Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Federcalcio europea (UEFA) apre le indagini sul caso Juventus, mentre crescono i problemi del club

Sospensione

Milan – I guai fuori campo della Juventus si stanno aggravando in uno scandalo che sta ripercuotendosi sul calcio italiano.

Giovedì la UEFA ha aperto un’indagine sulla Juventus, ore dopo che è stato rivelato che l’ufficio del pubblico ministero di Torino aveva richiesto l’incriminazione dell’ex presidente Andrea Agnelli e di 10 ex membri del consiglio, nonché del club stesso tra accuse di falso in bilancio.

L’ex vicepresidente Pavel Nedved e l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene – che hanno lasciato il club lunedì quando Agnelli e tutta la squadra Il consiglio di amministrazione si è dimesso – Tra coloro per i quali sono stati chiesti rinvii a giudizio c’è anche l’ex direttore sportivo della Juventus Fabio Paratici, passato al Tottenham.

L’organo di governo del calcio europeo ha dichiarato in un comunicato: “Chamber 1 CFCB (Club Financial Control Body) ha aperto oggi un’indagine formale con la Juventus in merito a possibili violazioni della Licenza per club e del regolamento sul fair play finanziario”.

La UEFA ha dichiarato che l’indagine “si concentrerà su presunti abusi finanziari che sono stati recentemente annunciati a seguito di azioni condotte dalla Commissione per le società e le banche italiane (CONSOB) e dalla Procura della Repubblica di Torino”.

L’unità investigativa nominata dalla UEFA è guidata da Sunil Gulati, ex presidente della US Soccer Federation e docente di economia alla Columbia University.

L’unità ha stipulato un accordo transattivo con la Juventus ad agosto – per evitare sanzioni più gravi per violazioni delle regole di controllo finanziario che si applicano a tutti i club che si qualificano per le competizioni UEFA – ma la UEFA ha detto giovedì che potrebbe essere annullato.

READ  Perché il fondatore di Diesel Jeans vuole costruire un competitor italiano per competere con LVMH e Kering

“Nel caso in cui, dopo il completamento di questa indagine, la posizione finanziaria del club sia significativamente diversa da quella valutata dalla Prima Camera del CFCB al momento della conclusione dell’accordo transattivo, o se emergano o vengano a conoscenza fatti nuovi e sostanziali, la Prima Camera del CFCB will Foot “La Camera si riserva il diritto di rescindere l’accordo transattivo, intraprendere ogni azione legale che riterrà opportuna e imporre sanzioni disciplinari.”

Ha aggiunto che collaborerà con le autorità italiane, che dovrebbero annunciare entro la prossima settimana una data per l’udienza preliminare, quando si deciderà se sporgere denuncia e procedere con il processo.

Juventus Afferma che “il trattamento contabile adottato nel bilancio contestato rientra in quello consentito dai principi contabili applicabili” e di essere pervenuto a tale conclusione “sulla base di un forte collegio di pareri di primari professionisti legali e commercialisti”.

in Lunga dichiarazione “La Juventus rimane convinta di aver sempre agito correttamente e intende far valere le proprie ragioni e difendere i propri interessi istituzionali, economici e sportivi in ​​tutte le sedi”.

I pubblici ministeri stanno indagando dallo scorso anno se la Juventus abbia tratto profitto da tangenti illegali da trasferimenti e prestiti di giocatori. Il caso esplora anche se gli investitori siano stati indotti in errore da fatture emesse per transazioni inesistenti per dimostrare un reddito che a sua volta potrebbe essere considerato falso in bilancio.

Il caso include i contratti dei giocatori, i trasferimenti e i rapporti con gli agenti tra il 2018 e il 2020.

All’inizio della pandemia, la Juventus ha dichiarato che 23 giocatori hanno accettato di accettare una riduzione dello stipendio di quattro mesi per aiutare il club a superare la crisi. Ma i querelanti affermano che i giocatori hanno rinunciato solo a un mese di stipendio.

READ  Focus sui dati economici di Germania, Eurozona e Stati Uniti

La Procura di Torino avrebbe scoperto altri pagamenti segreti all’ex giocatore Cristiano Ronaldo che la Juventus non ha denunciato.

La Juventus è quotata alla Borsa di Milano, il che la apre anche al vaglio normativo della Consob. Il chief financial officer del club, Stefano Serrato, è stato arrestato durante un’intercettazione telefonica sostenendo che se la CONSOB avesse messo in dubbio le loro mosse, avrebbero “abbagliato” i regolatori con parole fantasiose, secondo fughe di notizie ai media italiani.

Giovedì gli scambi sul titolo Juventus sono rimasti stabili, dopo aver chiuso martedì in negativo dell’1,16%, a 0,2738 euro.

Copertura AP World Cup: https://apnews.com/hub/world-cup e https://twitter.com/AP_Sports