Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’italiano Bastianini è arrivato troppo tardi per vincere il Texas in MotoGP

Austin, Texas (AB) – The Beast è il numero uno in MotoGP con la vittoria e la leadership nei campionati stagionali.

L’italiano Enea Bastianini, soprannominato “La Pestia”, ha guidato di cinque giri l’australiano Jack Miller, vincendo domenica il Gran Premio della MotoGP negli Stati Uniti e aprendo la strada con la sua seconda vittoria stagionale. Inseguimento al titolo dopo quattro gare.

Lo ha fatto su una pista che è stata a lungo dominata dallo spagnolo Marc Marquez, che coraggiosamente è arrivato sesto nella sua prima gara dopo aver saltato le ultime due dopo una violenta caduta in Indonesia.

“C’è un nuovo sceriffo in città”, ha detto Miller, guardando Bastianini mentre l’italiano indossava il cappello da cowboy nero del vincitore. “Sei tu.”

Ingrandiva ancora di più il sorriso della bestia. Senza denti, bianco perla quasi perfetto.

“È fantastico per me, in Texas, uno dei miei preferiti”, ha detto Bastianini. “Quando ho visto Jack nella prima parte della gara, stavo cercando di vincere, ma non sapevo se potevo”.

Il 24enne Grecini Racing Rider ha vinto il Campionato Moto2 nel 2020 e si è unito alla serie migliore nel 2021, concludendo la sua nuova stagione con due podi.

Bastianini ha detto che la vittoria decisiva in Qatar è stata una grande vittoria per la squadra. Stare in cima al Texas è “il migliore per me perché siamo equilibrati e sappiamo di essere in prima linea in ogni gara”.

Bastianini è arrivato quinto come una squadra di piloti Ducati, tra cui Miller, ha dominato i primi cinque e ha gareggiato l’uno contro l’altro in più della metà delle gare nel Circuit of America a circuito unico sviluppato per le vetture di Formula 1.

READ  Italia: le donne immigrate sono più soggette alle epidemie

Alla fine ha preso il comando di Miller e ha frenato alla fine della lunga corsa prima di partire per la vittoria. Miller salirà al terzo posto, superando lo spagnolo Alex Rinz nell’ultimo giro per conquistare il 500° podio della Suzuki in MotoGP.

Miller ha detto di Bastianini: “Mi ha lasciato cadere dritto sulla schiena. È un uomo tascabile, molto piccolo e molto veloce”.

Bastianini è il terzo vincitore nei nove anni di storia della corsa, da tempo dominata da Marquez e dalle sue sette vittorie. Dopo aver recuperato da una commozione cerebrale e problemi di doppia visione causati da un grave malfunzionamento nei warm-up per il Gran Premio d’Indonesia del 20 marzo, il pilota Repsol Honda è tornato a correre sulla sua pista preferita.

Marquez ha sottovalutato le sue possibilità di vincere questa settimana, ma domenica guarderà indietro come un’occasione persa che avrebbe potuto essere un ritorno migliore.

Marquez è stato veloce negli allenamenti durante il fine settimana, ma una sfortunata sessione di qualifiche lo ha portato nono. Poi un inizio terribile lo ha atterrato dal primo all’ultimo turno.

Marquez è rimasto sbalordito mentre gli altri corridori correvano e si è guardato dietro la spalla destra per vedere che non c’era nessuno dietro di lui. Ha poi concluso sesto, finendo sesto con uno sforzo di gara che non avrebbe dovuto essere vinto in nessun altro anno.

“Non possiamo dimenticare che Mark ha avuto due ultimi fine settimana liberi”, ha detto Miller. “Mark è stato in grado di gestirlo completamente qui per molti anni.”

La MotoGP torna nella sua patria europea tra due settimane in Portogallo, la prima di 12 gare consecutive nel continente e le piste strette e tortuose dell’Europa.

READ  Roberto Mancini: il manager dell'Italia afferma che i prossimi rivali di Euro 2020 saranno duri come il Galles Stoke | Notizie sul calcio

“Vediamo se riusciremo a prendere di nuovo questa decisione in futuro. Penso che il divario nelle corse europee sarà di nuovo vicino”, ha detto Bastianini.

Dieci piloti sono finiti in scena nelle prime quattro gare e cinque sono a meno di 19 punti dalla presenza di Bastianini in campionato.

“Questo campionato è così lungo, può succedere di tutto”, ha detto Miller. “È spalancato.”