alpi”, ha affermato de Mayo. Per rappresaglia, la Francia ha trascinato il suo ambasciatore attraverso le Alpi a Parigi per protestare. In Libia, Italia e Francia sono state viste sostenere le parti opposte nella guerra civile alle porte dell’Europa. Un ministro italiano si è lamentato del fatto che i francesi stiano cercando di ritrarre Leonardo da Vinci come un francese e di pronunciare male il suo nome per aggiungere al danno la beffa.

Ascolta questa storia

Goditi più audio e podcast iOS o Android.

Righe come questa sono scomparse nell’ultimo anno. Le cene comode hanno sostituito il gergo diplomatico. A settembre, il presidente Emmanuel Macron e il primo ministro italiano Mario Draghi hanno parlato in un incontro di quattro ore sull’offerta di un menu fisso di 590 euro ($ 665) al ristorante tre stelle Michelin Le Petit Nice a Marsiglia, dopo la mezzanotte, compreso il vino. . L’incitamento populista alla politica francese da parte dei politici italiani è una cosa del passato, invece Macron e Draghi hanno ammesso violentemente. Per garantire relazioni rafforzate, Macron e Tracy firmeranno il tanto atteso accordo franco-italiano. Economista È andato alla stampa. Questo accordo copre tutto, dall’integrazione della sicurezza agli stimoli che i giovani sperimentano dalla migrazione Bella Francia e vita piacevole.

Il modello dell’Accordo Elysee, firmato dai governi francese e tedesco nel 1963, da allora ha fornito la spina dorsale delle relazioni attraverso il Reno. Tali confronti possono sembrare eccessivi. Seppellire i pulcini dopo una guerra continentale è una cosa più grande che compensare dopo una diplomazia non diplomatica. Ma ignora la velocità e il cinismo che hanno provocato la firma del Patto dell’Eliseo. Charles de Gaulle vide questo documento come un modo per provocare una spaccatura tra la Germania e gli Stati Uniti. Questo non è stato menzionato in un incontro tra i leader tedeschi e francesi il mese scorso. Infatti, si è messo insieme in fretta e furia per correre da Herms a Parigi per trovare una gigantesca cartellina di pelle adatta a far firmare un ambasciatore tedesco.

Tali accordi riguardano spesso qualcos’altro. Se l’accordo franco-tedesco riguarda davvero gli Stati Uniti, l’accordo franco-italiano riguarda la Germania. Oppure i funzionari di altri paesi stanno prestando molta attenzione. Ogni partito del nuovo governo tedesco offre alla Francia qualcosa di cui preoccuparsi, che si tratti della debole politica di difesa dei socialdemocratici, dell’austerità dei Liberi Democratici o della forza nucleare dei Verdi. La Francia ha bisogno di opzioni, l’Italia è buona.

Nel 2020 è arrivata una visione della possibilità di un rapporto franco-italiano, una spinta collettiva per il debito pubblico – un sogno francese e italiano, ma un sogno tedesco – che ha spinto il governo tedesco ad abbandonare la sua opposizione di lunga data all’idea. . L’uscita dal governo dei democristiani di Angela Merkel è sconcertante MEL’ flusso dei rapporti di potere. Ma per quanto le cose migliorino tra Francia e Italia, la Germania rimarrà il principale alleato della Francia. Un accordo che può essere accettato sia dalla Francia che dalla Germania sarà probabilmente accettato dalla maggioranza del popolo ME Paesi; Un accordo accettabile per Italia e Francia potrebbe lottare per il sostegno in tutto il Mediterraneo. Qualsiasi cambiamento importante nella politica richiede stabilità franco-italiana. Ma ha ancora bisogno dell’approvazione tedesca.

Piuttosto, una relazione ancora maggiore tra MEI tre grandi paesi potrebbero essere il frutto dell’accordo. Questa è la Germania MEE il membro più potente della Francia, almeno sotto Macron. Ma l’Italia è molto efficace. Se l’Italia, la terza più grande economia del club, sarà in grado di tornare alla crescita reale dopo decenni determinerà la salute economica del club. Quando i sondaggi suggeriscono che la Lega (da destra a destra) sosterrà la Lega, il modo in cui l’Italia sta affrontando l’era post-Tragi è la politica dei Fratelli Italiani (sempre di destra) e della Forza Forza (sempre il veicolo di Berlusconi). Un’Italia che si può progettare ME Discussioni come regole di spesa allentate o delocalizzazione sono in una posizione migliore per affrontare entrambi i problemi.

Trattami bene

Quanto all’Italia, l’accordo dice di più su se stesso che sui suoi rapporti con la Francia. Mentre era al Ministero delle Finanze italiano, Draghi ha lavorato sui preparativi per l’adesione all’Euro. C’era qualcosa di razionale Il Controllo esterno, Controllo esterno: se l’unione monetaria aderisce all’unione, l’Italia non soffrirà più di problemi autoinflitti come l’alta inflazione. Ora un politico tecnico piuttosto che un tecnocrate politico, il signor Drake ha seguito una strategia simile nel governo. Sotto Draghi, l’Italia ha aumentato la sua quota del suo fondo di recupero da 50 750 miliardi a 190 190 miliardi, promettendo che ci vorranno anni per attuare le riforme più ampie. Se l’Italia vuole soldi, deve continuare a seguire le politiche stabilite da Mr Tragi, indipendentemente da chi ospita l’evento.

L’accordo con la Francia è un altro ostacolo. In un accordo, una relazione burocratica pacifica deve continuare nel mezzo di una politica burrascosa. Sia Mr. Drake che Mr. Macron sanno che non saranno mai più gli stessi. I loro eredi possono ritrarre Sarkozy come Zen e Berlusconi come un politico. Macron affronterà le elezioni in primavera. Nel frattempo, Tragi rimane in silenzio sul fatto che continuerà come primo ministro o se cercherà di diventare presidente dell’Italia, fluttuando al di sopra della politica italiana – un politico minore di San Mario, il santo patrono della credibilità del mercato obbligazionario.

Le offerte non sono sciocchezze. Un futuro governo sufficientemente stabile potrebbe consentire agli accordi di prosciugarli o abbatterli del tutto. Dopo la firma dell’accordo franco-tedesco nel 1963, de Gaulle vide le sue speranze per una scissione tra Germania e Stati Uniti quando il parlamento tedesco inseriva un impegno floreale. NATO. Il Generale lo proibì: “Le alleanze, come le donne e le rose: durano finché durano”. Tuttavia, a volte, ci vuole davvero molto tempo. io

Leggi di più dal nostro editorialista Carlo Magno sulla politica europea:
Ultimo (20 novembre 2021)
Salario minimo, rabbia massima (13 novembre 2021)
Perché la Gran Bretagna è un vicino così tranquillo (6 novembre 2021)

Questo articolo è stato pubblicato nella sezione Europa dell’edizione cartacea con il titolo “Lavoro franco-italiano”.

READ  Miti per la corsa per Toronto nell'ISL in Italia