Aprile 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

PSNI: La fiducia delle donne nella polizia è stata infranta dall’aggressione dell’ufficiale

PSNI: La fiducia delle donne nella polizia è stata infranta dall’aggressione dell’ufficiale
  • Scritto da Lindsey Telford
  • BBC News NI

didascalia foto,

La vittima dice che ora non si fida della polizia

Una donna che è stata aggredita da un agente fuori servizio della polizia dell’Irlanda del Nord (PSNI) durante una serata fuori dice che ora non si fida della polizia.

Gavin McKnight, 45 anni, il cui indirizzo è stato dato in tribunale come PSNI Brooklyn House, Knock Road, Belfast, si è dichiarato colpevole di un’accusa di aggressione comune.

Gli è stata ordinata una multa di 1.000 sterline, di cui 750 sterline saranno assegnate come risarcimento alla sua vittima di 34 anni.

“È qualcosa che non mi lascerà mai”, ha detto.

La Corte dei magistrati di Belfast ha sentito che l’incidente è avvenuto nell’area fumatori del Maverick Bar nel centro della città a settembre.

L’imputato era uscito con i colleghi per una serata fuori e aveva consumato “una notevole quantità di alcol”.

Si è avvicinato alla denunciante e alla sua amica e ha avuto una conversazione che all’inizio è stata descritta come “amichevole”, ma è diventata “a disagio”.

La corte ha sentito McKnight “far oscillare il braccio sopra il suo inguine” ed è scoppiato un alterco fisico, costringendo il personale del bar a separare le due parti.

“completamente sbalordito”

La vittima, che ha parlato in condizione di anonimato, ha detto a BBC News NI di essere rimasta “completamente scioccata” quando ha scoperto che l’accusato era un agente di polizia.

“Era l’ultima cosa che mi aspettavo”, ha detto.

“Doveva essere qualcuno a cui ti saresti rivolto… e lì mi avrebbe fatto qualcosa del genere.”

L’avvocato di McKnight ha detto alla corte che si è pentito dell’incidente e voleva scusarsi con la vittima.

“Se potesse tornare indietro nel tempo, funzionerebbe”, ha detto l’avvocato.

Ha aggiunto che “non si trattava di un caso di aggressione pubblica premeditata” e che ci sarebbe stata “tutta una serie di conseguenze” per McKnight.

“Avrà problemi con il suo lavoro. È possibile che perda il lavoro, la pensione e la casa”, ha detto.

Nell’emettere una multa a McKnight, il giudice ha osservato che mentre non c’erano effetti fisici per la vittima, c’erano “effetti psicologici”.

McKnight è sospeso dal servizio dalla polizia.

“Noi, come servizio di polizia, non tollereremo alcun illecito da parte dei nostri ufficiali o del nostro staff e ci aspettiamo da loro i più alti standard di professionalità e integrità”, ha dichiarato Ch Supt Simon Walls, Head of Professional Standards della PSNI.