Settembre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La prima pianta carnivora identificata in 20 anni è stata trovata vicino a Vancouver: NPR

Triantha West Con i suoi deliziosi fiori bianchi appare innocuo, ma il suo fusto appiccicoso aiuta la pianta a catturare piccoli insetti e a preparare un pasto di piccoli insetti.

Danilo Lima


Nascondi didascalia

Cambio didascalia

Danilo Lima

Triantha West Con i suoi deliziosi fiori bianchi appare innocuo, ma il suo fusto appiccicoso aiuta la pianta a catturare piccoli insetti e a preparare un pasto di piccoli insetti.

Danilo Lima

Un minuscolo fiore bianco che cresceva vicino ai centri urbani nel nord-ovest del Pacifico si è rivelato fatale.

Il pugnale occidentale disteso che dimora nella palude, Triantha occidentale, è stato descritto per la prima volta nella letteratura scientifica nel 1879. Ma fino ad ora nessuno si era reso conto che questa pianta dall’aspetto dolce usa il suo gambo appiccicoso per catturare e digerire gli insetti, secondo i ricercatori che Una nota nel loro studio è stata pubblicata lunedì È la prima nuova pianta carnivora scoperta in circa 20 anni.

“Non avevamo idea che fosse un carnivoro”, dice. Sean Graham, botanico dell’Università della Columbia Britannica. “Questo non si trova in qualche località tropicale esotica, ma davvero alle nostre porte a Vancouver. Potresti letteralmente uscire da Vancouver in questa località del campo.”

Meno di 1.000 specie di piante sono carnivore e queste piante tendono a vivere in luoghi con molta luce solare e acqua ma terreno povero di nutrienti.

Il team di Graham stava svolgendo un progetto non correlato nella genetica delle piante e ha notato che lo pseudobulbo occidentale ha una delezione genetica che a volte appare nei carnivori. I ricercatori hanno iniziato a pensare al fatto che questo fiore crescesse nel tipo di ambiente che include molte piante insettivore.

READ  Quali sono le probabilità di vincere la lotteria del vaccino "shot in a million" in Kentucky?

“E poi hanno queste gambe appiccicose”, dice Graham. “Quindi, sai, è stato un po’ come, OK, mi chiedo se questo potrebbe essere un segno che questo potrebbe essere un carnivoro.”

È probabile che api, grandi mosche e altri importanti impollinatori siano troppo grandi per rimanere bloccati su steli appiccicosi Triantha West Dicono i ricercatori. Ma i moscerini più piccoli non sono così fortunati.

Qianshi Lin


Nascondi didascalia

Cambio didascalia

Qianshi Lin

È probabile che api, grandi mosche e altri importanti impollinatori siano troppo grandi per rimanere bloccati su steli appiccicosi Triantha West Dicono i ricercatori. Ma i moscerini più piccoli non sono così fortunati.

Qianshi Lin

Per scoprire se le piante possono effettivamente assumere nutrienti dagli insetti, ricercatore Qianshi Lin, ora all’Università di Toronto, Mississauga, ha nutrito i moscerini della frutta con isotopi di azoto-15, in modo che questo azoto possa essere usato come tracker. Quindi queste mosche erano appese agli steli di questa pianta.

Successivamente, un’analisi ha mostrato che l’azoto degli insetti morti stava già entrando nelle piante. Di fatto, Triantha Ottiene più della metà del suo azoto dalla preda. Nel Atti dell’Accademia Nazionale delle Scienze Pubblicato online lunedì, Lin e colleghi affermano che questo è simile a ciò che è stato visto in altre piante carnivore.

Inoltre, i ricercatori hanno dimostrato che i filamenti appiccicosi sul gambo del fiore producono un enzima digestivo che molte piante carnivore usano.

E quando il team di ricerca ha esaminato gli esemplari di questa pianta conservata nelle erbe, ha trovato minuscoli insetti morti attaccati agli steli.

READ  Gli astronomi hanno rilevato per la prima volta la luce da dietro un buco nero, dimostrando ancora una volta che Einstein aveva ragione

Aaron EllisonD., un botanico di Harvard che non faceva parte del gruppo di ricerca, afferma che la scoperta è stata il risultato di una “serie di pensiero scientifico davvero interessante”.

Si noti che tutte le altre piante carnivore conosciute catturano la preda con l’aiuto di foglie modificate.

“Nessuno considererebbe il gambo di un fiore come la posizione primaria per i carnivori”, afferma Ellison. “Questa è una grande sorpresa.”

Le piante carnivore di solito tengono le loro trappole assassine lontane dai loro fiori, quindi non c’è il rischio di uccidere accidentalmente gli impollinatori. Ma in questo caso, lo stelo sembra essere in grado di catturare solo piccoli insetti come moscerini, non api o grandi farfalle coinvolte nell’impollinazione. Non solo la pianta cresce in Canada; Nel loro studio, i ricercatori notano che Venere si trova vicino a “diversi grandi centri urbani sulla costa del Pacifico”.

L’intera esperienza ha portato Graham a chiedersi cosa ci fosse là fuori a mangiare di nascosto insetti. Dopotutto, non è raro che le piante abbiano steli appiccicosi, che si pensa siano usati come meccanismo di difesa per impedire agli insetti di mangiare la pianta.

“Sospetto che ci possano essere più carnivori di quanto pensiamo”, dice Graham.

I membri del laboratorio del professor Sean Graham hanno condotto ricerche sul campo e hanno allevato i meravigliosi fiori di questa palude nel Cypress Provincial Park fuori Vancouver, British Columbia.

Qianshi Lin


Nascondi didascalia

Cambio didascalia

Qianshi Lin