Maggio 6, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Gli indicatori del governo italiano migliorano la resistenza al sollevamento, gli esperti sollecitano cautela

Roma, 23 aprile (IANS): L’Italia ha continuato ad allentare le restrizioni sul virus corona previste per la prossima settimana, poiché i dati del Ministero della Salute hanno mostrato un graduale calo dei tassi di infezione e mortalità.

I dati rilasciati giovedì hanno mostrato 16.232 nuove infezioni nelle 24 ore precedenti, rispetto alle 13.844 di mercoledì.

Ma il numero totale di infezioni nella settimana che si è conclusa giovedì è sceso del 12% rispetto alla settimana precedente, ha riferito l’agenzia di stampa Xinhua.

Questa è la prima volta che il conteggio settimanale è stato inferiore a 100.000 dall’inizio di febbraio, il quarto calo settimanale consecutivo.

Giovedì sono stati segnalati 360 decessi, quattro in meno rispetto al giorno precedente. Questo è il tredicesimo giorno consecutivo in cui il numero di morti giornalieri è stato inferiore a 500 e il numero di morti settimanali è inferiore di oltre il 20% rispetto alla settimana precedente.

Altri dati hanno mostrato tendenze simili: il numero di pazienti nel reparto di terapia intensiva è stato di 3.021 giovedì, 55 in meno rispetto al giorno precedente. La ripresa del paese giovedì è aumentata di 19.125 a oltre 3,33 milioni. I recuperi sono superiori ai nuovi casi per il 17 ° giorno consecutivo di giovedì.

A partire dalla prossima settimana l’Italia ha continuato a muoversi verso controlli più facili del coronavirus. A partire da giovedì, tutte le 20 regioni d’Italia sono classificate come zone “rosse” o “arancioni” – le due sezioni più limitate dei controlli sanitari regionali nel sistema a quattro colori del paese.

Da lunedì la maggior parte delle regioni – secondo i media ipotizzano che potrebbero essere 13 su 20, di cui Lombardia e Lazio, le due maggiori – passerà al “giallo”, il secondo tipo di controllo più basso.

READ  Un quotidiano italiano riporta che il tennista è ricercato da una forza in Serie A: "Un diamante irrisolto"

Ciò significa che ristoranti e bar saranno aperti con posti a sedere all’aperto e musei, cinema e teatri saranno aperti con limiti di capacità. Sarà nuovamente consentito giocare all’aperto.

Secondo Goldretty, un sindacato agricolo, le nuove regole per ristoranti e negozi di liquori consentiranno di riaprire la metà delle dimensioni degli stabilimenti urbani. Nelle zone rurali, la percentuale è più alta.

Nonostante i sintomi positivi, gli esperti sanitari hanno insistito con cautela.

Nino Cartabellotta della Kimbe Foundation ha definito “ragionevole rischio” la decisione del governo di allentare le restrizioni, avvertendo che “il virus sta ancora circolando nel nostro Paese”.

Massimo Gully, capo dell’unità di epidemiologia dell’Ospedale Sako di Milano, ha detto di essere preoccupato che le persone superino i limiti rimanenti dopo che le restrizioni saranno state allentate la prossima settimana.

“Ho idea che le prossime aperture significheranno ‘tutto è aperto’, ovviamente mi interessa”, ha detto Gully.

L’Italia continua a rilasciare vaccini con l’obiettivo di arrivare a 500.000 vaccini al giorno entro la fine di questo mese.

A partire da giovedì, più di 16,55 milioni di persone in Italia avevano ricevuto almeno un vaccino, mentre 4,87 milioni erano state completamente vaccinate.