Maggio 8, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

L’Italia riapre in attesa della ripresa economica

Di Colin Barry | Associated Press

MILANO – I ristoranti dell’ora di pranzo hanno riempito la tavola della milanese Piazza Diomo, anche lunedì, a riprova della domanda di cibo quando l’Italia inizia il suo secondo lancio, e tante speranze, finalmente, riaprono l’epidemia di Covid-19.

Sei mesi dopo la riapertura, i ristoranti, i bar, i musei e i cinema sono stati gradualmente riaperti al pubblico nell’ambito del progetto, che è apparso molto cauto ad alcuni e urgente ad altri.

Stanchi virologi e operatori sanitari di tutto il Paese temono che anche una temporanea riapertura da parte del governo del premier Mario Draghi possa chiamare gratis o tutti, i cui segnali stanno riempiendo parchi e piazze delle città da Roma a Torino nel fine settimana. , Da Milano a Napoli.

“È un’illusione pensare che stai dando un segnale per aprirti, non vedi chi ti sta intorno. Non perfetto”, ha detto lunedì il sindaco di Milano Giuseppe Salah.

Per i proprietari di ristoranti che lottano per sopravvivere, il ritorno ai pasti all’aperto è troppo breve, troppo tardi e un ordine di coprifuoco per bloccare successivamente la riapertura del teatro fino alle 22:00 e inviare un cattivo messaggio pubblicitario ai viaggi internazionali diretti a una seconda estate epidemica.

Le autorità milanesi hanno concesso alla pizzeria Pino il raro permesso di allestire tavoli con portici che collegano una parte del compenso Piazza Dio al posto interno perduto in quanto serve i clienti seduti per la prima volta da febbraio. Il permesso durerà per tutta l’estate.

“Possiamo solo essere felici”, ha detto lo staff Antonio Carullo. “Perché abbiamo così tanti amici che hanno ristoranti che non hanno molto spazio fuori, o nessuno, sono ancora a casa, senza lavoro”.

READ  L'Italia riduce a cinque giorni l'isolamento per i cittadini dell'UE

La visione del governo è per una rinnovata attività economica da riaprire gradualmente – con piscine all’aperto il mese prossimo, seguite da palestre e grandi eventi e mostre da metà giugno – con un turbo di 200200 miliardi (24 1 241 miliardi) per l’UE e l’italiano recupero. Finanziamento previsto in Parlamento lunedì.

“Credo che l’onestà, l’intelligenza e il gusto per il futuro prevarranno sulla corruzione, sulle sciocchezze e sugli interessi personali”, ha detto Draghi ai legislatori a Roma.

Sotto la pressione dei partner di destra, il governo ha spostato le aperture una settimana prima del previsto, consentendo per la prima volta viaggi gratuiti in 15 mesi in 21 regioni e province autonome d’Italia, sotto il minimo controllo del coronavirus. Il numero di persone che possono vedere amici e familiari in un dato momento è raddoppiato da due a quattro. Ristoranti e bar possono ospitare persone per pranzi all’aperto. La comunicazione è ricominciata fuori dal gioco.

Al Combo Tea Piero di Roma, i ristoratori hanno apparecchiato fuori e si sono seduti per la prima volta da metà marzo per ripulire i ciottoli per accogliere i clienti per il servizio. Venezia era vuota dei suoi turisti abituali, ma i proprietari del caffè pulirono i tavoli e le sedie e se ne andarono, affidandosi ai clienti locali.

“È una rinascita”, ha detto Stefano Bolton, proprietario di un caffè a Combo Santa Margarita.

I reparti di terapia intensiva italiani riaprono anche se superano la soglia del 30% per gli allarmi. La campagna di vaccini in Italia è ancora più imbarazzante per il suo obiettivo di 500.000 colpi al giorno, che ora si muove per proteggere le persone nella fascia di età 70-79. L’Organizzazione mondiale della sanità riferisce che la maggior parte dei decessi per COVID-19 in Europa si verificano in persone di età superiore ai 65 anni.

READ  L'Italia per allentare le restrizioni COVID

Ciò ha destato preoccupazione tra i virologi, i quali sottolineano che il virus è in grado di trasformarsi con varianti mortali, e che la curva in Italia è recentemente tornata sotto controllo e potrebbe facilmente risalire.

L’isola italiana della Sardegna – l’unica area completamente fuori controllo per un periodo di questo inverno – è diventata una storia di avvertimento. Tutto il segnale chiaro era che è affondata nella zona rossa a metà aprile dopo lo scoppio di nuove epidemie.

Il dottor Massimo Booty, responsabile delle malattie infettive presso gli ospedali Nicarada di Milano, ha affermato di sperare che il sistema di sorveglianza italiano consentirebbe un adeguato allerta se il virus facesse un altro passo. In questo momento, è importante concentrarsi sui vaccini, non per controllare le infezioni, ma per fare pressione dagli ospedali.

“Questo ci permetterà di tornare alla nostra normale routine perché abbiamo molti pazienti che non hanno COVID che necessitano di cure”, ha detto il dottor Booty, aggiungendo che i reparti di terapia intensiva sono trattamenti non pianificati fintanto che sono sotto pressione. “Anche se un malato di cancro può aspettare per il trattamento, non aspettano in silenzio”.

Nonostante le difficoltà, il dottor Booty ha affermato che la decisione di avvio è comprensibile.

“Soprattutto, è difficile controllare la popolazione e affrontare la grave crisi economica. C’erano ragioni importanti dietro questa decisione politica”, ha detto.

A Milano, Cinema Beltrade, un cinema, ha organizzato una maratona di film di un giorno dalle 6:00 alle 21:30 per festeggiare “con un po ‘di frenesia”, ha detto la proprietaria Monica Baldi.

READ  I funzionari del Lazio stanno offrendo borse di studio di oltre 600 euro a caregiver e assistenti domiciliari

Baldi ha detto che 82 talenti socialmente distanti hanno riempito il cinema per mostrare l’alba del film di Tata Moretti del 1993 “Dear Diary”, una risposta all’ultimo film proiettato prima della chiusura a novembre, che sembrava appropriato solo per un curriculum.

Sebbene alla Lombardia sia stato consentito di aprire 500 teatri live-action, la realtà è più complessa. Le regole a distanza consentono un massimo di 500 spettatori, anche in grandi teatri come La Scala, che possono ospitare più di 2.000 persone.

La Scala ha in programma per il mese prossimo un simbolico concerto di riapertura di Ricardo Mutti. Ma mentre la direzione ritiene che l’orchestra e il coro possano essere completamente vaccinati, la ripresa della stagione con un calendario completo non è prevista prima di settembre e i regolamenti saranno ulteriormente allentati. Nel frattempo, prevede di tenere una serie di concerti all’aperto in giro per la città nei prossimi mesi.

“La cosa importante è che ci saranno opportunità per il pubblico di tornare e ricreare le emozioni uniche dei concerti”, ha detto il Direttore Generale Dominic Meyer.