Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Smart Cities World – Flessibilità

Madosinhos in Portogallo e la provincia di Bodenza in Italia sono state nominate come le ultime battute d’arresto dalla coalizione guidata dalle Nazioni Unite 2030 (MCR2030) per strategie pionieristiche per ridurre l’impatto dei disastri, inclusi incendi e terremoti.

L’UNDRR è al centro dell’organismo delle Nazioni Unite per la mitigazione del rischio, il coordinamento delle misure di mitigazione del rischio verso un futuro più flessibile e la salvaguardia dei guadagni verso obiettivi di sviluppo sostenibile. Gestisce il segretariato di MCR2030, che ha 11 azionisti chiave.

La città ha condotto più di 3.000 campagne di sensibilizzazione della comunità tra il 2009 e il 2019 e l’anno scorso ha creato il rifugio Matosinhos, dove il pubblico può conoscere i pericoli della vita quotidiana attraverso simulazioni. Il Comune si impegna a condividere la propria esperienza con la più ampia rete MCR2030 ed è nelle prime fasi di collaborazione con le città di Dili, Brasile e Timor orientale.

“Come sindaco di Madosinhos, credo nel potere del sostegno positivo, della prevenzione, dell’autodifesa e Espansione Nella nostra popolazione “, ha affermato il sindaco di Matosinhos Luisa Salgueiro.

READ  Vuoi lasciare la Romania? Una bella città in Italia offre case fatiscenti per 1 euro, ma anche appartamenti già pronti a buon mercato come un Logan

Nel frattempo, la provincia di Botanza, che comprende 100 comuni, ha istituito una rete permanente di integrazione regionale per mitigare il rischio di catastrofi, investendo in infrastrutture e campagne di sensibilizzazione e comunicazione pubblica.

Dal 2013 la provincia è afflitta da disastri Espansione Nelle sue strategie regionali di sviluppo socio-economico sostenibile, si trasforma in una vera e propria struttura dell’attività regionale che deve essere attuata influenzando la pianificazione urbana.

Dal 2014 la provincia è diventata un modello nazionale per l’organizzazione provinciale della protezione civile, che incorpora una rete di sorveglianza sismica integrata nella rete italiana di operazioni forti (RAN).