Maggio 19, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La NASA ha dato il via libera ai piani per inviare un drone gigante sulla luna più grande di Saturno

La NASA ha dato il via libera ai piani per inviare un drone gigante sulla luna più grande di Saturno

La NASA ha ottenuto il via libera per inviare un lander simile a un drone per esplorare Titano, la più grande delle 146 lune di Saturno.

L’agenzia mira a lanciare nel luglio 2028 Annunciato martedì Ora può completare il progetto finale di Dragonfly, un velivolo ad ala rotante delle dimensioni di un rover su Marte che verrà utilizzato per scoprire “processi chimici prebiotici comuni sia a Titano che alla Terra primordiale prima che la vita si evolvesse”.

Se tutto andrà secondo i piani, il drone a otto rotori dovrebbe arrivare su Titano nel 2034, dove volerà verso decine di “siti promettenti” per caratterizzare l'abitabilità dell'ambiente di Titano e cercare eventuali segni di vita sulla superficie lunare. . Luna ricca di organico. L'atmosfera più densa di Titano (circa quattro volte quella della Terra) aiuterà l'elicottero a “saltare” fino a cinque miglia contemporaneamente in un giorno intero su Titano (16 giorni terrestri).

Si prevede che Dragonfly coprirà più di 108 miglia nel corso della sua missione di 32 mesi, una distanza maggiore di quella di tutti i rover della NASA su Marte, Terra e Luna messi insieme. La NASA stima che il costo del ciclo di vita dell'elicottero sarà di 3,35 miliardi di dollari, quasi il doppio delle spese previste all'epoca Il progetto è stato annunciato nel 2019.

“Dragonfly è una straordinaria missione scientifica di ampio interesse per la comunità e siamo entusiasti di compiere i prossimi passi in questa missione”, ha affermato Nicky Fox, amministratore associato della direzione della missione scientifica, in un comunicato stampa della NASA. “L’esplorazione di Titano spingerà i limiti di ciò che possiamo fare con gli elicotteri oltre la Terra”.

READ  Ritardare le vaccinazioni virali darà al virus l'opportunità di sviluppare nuove varianti