Ottobre 6, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il CEO di Ubisoft afferma che l’interesse dell’azienda per gli NFT era solo “ricerca”, non più interessato

Ubisoft CEO Says Company’s Interest In NFTs Was Just ‘Research’, No Longer Interested

Dopo un periodo esplorativo rialzista che ha visto calare gli NFT Punto di rottura di Ghost ReconOra, Ubisoft sembra aver sospeso le sue ambizioni Web 3.

Come notato da TheGamerDa Intervista più lunga di Gamesindustry.bizIl CEO di Ubisoft Yves Guillemot afferma che la società si sta ora allontanando dalle tecnologie NFT e blockchain. In effetti, secondo TheGamer, Guillemot ora afferma che l’interesse iniziale dell’azienda per il Web 3 non era altro che “ricerca” e potrebbe non averlo trasmesso correttamente.

“Forse non siamo stati molto bravi a dire che stavamo facendo ricerche”, ha detto Guillemot a GamesIndustry.biz. “Avremmo dovuto dire che ci stavamo lavorando e quando avremo qualcosa che ti dia un vantaggio reale, te lo daremo.

“Come azienda, siamo entrati nella realtà virtuale presto, Wii presto. Proviamo sempre cose nuove. A volte funziona, a volte no, ma dobbiamo sempre assicurarci di poter offrire ai giocatori una nuova esperienza innovativa e interessante L’obiettivo dell’azienda è sempre quello di creare la migliore esperienza e le nuove tecnologie sono sempre utili perché c’è meno concorrenza e le persone sono più interessate a provare cose nuove su una nuova tecnologia.

“Esplorare non significa lanciare”, ha continuato Guillemot. Questo settore si sta sviluppando rapidamente ed è molto cauto sull’impatto che avrà. Come molte altre cose, all’inizio non è così buono come potrebbe essere, ma come altre nuove tecnologie, troveranno la strada giusta”.

Certo, è positivo che Guillemot lo dica ora, considerando la forza con cui Ubisoft ha spinto gli NFT e la tecnologia blockchain solo un anno fa. L’azienda ha lanciato una piattaforma chiamata Ubisoft al quarzo Sperava di spingere le sue offerte web3 attraverso i giochi. ancora vivo, e punto di rottura È ancora l’unico gioco sulla piattaforma. Nicholas Poire, vicepresidente dell’Ubisoft Strategic Innovation Lab, si è trovato in difficoltà dopo aver affermato che “i giocatori non stanno ottenendo ciò che il mercato secondario digitale può offrire”. In seguito avrebbe aggiunto “… a causa della situazione attuale e del contesto degli NFT, i giocatori pensano davvero che stia distruggendo il pianeta prima e poi solo come strumento per indovinare. Ma quello che vediamo per primo è la fine del gioco”.

READ  L'open source DALL-E "Open Diffusion" è ora disponibile sul sito web

Lo stesso Guillemot ha tenuto una riunione a livello aziendale per discutere della spinta dell’azienda al web3, Dire ai dipendenti che “le NFT sono solo l’inizio”. Il personale ha risposto prima Dicono al management che pensano che gli NFT facciano schifo.

Ora, dopo tutta la cattiva pubblicità, le risposte sui social media e il brutale crollo in corso nei mercati NFT e blockchain, sembra che Ubi abbia deciso che non ne vale più la pena.

Viene da chiedersi come sia progredita Square Enix Dopo aver venduto tutto questo IP occidentale Per soldi blockchain.