Febbraio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

La Corea del Sud evacua le isole di confine di Yeonpyeong e Paengneung mentre la Corea del Nord spara in mare

La Corea del Sud evacua le isole di confine di Yeonpyeong e Paengneung mentre la Corea del Nord spara in mare

Secondo funzionari militari, ai residenti di due isole sudcoreane è stato ordinato di evacuare dopo che la Corea del Nord ha sparato più di 200 proiettili di artiglieria in mare vicino a un confine marittimo fortemente difeso.

La Corea del Sud afferma che la Corea del Nord ha condotto esercitazioni di artiglieria lungo il confine marittimo conteso in violazione di un accordo militare del 2018.

I capi di stato maggiore congiunti della Corea del Sud hanno dichiarato che venerdì la Corea del Nord ha sparato 200 colpi nelle acque a nord del confine marittimo occidentale conteso.

I funzionari di Seoul hanno descritto le esercitazioni nordcoreane come provocatorie, sebbene non abbiano causato danni.

Il Ministero della Difesa sudcoreano ha affermato che il Paese ha successivamente condotto esercitazioni a fuoco vivo “in cambio”.

Il Ministero della Difesa ha dichiarato: “Avvertiamo fortemente che la Corea del Nord ha la piena responsabilità di questa crescente crisi e la esortiamo fortemente a fermare immediatamente queste azioni”.

Funzionari di Yeonpyeong hanno detto all'AFP che ai civili è stato detto di evacuare l'area come “misura precauzionale”.

I residenti hanno detto che l'esercito ha chiesto loro di evacuare perché prevedeva di lanciare esercitazioni di fuoco navale.

READ  L'Università di Harvard accusata di ipocrisia da uno studente ebreo per la tenacia di Claudine Guy

Anche ai residenti dell'isola di Bingneung, che si trova a ovest di Yeonpyeong, è stato detto di evacuare, ha detto un funzionario del villaggio.

Il Ministero della Difesa non ha confermato se l'ordine sia stato il risultato dei bombardamenti dell'artiglieria nordcoreana o delle esercitazioni sudcoreane in risposta.

Un funzionario ha detto che l'esercito sudcoreano ha informato i residenti di Yeonpyeong che l'esercito sudcoreano aveva sparato in mare dopo un “posizionamento” vicino al confine.

Lo studente Kim Kang-hee, 25 anni, ha detto di aver prestato servizio a Baengnyeong fino al mese scorso.

“So che provocare la Corea del Nord in qualsiasi momento non è affatto strano”, ha detto a Reuters.

“Dopo aver sentito la notizia, mi sento ansioso e ho paura che possa scoppiare una guerra”.

Dal 1999 il confine marittimo coreano è teatro di numerose sanguinose battaglie navali tra le due Coree.

L’accordo del 2018 impone alle due Coree di interrompere le esercitazioni a fuoco vivo e la sorveglianza aerea nelle no-fly zone e nelle zone cuscinetto istituite lungo il loro confine.

La Corea del Nord ha lanciato attacchi di artiglieria sull’isola Yeonpyeong, uccidendo quattro sudcoreani nel 2010.

Venerdì scorso, il leader nordcoreano Kim Jong Un ha ordinato alle autorità di aumentare la produzione di veicoli mobili per il lancio di missili mentre il Paese affronta un imminente confronto militare con i suoi nemici.

AFP/Reuters/AFP