Maggio 6, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Prettini sconfigge Karatsev e conquista il primo posto nel Serbia Open

Tennis – Australian Open – Melbourne Park, Melbourne, Australia, 15 febbraio 2021, l’italiano Matteo Perrettini in campo dopo essersi ritirato dalla partita del quarto turno contro il greco Stephanos Tsitsipas.

L’italiano Matteo Perrettini ha vinto il Serbian Open dopo aver sconfitto il russo Aslan Karatsev 6-1 3-6 7-6 (0) nella partita finale al Novak Djokovic Tennis Center sui campi in sabbia nel centro di Belgrado, sulle rive del Danubio, domenica.

Berettini ha sparato un tiebreak contro Karatsev nel terzo set tiebreak 7-0 quando il giocatore russo ha mostrato segni di stanchezza nel primo set e nel tiebreak dopo la sua difficile vittoria di tre ore e mezza sul numero uno del mondo Djokovic nella semifinale del Sabato.

Karatsev ha scavato in profondità per tornare in partita dopo essere stato rimosso dal primo set ed è rimasto a galla grazie al suo ottimo servizio, e il russo ha salvato il match point per forzare il tiebreak.

Ma era una nave vuota proprio in casa perché il numero 10 del mondo Perettini ha continuato a sparare colpi di base che hanno tenuto il suo avversario nel piede posteriore.

“E ‘stata una bella lotta – ha detto Berettini davanti al campo dopo aver alzato il trofeo -. È stato un piacere essere qui perché sono rientrato da un infortunio e devo ringraziare la mia squadra per il duro lavoro”.

“È stata una settimana fantastica e sono felice di vincere questo torneo con la mia famiglia che guarda”.

Il numero 28 del mondo Karatsev, che è salito sul grande palco all’inizio di quest’anno quando ha raggiunto le semifinali degli Australian Open a febbraio e ha vinto il Dubai Tennis Championships il mese scorso, ha elogiato il suo avversario.

READ  Dominic Tim sconfigge Marcus Giron e arriva al terzo round. Anastasia Pavlyuchenkova batte Jennifer Brady Sports News, First Post

“Congratulazioni a Matteo e alla sua squadra, hanno fatto un ottimo lavoro qui. È stato un grande anno per me e non vedo l’ora che arrivino i prossimi tornei”.

I nostri criteri: Thomson Reuters Trust Principles.