Maggio 25, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Govt Europa: Il tragico atto di un giocatore anti-Waxer prima di morire in Italia

I medici affermano che un determinato anti-cera, che è stato portato in ospedale con il covid, ha compiuto un atto tragico prima di contrarre la malattia.

Un anti-cera italiano, che si è strappato la maschera di ossigeno e ha insistito sul fatto che non aveva malattie mentre era in cura in ospedale, è morto a causa del Covid-19.

Luigi Cossellu è stato ricoverato il 16 gennaio – i media locali hanno riferito che il Covit-19 aveva negato l’esistenza e si era rifiutato di accettare l’incarico.

Il 28enne era in condizioni critiche quando è arrivato all’ospedale Santa Maria Corretti di Latina, a sud di Roma.

I medici gli hanno diagnosticato una grave insufficienza respiratoria a causa del virus corona e lo hanno trasferito al reparto di terapia intensiva il secondo giorno della sua degenza in ospedale.

Tuttavia, il signor Gocellu ha rifiutato il trattamento e di conseguenza si è persino strappato la maschera per l’ossigeno Locale medio.

Italia 24 Notizie Indica che i medici sono riusciti a convincere la persona a indossare di nuovo la mascherina.

Ma era troppo tardi. La sua salute peggiorò e morì di malattia il quinto giorno in ospedale.

Il padre 55enne del signor Gocello, che è anche un terapista sessuale anti-cera, è attualmente in condizioni critiche su un ventilatore ospedaliero, ha riferito l’agenzia di stampa italiana. Ansa.

Secondo la sua pagina Facebook, Gocello è della vicina Terrasina ed è fidanzato.

Alessio D’Amato, assessore alla salute della Regione Lazio, ha indicato la morte di un uomo di 28 anni e ha esortato i giovani a vaccinarsi.

“Allora ci è semplicemente venuto a conoscenza. La vaccinazione è importante”, ha detto a Italy 24 News.

READ  L'India si unisce all'Indonesia e all'Italia nella Troika del G20

Il negozio riporta che un anti-cera incinta di 28 anni è morto durante la notte a Roma tra giovedì e venerdì.

Si dice che sia alla 31a settimana di gravidanza, ma non è stata vaccinata.

L’agenzia di stampa ha riferito che soffriva di sintomi da 10 giorni e aveva difficoltà a respirare, e nel giro di una settimana la sua salute è peggiorata ed è stato costretto a subire un taglio cesareo e partorire.

Ma non potevano salvare la donna che stava provando così tanto.

Con il 76,6 per cento della popolazione in completo blocco, l’Italia ha uno dei tassi di vaccinazione più alti d’Europa.

Tuttavia, gli anticeratori italiani fanno più rumore, soprattutto da quando il governo ha introdotto un’ordinanza di vaccinazione per gli over 50 che sono al potere dal 1° febbraio.

Il mese scorso, un popolare anti-ceratore italiano è stato assassinato dal Covit-19, che ha ricevuto adorazione dopo le sue regolari telefonate a un popolare programma radiofonico.

Mauricio Bratti, 61 anni, meglio conosciuto dai suoi fan come Mauro di Mandua, si è vantato di essere un “diffusore della peste” pochi giorni prima del suo ricovero in ospedale dopo essere andato deliberatamente al supermercato Carrefour senza mascherina quando stava male e aveva la febbre.

Secondo l’ordinanza vaccinale in arrivo in Italia, le persone di età superiore ai 50 anni devono essere vaccinate dal 1° febbraio.

Secondo l’ordine, l’unica alternativa per ottenere il vaccino è riprendersi da Govit-19.

Ciò ha spinto le persone a organizzare feste “infettive” in cui le persone pagheranno per stare vicino alle persone infette da Govt-19, sperando che prenderanno il virus, guariranno e quindi si qualificheranno per l’eccezione. .

READ  REFILE-Gli aeroporti italiani e francesi formano una società per l'infrastruttura dei taxi volanti

L’Italia sembra aver raggiunto il picco nel numero di infezioni da Omigron e ora il numero di casi della variante altamente contagiosa è in calo, ha affermato lunedì il capo dell’emergenza del governo del Paese.

“Ci sono buone notizie: siamo arrivati ​​al piano della curva per preoccuparci di Omigran, sta andando in discesa”, ha detto ai giornalisti a Milano il commissario Francesco Paulo Figliolo.

L’Italia è stato il primo Paese europeo ad essere stato colpito più duramente dall’epidemia all’inizio del 2020 ed è uno dei Paesi più colpiti, con il più alto numero di vittime nell’UE a quasi 144.000.